Matera- Chieti: per la Bawer vietato sbagliare

0

Mentre ci si avvicina al giro di boa del campionato di DNA Silver, ci apprestiamo a vivere una domenica intensa e ricca di partite che potranno smuovere e non poco la classifica. Matera, in cerca della sua terza vittoria consecutiva e in virtu’ dei tanti scontri diretti di giornata, ha contro Chieti la possibilita’ di accorciare sulle prime e dare la spinta decisiva alla stagione biancoazzurra che nonostante un andamento altalentante non e’ per nulla compromessa in virtu’ del grande equilibrio del campionato e dei colpi di scena che si susseguono di domenica in domenica.

La Bawer occupa l’ottava casella, ma sono solo 4 i punti che la distanziano dalla capolista Ferrara, caduta nell’ultimo match proprio per mano di Chieti. I biancoazzurri di coach Benedetto sono reduci dalla netta affermazione contro il fanalino di coda Bari, la seconda di fila. Con un super Austin e Cantone, con un Bolletta da doppia cifra e con il giovane esordiente Sacco (30” per lui e primi due pt in carriera) Matera sbanca senza troppi patemi il PalaFlorio. In pieno controllo del match sin dal primo quarto, i lucani con una prova corale di forza e incisivita’ hanno incrementato di quarto in quarto il proprio vantaggio, fissato poi sul finale +25. Una vittoria che pero’ non puo’ illudere i biancoazzurri, attesi ora da un impegno davvero ostico in cui per vincere servira’ una solida difesa, piu’ volte bersaglio di critiche, e un attacco a percussioni, che entrambi gli americani dovranno trascinare. Domani piu’ chemai crediamo possa essere la partita di Iannuzzi che con la sua fisicita’ e i suoi punti sotto canestro potrebbe mettere in seria difficolta’ la difesa avversaria, anche Vico, se in giornata, con le sue incursioni e le sue magie puo’ dare davvero il K.o finale.

La Proger Chieti invece, dopo il grande successo nel derby contro Roseto lontano dalle mura amiche, regala al suo pubblico l’ennesima gioia stagionale, interrompendo la lunga striscia di vittorie consecutive (ben 7) di Ferrara, che si e’ vista totalmente annientata. Gli abruzzesi non sembrano volersi fermare e arriveranno in quel del PalaSassi ancora affamati di vittorie: Matera e’ avvisata. Chieti, che in estate ha rischiato addirittura di non iscriversi al campionato a causa di problemi con lo sponsor, e’ totalmente rinnovato rispetto alla scorsa stagione, ma di giornata in giornata il gruppo cresce, aumenta la consapevolezza della propria forza e di conseuenza anche le ambizioni. Guidati da coach Marzoli, i teatini si presentano con: i soli 3 riconfermati, Fabrizio Gialloreto, nato e cresciuto a Chieti, vero e proprio pilastro della squadra, che con le sue triple potrebbe mettere in seria difficolta’ la difesa materana (min 26, rim 15, ass 13, stop 5, pt 11.2), Andrea Raschi, giocatore completo e di grande esperienza, rimbalzista e assistman di grande valore (min 31.37, rim 30, ass 40, stop 6, pt 11.7) e Manuel Diomede, giocatore che si e’ dimostrato fondamentale nella stagione della promozione di Chieti in DNA, che anche lo scorso anno ha ben figurato con i suoi pesanti punti e le sue fulminanti penetrazioni (min 27.53, rim 26, ass 23, stop 6, pt 6.5), Edoardo Di Emidio, di ritorno a Chieti dopo una buona annata disputata a Lanciano (min 10.46, rim 7, ass 5, stop 3, pt2.3), Mattia Soloperto, lungo di grande esperienza e dal ricco curriculum. Nato a Ferrara, classe ’80, arriva dopo due stagioni da protagonista prima in serie A con Avellino e poi con la Fulgor Forlì, mostruoso nei rimbalzi, min 30.66, rim 113, ass 13, stop 14, pt 14.4), l’ala Ernani Comignani (nato ad Atri, classe ’82, alto 200 cm, anch’egli di grande esperienze in categorie superiori, ben figurando con Urbania, Bisceglie, con la quale ha vinto anche la C Dilettanti, Scauri e Pescara. Nell’ultima stagione ha guidato il Francavilla Fontana ai playoff di DNB (min 16.80, rim 35, ass 23, stop 3, pt 3.4), l’acquisto in corso di stagione Bonfiglio, originario di Cento (FE), alto 181 centimetri e di scuola Virtus Bologna, squadra con cui ha esordito in LegaA nel 2005/06 restandovi anche nel 2006/07. Nel 2007/08 passa alla Sil Lumezzane (B1) per poi passare ad Bignami Anzola (B2). Nel 2008/09 coach Giulio Cadeo lo chiama a Castelfiorentino dove disputa un’ottima annata in B2, mentre nel 2009/10 passa a Ruvo di Puglia dove gioca 28 gare, segna 12 punti di media, tirando con il 36% da 3 il 63% da 2, con 2.3 recuperi e 2.2 assist. Rimane a Ruvo anche la stagione seguente collezionando 35 presenze con oltre 11 di media (61% da 2 e 36% da 3), 2.7 recuperi e 2.5 assistenze. Nel 2011/12 passa a Ferentino e va a referto 21 volte, con 23.2 minuti medi sul parquet durante i quali “fattura” 10.3 punti (44% da3); per poi finire l’annata sportiva a Siena con la Virtus, sempre in D.N.A. Lo scorso anno ha giocato a Bari, dove in regular season ha mandato a referto 10.6 punti in 31.2 minuti di media sul parquet (35% da2 e 40% da 3), nelle 34 presenze collezionate, (min 28.72, rim 8, ass 14, stop 2, pt 9.6), gli americani Shaw, californiano classe ’88, ala grande di 204cm e di una potenza mostruosa (min 34.60, rim 99, ass 17, stop 11, pt 18.6) e Showron Glover, playmaker classe ’87, proveniente dal Chomutov, Rep. Ceca (min 27, rim 25, ass 24, stop 14, pt 8.3) Ci sono tutte le carte in regola per vivere un match intensissimo e dalle grandi emozioni, domani ore 18:00, Palasassi di Matera, i biancoazzurri sono chiamati alla vittoria, e se vale il detto: ”Non c’è 2 senza 3”……

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here