Memorial Morelli: Bergamo espugna il PalaBorsani dopo un finale emozionante

Memorial Morelli: Bergamo espugna il PalaBorsani dopo un finale emozionante

Nel classico appuntamento del trofeo Morelli, Bergamo vince in volata un match molto godibile in cui Teylor e Roderick hanno mostrato una condizione già ottima. Per Legnano molto bene Raffa, e London sembra sempre più inserito nella nuova realtà

di Giovanni Colombo

Per la decima edizione del “trofeo Morelli” si sfidano al PalaBorsani i Legnano Knights padroni di casa e la Azimut Bergamo. Il trofeo questa volta si svolge in partita secca e non con il tradizionale quadrangolare.

Legnano inizia il match con Raffa, Bortolani, Serpilli, London e Bozzetto. Bergamo risponde con Taylor, Roderick, Sergio,  Benvenuti e Fattori

Si gioca in una buona cornice di pubblico. Il primo canestro è per Bergamo, firmato da Benvenuti da sottomisura. Raffa prima fa 1/2 dalla lunetta e poi segna in penetrazione per il primo vantaggio legnanese sul 3-2. Roderick commette antisportivo su Serpilli che segna solo uno dei due liberi. Roderick invece fa 2/2 dalla lunetta e il match è sul 4-4. L’inizio del match non è spettacolare, ma poi Legnano assesta il primo miniparziale e grazie alle triple di Serpilli e Bortolani si porta sul 12-7 costringendo Bergamo al primo timeout. Al rientro sul parquet, Bergamo segna subito con Zucca, subentrato dalla panchina. La tripla di London regala il +6 a Legnano (15-9) ma in un attimo gli ospiti assestano un parziale di 0-8 con a segno teylor dall’arco, ancora Zucca con un canestro ad alta percentuale e infine Casella dalla lunga distanza. Sul 15-17 è Legnano a chiamare timeout. Alla ripresa del gioco i Knights prima pareggiano con due tiri liberi, poi si portano sul 20-17 con la tripla di Serpilli e poi chiudono il controparziale di 7-0 con il 2/2 di London dalla lunetta, che porta Legnano sul 22-17. Il quarto, molto equilibrato e diventato godibile, si chiude sul 22-20 dopo un’altra tripla di Casella.

Il secondo quarto continua a essere all’insegna dell’equilibrio. Apre le marcature Zugno, per il 22-22. Ferri segna due volte consecutivamente in penetrazione (con la complicità in entrambi i casi della difesa bergamasca) ma Roderick e Casella riportano in parità, sul 26-26, il punteggio. Va ancora a segno l’ispirato Ferri, stavolta con una tripla dall’angolo. Al canestro di Benvenuti fa eco quello di Ferri e il punteggio è 31-28 per Legnano. Casella segna da sottocanestro, pescato da un magico passaggio dietro la schiena di Roderick. Raffa con un coast to coast segna il 33-30, che è seguito da una serie di triple, due per parte. Il punteggio arriva sul 39-38 per i Knights, e il canestro da segnalare è l’unico non dall’arco, siglato da Roderick che regala ancora spettacolo cambiando mano in volo e appoggiando il pallone nella retina. Al riposo lungo si va sul 41-38 dopo il canestro di Serpilli. Il primo tempo dopo un inizio stentato è stato decisamente godibile.

Il terzo quarto inizia con due tiri liberi per Raffa, che ne segna uno per il 42-38. Sergio colpisce dall’arco, Roderick penetra, segna subisce fallo e segna il libero supplementare, proiettando sul +2 Bergamo (42-44). Lo stesso Roderick va a segnare ancora in penetrazione, e coach Sacco chiama timeout per Legnano che non trova più la via del canestro. Al ritorno sul parquet è London a smuovere il tabellino legnanese con un bel long two, ma Zucca risponde dall’arco allungando per Bergamo avanti ora di cinque punti sul 44-49. E a firmare il nuovo massimo vantaggio di +7 per gli ospiti, sul 44-51, è lo scatenato Roderick che questa volta regala al pubblico una schiacciata devastante. London fa 1/2 dalla lunetta, poi segna da sottomisura e poi ancora dalla lunetta fa percorso netto, riavvicinando i Knights (49-51). Bergamo ristabilisce immediatamente le distanze con un break di 5-0 che porta il punteggio sul 49-56 e costringe Legnano a un altro timeout, che però non porta i frutti sperati, perchè alla ripresa del gioco Zucca segna dalla distanza e regala addirittura il +10 alla Azimut sul 49-59. Serpilli blocca l’emorragia segnando da sottomisura dopo che Raffa era stato stoppato. Lo stesso Raffa penetra di potenza e segna il 53-59. Roderick appoggia al tabellone da posizione impossibile, e Raffa sulla sirena colpisce dall’arco per il 56-61 con cui si va all’ultimo riposo.

Il quarto quarto si apre con una tripla di London, che poi replica dal mid range e regala la parità a Legnano sul 61-61. Raffa con due giri consecutivi in lunetta fa 4/4 e i Knights tornano in vantaggio, sul 65-61, con un parzialone di 12-0, guidato da London e lo stesso Raffa, a volte poco appariscente ma estremamente carismatico e utile alla manovra della squadra. Dopo un timeout chiamato da coach Dell’Agnello la situazione non cambia, con raffa di nuovo devastante in penetrazione e che porta Legnano sul 67-61. Il parziale legnanese si chiude sul 14-0 a causa della tripla da distanza siderale di Teylor. Gli fa eco sempre dalla lunga distanza Casella, e il match è di nuovo in parità sul 67-67. Raffa segna il tiro libero conseguenza del fallo tecnico fischiato alla panchina ospite, ma poi perde banalmente palla a centrocampo e Teylor appoggia facilmente a canestro in contropiede per il 68-69 in favore degli ospiti, che allungano poi fino al 68-74, trascinati da un gran teylor autore di un favoloso tiro in sospensione. Legnano segna da sottomisura restando a contatto ma Bergamo riallunga fino al 70-77.  Serpilli a un minuto dalla fine segna una gran tripla per il 73-77, e London lo imita portando il punteggio sul 76-77. Bergamo non riesce a segnare e Legnano a 20 secondi dalla fine ha il possesso della vittoria ma perde malamente il pallone ed è costretta a commettere fallo. Bergamo segna un solo tiro libero ma la conclusione di London dalla grande distanza è corta e quindi Bergamo vince 76-78 e conquista il trofeo Morelli.

Legnano ha mostrato London e Raffa in grande spolvero e sprazzi di buon gioco, ma anche diverse lacune ancora da colmare. Bergamo con Roderick e Teylor di lusso e i punti dalla panchina di Casella e Zucca ha vinto meritatamente e sembra essere pronta per un buon campionato

Legnano-Bergamo 76-78 (22-20, 41-38, 56-61)

Legnano

Raffa 20, Ferri 12, London 22, Bortolani 3, Corti 5, Serpilli 14

Bergamo

Teylor 22, Casella 16, Roderick 15, Fattori 1, Zucca 11, Sergio 3, Benvenuti 8, Zugno 2

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy