Qui Omegna Preview: Paffoni-Liomatic, partita di peso per rafforzare il primato

0

OMEGNA (VB) – Dopo il successo di Trento la Fuglor torna al PalaBattisti, e lo fa con un altro big match dopo quelli di due settimane fa in casa contro Casalpusterlengo e quello di domenica scorsa in casa di Santarossa e Forray. Dopodomani infatti alle 21 i rossoverdi capolista nella Division Nord Ovest della Conferenze Centro Nord (nonchè col miglior punteggio assoluto) attendono nel proprio fortino la Liomatic Perugia, squadra inserita nella Division Nord Est della Conferenze Centro Sud ed attualmente a 14 punti in classifica, a pari merito con Trieste. Una partita difficile quella che si configura come terzo atto delle sfide tra la Paffoni e Liomatic: al momento bilancio in perfetta parità con una vittoria per parte. I due incontri precedenti risalgono alla scorsa stagione ; all’andata a prevalere furono Picazio e compagni col punteggio di 92-84 mentre al ritorno il referto rosa andò in mano alla compagine umbra che si impose per 74-72. La società di Via Salvatorelli nasce nell’estate del 2005 dalla fusione tra le più importanti realtà cittadine ovvero la UISP Palazzetto Perugia e la Nuova Pallacanestro Perugia. Lo scopo di questa unione, da tanti caldeggiata e da molti auspicata è di far tornare in città il basket che conta. Un matrimonio che in questi anni ha dato sicuramente ottimi frutti : a 6 anni dalla nascita la società del presidente Calzoni è una delle più solide realtà del panorama nazionale e negli ultimi due campionati ha disputato la semifinale play-off per andare in Legadue.

Da questa stagione la panchina è affidata ad un allenatore bravo e preparato come Furio Steffè, ex tecnico della Sbs Castelletto, dove si è rivelato abilissimo a far crescere i giovani come testimoniano i casi De Nicolao e Sandri, lo scorso anno proprio in terra ticinese.

Quella umbra è una delle squadre meglio costruite, più complete e toste del campionato. L’asse play-pivot costituito da Mattia Caroldi (uno dei migliori playmaker del torneo, che ad un’ottima visione di gioco abbina un’efficace tiro da tre) e Luca Bisconti (un vero e proprio fuoriclasse di questa categoria con tre promozioni in tre anni: prima a Latina, poi a Barcellona ed infine l’anno scorso a Trapani) garantisce leadership, esperienza e talento. Davide Poltroneri, con i suoi 14,3 punti a partita, è il top scorer della squadra e tira con il 50% dal campo. Da tenere d’occhio anche il settore degli under, dove eccellono Riccardo Truccolo, classe 1989,  Filippo Baldi Rossi, quest’ultimo protagonista con la nazionale giovanile agli Europei di Categoria la scorsa estate e Donato Cutolo, giocatore spesso avvicinato ai colori rossoverdi e che forse rientrerà proprio sul parquet a cui è stato accostato. Un discreto contributo alla causa lo portano anche Simone Bonamente (il veterano della squadra e vero e proprio leader difensivo) e Giacomo Chiatti, che in coppia producono 10 punti a partita. Chiude il roster il giovane classe 1992 Santantonio.

La Fulgor invece sarà ancora priva di Franco Prelazzi, che si cercherà di recuperare per la sfida contro Torino del 17 dicembre: per il pivot argentino gli esami hanno diagnosticato una distorsione al ginocchio. Salterà anche le partite contro Firenze e Pavia: Casadei e Paci saranno costretti agli straordinari al cospetto di una batteria di lunghi, quella umbra, di assoluto valore. “ Altro test probante- spiega Gianpaolo Di Lorenzo- che sono sicuro affronteremo nel modo giusto. Siamo primi e vogliamo rimanerci: un successo ci darebbe ulteriore slancio e consapevolezza della nostra forza. Mi aspetto che anche il pubblico ci dia una mano: abbiamo bisogno di avere un catino ribollente di tifo e passione”.