Qui Chieti: Proger- Modus, che il derby d’Abruzzo abbia inizio!

0

Dopo 27 lunghi anni ci siamo, il derby d’Abruzzo è ormai alle porte di Chieti e bussa a gran voce. Questa è stata una settimana di fuoco che ha visto prima il divieto di vendita dei biglietti ai tifosi degli Sharks, poi il ricorso, la voglia di far vincere lo sport da parte di entrambe le società, il rispetto reciproco ha prevalso su tutto e il risultato è stato: divieto rimosso. Infatti sono stati venduti ai tifosi di Roseto 400 biglietti (già terminati) per assistere al big match di questa venticinquesima giornata di Adecco Silver. Le prevendite nella città teatina sembrano continuare ad andare a gonfie vele e si rischia di andare verso il sold out prima di Domenica.

Nella gara di andata, che si è giocata a Roseto, si è visto già un grandissimo spettacolo, con due team avvincenti in campo e circondati da una cornice di pubblico che ha raggiunto le 3500 presenze circa. In quella giornata i 2 punti sono andati ai ragazzi teatini che sono tornati a Chieti dopo aver vinto 86 a 92, con la prestazione eccellente di Gialloreto (17 punti) e Shaw (30 punti messi a referto e 17 rimbalzi strappati, sicuramente la sua prova migliore da quando si trova a Chieti).

Oggi dopo qualche mese da quel match di andata sono cambiate tante cose, soprattutto nella squadra teatina: prima alla guida dei ragazzi biancorossi c’era Coach Nino Marzoli (esonerato per dare una scossa all’ambiente dopo un periodo di crisi nero), oggi sulla panchina troviamo Coach Maurizio Bartocci (il quale fino ad ora ha collezionato una vittoria ed una sconfitta); nel match di andata come play c’era Simone Bonfiglio (il quale in quel match fece anche 16 punti), oggi invece troviamo Michael Deloach (il miglior play maker della Adecco Silver). Inoltre quello era il periodo prima della crisi che ha poi colpito la squadra teatina, infatti quello era il tempo in cui la Proger si trovava nelle zone alte della classifica, oggi dopo un periodo nero che si cerca di lasciare alle spalle, ha avuto i primi sintomi di reazione, infatti occupa la decima posizione della classifica generale e a sole 2 lunghezze dalla sesta, occupata proprio da Roseto.

La Modus giunge al derby dopo una bella vittoria su Recanati per 81 a 61 tra le mura amiche (30 punti segnati da Legion, miglior marcatore).  La squadra guidata da Coach Tony Trullo può contare su un ottimo roster guidato dal suo giocatore più pericoloso: Alex Legion (la guardia/ala di origini americane viaggia a una media di 22 punti a match, 10 rimbalzi e 2 assist, nella gara di andata contro Chieti fu il miglior marcatore per i suoi con 25 punti messi a referto); ad aiutare Legion, troviamo un altro giocatore di origine americana, Kevin Edward Sowell (il play classe ’81, viaggia a una media di 14 punti a partita, 4 rimbalzi e 4 assist, e nella gara di andata assieme a Legion, fu uno dei migliori con i suoi 14 punti); altro giocatore di spicco è Bisconti (centro di 206cm di altezza, viaggia a una media di 13 punti e 6 rimbalzi a gara, all’andata realizzò ben 22 punti). Questi tre sono sicuramente i giocatori a cui bisognerà prestare maggiore attenzione, ma anche il resto del roster è molto buono, con Nicolas Manuel Stanic (play classe ’84, viaggia a una media di 9 punti, 2.5 rimbalzi e 5 assist a partita); Arcangelo Leo (centro di 203 cm di altezza, 8 punti e 4 rimbalzi a partita); Salvatore Genovese (ala che viaggia a una media di 9 punti, 2 rimbalzi e un assist a match); Pierpaolo Marini (giovane ala classe ’93, viaggia a una media di 4 punti e 3 rimbalzi a match); Antonello Ricci (play classe ’92,ex Chieti, viaggia a una media di 3 punti un rimbalzo e un assist a partita) ed infine ci sono molti giovani interessanti a completare il tutto come: Francesco Faragalli Serroni, Piero De Dominicis, Mirko Gloria e Lorenzo Nolli.

La Proger giunge al match dopo il cambio di panchina con una vittoria sui ragazzi di Bari ed una sconfitta contro Treviglio, capitanata dall’ex Lele Rossi.  Purtroppo nelle file teatine, si sono registrate delle piccole preoccupazioni riguardo alle condizioni di Michael Deloach (risentimento alla schiena di origine posturale, subito sottoposto a  terapia specifica e domani dovrebbe provare ad effettuare sessione di tiro e walk through) naturalmente tutto il pubblico biancorosso e anche Coach Maurizio Bartocci sperano che sia a disposizione. Altra tegola è quella di Edoardo Di Emidio (dolore ad un polpaccio ed anche per lui subito terapie), si spera sia a disposizione per il match.

Coach Bartocci potrà contare sicuramente su Mattia Soloperto, se ne vedranno delle belle nello scontro tra giganti con Bisconti; Mat Shaw, chiamato a giocarsi il match nel match contro Legion; Fabrizio Gialloreto, il capitano teatino con le sue triple fulminee potrebbe far esplodere tutto il PalaLeombroni esaurito; Andrea Raschi, il professore, che non sta passando sicuramente una delle sue stagioni migliori, potrebbe essere chiamato ad esercitare in cattedra dinanzi ad un pubblico cosi numeroso; Marco Passera e Moe Deloach chiamati a contrastare Sowell e ad attaccare la difesa avversaria con le loro giocate in palleggio; serviranno le giocate veloci di Diomede; i piazzati di Comignani; la grinta di Cardillo; il riposo dato dai giovani come Bini e Di Emidio. Insomma servirà una grande squadra come la Proger Chieti per affrontare un derby di tale importanza che dopo 27 lunghi anni è tornato nella città “infuriata”.

Arbitreranno i signori: Edoardo Ciano di Vicopisano (PI), Michele Gasparri di Pesaro e Gianluca Capotorto di Palestrina (RM). Ufficiali di campo: Ulisse di Cepagatti (PE), Milillo di Chieti e D’Addario di Chieti.

All’ esterno del parquet di gioco il match è già cominciato e sembra che da entrambe le parti si stia rispondendo a gran voce, ma la vera partita ci sarà Domenica al PalaLeombroni di Chieti alle ore 18:00, sicuramente uno spettacolo da non perdere e come hanno più volte ribadito entrambe le società: Che sia una festa di sport!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here