Qui Chieti Preview: Big match al PalaLeombroni, la Proger attende Omegna

0

Dopo un inizio di stagione incredibile per la squadra di coach Nino Marzoli, c’è stata una brusca frenata tra la chiusura del 2013 e l’apertura del nuovo anno, complici anche gli infortuni che hanno colpito la squadra biancorossa, ma la scia negativa è stata comunque chiusa nella scorsa giornata a Recanati, nello scontro salvezza in cui il team teatino è riuscito ad uscirne vincente per 72 a 61 sulla squadra leopardiana. Ora bisogna tornare alla vittoria dinanzi al pubblico di casa, il quale non ha mai smesso di sostenere i propri ragazzi, anche nel momento più difficile (presenza di 200 tifosi teatini in trasferta a Recanati e miglior pubblico della LegaDue Silver con 2000 presenze di media), successo che manca dal 8 dicembre, nella grandissima vittoria sulla capolista Ferrara. Il team delle “Furie” ha la possibilità di tornare al successo casalingo proprio in questa seconda giornata del girone di ritorno contro la Paffoni Omegna.

In questa finestra di Gennaio Chieti si è data molto da fare con nuovi innesti e addii: c’è stata la rescissione contrattuale di Simone Bonfiglio (il play che ha sostituito Glover durante l’infortunio alla mano) e lo stesso Showron Glover (il play americano ha salutato la città abruzzese nei giorni scorsi); sono stati accolti invece il nuovo play maker che ha firmato il suo contratto proprio ieri, Marco Passera da Imola (Adecco Gold), il play classe ’82 vanta un curriculum di tutto rispetto tra A1 e A2 (vinti i campionati di A Dilettanti con Soresina e Piacenza, quello di Lega2 con Varese. Inoltre, ha vestito le maglie di Vigevano e Pallacanestro Varese in LegaA con 34 presenze, 23.5 minuti di media e 5.7 punti, 2.3 assist e 2.5 recuperi nel 2007/08 e, lo scorso anno, Capo d’Orlando in L2, giunge nella società abruzzese reduce da uno stop per una distorsione alla caviglia, ma superate tutte le visite mediche è già pronto per disputare il match contro Omegna); altro innesto importante è quello di Marco Cardillo, ala di 196 cm, ha giocato con le casacche di Brindisi, Agrigento e Ferentino, ma arriva da due Campionati in DNA con il CUS Bari. Nel 2011/12 aveva chiuso l’anno con 11.3 punti, 4.9 rimbalzi e 11.7 di valutazione, mentre la scorsa annata sportiva aveva un impiego medio di 28.8 di media in 31 gare giocate, con 7.5 punti e 5.5 rimbalzi. Attualmente si stava allenando con il gruppo dell’Enel Brindisi di LegaA, ed ora è un nuovo giocatore della Proger con la casacca n°19 ed ha già disputato il match vinto contro Recanati mettendo a referto 5 punti). Nuovo innesto anche nello staff, più precisamente nel ruolo di assistant coach con Giacomo Piersante , il quale arriva da un’importante esperienza ad Udine e va ad arricchire uno staff tutto teatino.
Insomma è una Proger che esce dal mercato di Gennaio rinforzata e pronta a mantenere il suo posto in una serie di alta veduta come la LegaDue Silver.

Omegna arriva al match dopo la vittoria per 92 a 78 su Roseto, occupando il terzo posto nella classifica con 20 punti assieme ad altre due squadre. Insomma una vera corazzata guidata da Giampaolo Di Lorenzo e con un roster di tutto rispetto a disposizione: alla regia troviamo il devastante play americano Mike James (classe ’90, viaggia a una media di 23 punti, 6 rimbalzi e 5 assist a partita, è il motore della squadra rosso-verde), Andrea Saccaggi (classe ’89, viaggia a una media di 11 punti e 2 assist a partita) e infine il giovane classe ’93, Francesco De Nicolao, utilissimo per far riprendere fiato ai titolari, viaggia a una media di 2 punti e un assist a match; nel reparto delle ali troviamo Jevohn Shepherd (la devastante ala americana, classe ’86, acquistato in estate dalla CSM Bucarest, viaggia a una media di 20 punti, 6 rimbalzi e due assist a match), a seguire Stefano Masciadri (ala classe ’89, viaggia a una media di 9 punti e 4 rimbalzi a match) ed infine Jack Gurini, ex Pistoia e Ferentino arrivato per colmare il vuoto lasciato dal talentino Sebastiano Bianchi (classe ’92, viaggia a una media di 4 punti e due rimbalzi a partita); nel reparto lunghi troviamo Massimo Farioli (centro di 202cm di altezza, viaggia a una media di 4 punti, 5 rimbalzi e un assist a match), l’ex Fortitudo, Treviglio e Pistoia Jacopo Borra (lungo classe ’90, 215 cm di altezza, viaggia a una media di 9 punti e 5 rimbalzi a partita) ed infine a completare il reparto Paolo Paci (classe ’90, 200cm di altezza, viaggia a una media di 3 punti e 3 rimbalzi a match).

Nel match di andata la squadra teatina si è vista uscire sconfitta per 78 a 60 sul campo della Paffoni, dunque ci sarà aria di rivincita Domenica al PalaLeombroni. Bisognerà soprattutto essere in grado di fermare i due americani della Paffoni, che sono i due migliori realizzatori, dunque i due pericoli maggiori per la difesa biancorossa. Aspettiamo di vedere un big match tra queste due grandi squadre.

Arbitreranno i signori: Mauro Moretti di Marsciano (PG), Marco Sivieri di Vigarano Mainarda (FE) e Valerio Salustri di Roma. Ufficiali di campo: Vincenzo Berardi di L’Aquila, Cristina Milillo di Chieti, Gianni De Santis di L’Aquila.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here