Nord Barese, il ritorno ai due punti passa per la Paffoni

0

E’ tempo di riscatto per il Basket Nord Barese, che sembrava rivitalizzata dalla cura Putignano con due vittorie nette su Bari e Roseto e una trasferta incoraggiante a Matera, ma le due lezioni di pallacanestro subite in casa contro Mantova e a Firenze hanno fatto tornare le nubi in Puglia dove la salvezza, in attesa delle decisioni della Lega sul caso Lucca, sembra davvero molto lontana visto che ora anche la Enegan di coach Caja si è riavvicinata prepotentemente e gode di un sonoro 2-0 negli scontri diretti. La squadra è sembrata spenta, senza una vera trama di gioco ed anche i protagonisti dell’era Cadeo, Elliott e Amoroso, sono sembrati fuori forma e fuori dal gioco, semmai si possa parlare di ‘’gioco’’, visto che le invenzioni di Di Nunno e Contento non sempre possono salvare la barca.

Domenica, però, al PalaColombo di Ruvo di Puglia arriva uno degli avversari più difficili di questo campionato, ovvero la Paffoni Omegna che vista sfuggire in maniera definitiva la promozione diretta andata ad Agrigento, proverà a iniziare i playoff come prima testa di serie e per farlo dovrà fare un finale di stagione praticamente perfetto perché Matera, Mantova e Ferrara sono lì a pari punti a quota 30.

La sfida per la Bnb sembra proibitiva, il morale degli uomini di Putignano è sotto i tacchi; Mike James, probabilmente il migliore americano della Lega, sembra impossibile da fermare e i suoi numeri parlano chiaro: 23.0 punti e 5.2 assist di media per l’ex Hapoel Kaznin e KK Zagabria. L’altro americano, o meglio canadese, non è da meno: Jevohn Shepherd sta avendo alti e bassi e non è nel suo miglior momento (a Mantova la sua peggiore prestazione stagionale con 7 punti, 3/12 dal campo e -1 di valutazione) ma se innescato da James può fare malissimo.  Sarà fondamentale anche l’apporto degli italiani: Farioli, Banti, Saccaggi, Masciadri, Paci, De Nicolao e Gurini sono probabilmente il miglior pacchetto di azzurri dell’intera Legadue Silver.

La partita è fondamentale per entrambe le squadre: per la Bnb perdere potrebbe significare retrocedere, mentre per Omegna vorrebbe dire giocare i playoff partendo molto indietro.

Chi la spunterà? Noi un’idea ce l’abbiamo già, ma sarà il campo a parlare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here