Qui Latina: due sconfitte sono troppe. Si gioca per vincere!

di Alessandra Ortenzi, @AlessAndrApple
L’Ex Bonacini durante la gara contro Tortona in Coppa Italia

Se Latina non ci sta ad incamerare due sconfitte consecutive, Tortona vuole disperatamente espugnare il PalaBianchini per ritornare a respirare il profumo della vittoria, sentito una sola volta durante la stagione in corso.

6 punti in classifica, 12° posizione e con una striscia di 2 partite perse. Questi i numeri all’indomani della sconfitta di Treviso. Due gare sfuggite di mano: una in casa contro i Legnano Knights di Coach Ferrari ed una nel cuore della De Longhi Treviso di Coach Pillastrini. Due tecnici molto uniti anche fuori dal campo che hanno messo a punto una strategia parallela per portare via ai nerazzurri i due punti della vittoria.

Il morale non è sicuramente dei più positivi. La lunghissima e faticosa trasferta in bus di quasi 700 km deve aver comunque pesato sulle gambe dei ragazzi di Coach Garelli che avrebbero potuto presentarsi al Palaverde con quella forma fisica leggermente migliore tanto da consentire loro di portare a casa una grande impresa.

Sono stati bravi i ragazzi. Hanno tenuto testa alla “regina” (pro tempore) della Silver con grande grinta fino al 3° quarto, riuscendo ad andare in vantaggio anche di 6 lunghezze. La grande prova di squadra, con una bellissima performance di Greg Somogyi, non è stata sufficiente per strappare la vittoria.

Ed il Palaverde, con i suoi 4400 spettatori, record assoluto della domenica cestistica italiana, Serie A compresa, ha esultato per i padroni di casa.

Pesa la sconfitta ma è ora di voltare pagina e guardare oltre. Davanti alla Latina Basket c’è l’anticipo di sabato sera contro la Orsi Tortona. La Derthona Basket Orsi Tortona ha una storia lunghissima alle spalle. Dal novembre del 1955 fino al debutto nella Serie A2 Silver di quest’anno, grazie alla Vittoria alle Finali di Cervia, Tortona ha partecipato anche alle finali per la Coppa Italia di Rimini, dove si è misurata già con quelle che sarebbero state le contendenti al titolo Silver di Cervia : Legnano Basket, Givova Scafati ed appunto la Latina Basket, la sua prossima avversaria.

La stagione non è cominciata nel migliore dei modi visto che, ad oggi, la squadra di Coach Cavina (dal 2002 al 2004 in B1 alla guida della A.B. Latina) è fanalino di coda con due punti, recuperati con la vittoria in 3° giornata sui Roseto Sharks. La settimana, per i bianconeri, è cominciata con le contestazioni dei tifosi, all’indomani della sconfitta per mano della Viola Reggio Calabria, a cui hanno fatto seguito le dichiarazioni della Società che ha riconfermato la fiducia al gruppo ed al tecnico, dandosi tempo due gare per ritrovare l’equilibrio giusto e decidere assieme allo staff la strategia opportuna per cambiare questa brutta rotta.

E’ questo che deve impensierire Coach Garelli. Cavina ed i suoi sono alle strette e devono obbligatoriamente portare un risultato a casa. Devono riscattare un percorso negativo che li ha spinti in basso alla classifica. Devono alleggerire quelle frustrazioni che pesano sul loro cammino, per riprendere a giocare con serenità e recuperare anche il favore dei supporters.

Di contro a Latina serve tornare a vincere in casa e mettere un punto positivo dopo le due debacle in 5°e 6° giornata. Non sarà una gara giocata sul tecnicismo e le statistiche. Vincerà chi saprà dosare cuore ed emozioni per avere il controllo di una gara il cui esito avrà un grande peso.

Non ci resta che aspettare sabato sera, 8 novembre. Palla a due alle 18 al PalaBianchini.

(foto di Marco Magosso per Basketinside.com)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy