Qui Pavia Report: Paul Mitchell,buona la seconda

0

PAVIA – La Paul Mitchell Pavia vince la prima gara “casalinga” (a Cremona, vista la squalifica del pala Ravizza per due gare)e soprattutto mette in mostra oltre al buon gioco anche un grande cuore, alla luce dell’assenza forzata di Ibra Cissè per i postumi dello scontro di gioco di domenica scorsa con Iannilli a Napoli. Autentico go-to-guy della formazione pavese è stato sicuramente Riccardo Pederzini, autore di una prova eccellente con 23 punti ma soprattutto grande personalità per caricarsi la squadra sulle spalle nei momenti più critici in cui San Severo ha cercato di riavvicinarsi nel punteggio alla squadra di coach Baldiraghi.

Per Pavia sono quindi i primi due punti della stagione , che muovono la classifica e fanno morale soprattutto in vista della prossima difficile trasferta a Recanati contro l’ex Evangelisti, autentica star a questi livelli ma che fino ad ora non ha portato i risultati sperati, dato che la formazione marchigiana arriva da due sconfitte ( contro Torino e Trento) e avrà quindi una gran voglia di non sfigurare di nuovo davanti al proprio pubblico.

Per l’Enoagrimm San Severo invece, arriva la seconda sconfitta stagionale; la formazione pugliese si tiene a contatto con Pavia per tutto il primo quarto grazie soprattutto ad un’alta percentuale da tre punti (5/6) ma quando il tiro dalla lunga incomincia a diventare impreciso(grazie anche alla difesa pavese) i ragazzi di coach Paternoster fanno tanta fatica a tenere i ritmi dei padroni di casa. Solo nell’ultimo quarto di gioco con i punti di Scarponi e di Fattori San Severo mette avanti la testa per l’ultima volta prima dello show di Furlanetto, che ben servito da un sontuoso Borgna , decide di chiudere la partita dalla linea dei 3 punti.

Il match si apre subito con un errore di Pederzini , ma sulla successiva azione in attacco degli ospiti l’esperto Cazzaniga fa subito capire che sarà una giornata dura per i lunghi avversari ,sia in fase difensiva che in fase offensiva, infatti i primi due punti della partita sono subito suoi. Pavia parte forte e con Maiocco si porta sul 4-0 al primo minuto di gioco.

San Severo non vuole però fare da spettatrice non pagante e Valentini mette subito la prima tripla dell’incontro seguita subito da due punti in penetrazione, parziale di 0-5 tutto di Valentini e punteggio sul 4-5 per gli ospiti.

Se Pederzini sarà immarcabile nel secondo, terzo e quarto periodo di gioco, nella prima frazione è Maiocco a farsi carico dell’attacco pavese; il lungo pavese ben servito da Borgna realizza da tre punti. Sempre Maiocco realizza l’11-7 per Pavia, grazie ad un assist di Furlanetto dopo una pregevole penetrazione centrale che attira a se la difesa avversaria e smarca l’ex Trieste per un facile piazzato.

San Severo però risponde subito con altre due triple di Amoroso e un buon movimento in area di Fattori, provando così a portarsi in vantaggio 13-15 al 6’.

Coach Baldiraghi manda a questo punto in campo Maggio, e il play partenopeo entra subito con la faccia giusta facendo a fette la difesa ospite e appoggiando al tabellone i punti del pareggio 15-15.

San Severo continua però la striscia positiva da tre punti, con due realizzazioni di Amoroso e una di Fattori ; Borgna cerca di rispondere anche lui da dietro l’arco ma una nuova tripla di San Severo, con Fattori infallibile ,chiude il primo quarto  sul punteggio di 20-23 per la formazione pugliese, trascinata da un’ottima percentuale da 3 punti (5/6), mentre la lotta a rimbalzo è più o meno in equilibrio , 9-8 per Pavia.

Il secondo quarto di gioco si apre con una gran tripla di Furlanetto con la mano del difensore in faccia , 23-23 ; a questo punto però Pavia cala di intensità e San Severo ne approfitta subito con un parziale di 0-7 (realizzato dal duo Scarponi-Amoroso) che costringe Baldiraghi a chiamare time out per riordinare le idee sul 23-30.

Dopo due minuti dal time out il punteggio ancora non è cambiato, con molti errori in attacco da entrambe le parti. Coach Paternoster sulla rimessa prova la carta delle zona due -tre ma Maggio la buca subito da dietro l’arco, 26-30. Ancora Maggio nell’azione successiva si prende un fallo giocando un buon pick and roll con Cazzaniga,  grande personalità e ottima prova del play napoletano , per la prima stagione a pavia, 30-32.

Anche Pavia prova a passare a zona ma la formazione ospite continua ad essere molto precisa da tre punti e quindi rimane avanti nel punteggio, 31-35. A questo punto Pederzini entra prepotentemente in partita e con un buon piazzato dalla media prima e con un facile appoggio in contropiede poi, porta il punteggio in parità sul 35-35 al 19’.

Sempre Pederzini letteralmente in trance mette troppa intensità nella sua difesa e regala due liberi agli ospiti a 28 secondi dalla fine del secondo quarto; Baldiraghi chiama allora time out per organizzare l’ultimo possesso che viene realizzato perfettamente, palla a Pederzini e altri due punti facili per il 41-35 che chiude il primo tempo.

Il secondo tempo comincia come era finito il primo, con Pederzini che buca di nuovo la zona da dietro l’arco e realizza il suo 17 punto; Valentini risponde da due ma poi nell’azione successiva forza troppo perdendo palla che porta sul ribaltamento successivo a due punti facili dalla lunetta per Cazzaniga e poi ancora a un tap in facile di Borgna che porta il risultato sul 48-39. Furlanetto ancora riceve sullo scarico di Maiocco, fa saltare sulla finta il suo diretto marcatore e realizza da tre punti il massimo vantaggio pavese, 51-39 su cui coach Paternoster chiama immediatamente il time out.

A questo punto la formazione ospite sempre svegliarsi e con Amoroso e Fattori cerca di ricucire lo strappo .La mossa decisiva altro non è che una difesa molto più attenta e asfissiante su Pederzini fino a questo momento immarcabile per San Severo.Con un gran scarico dietro la schiena di Scarponi per Marzoli , gli ospiti si avvicinano fino al 55-51 quando capitan Borgna decide di richiamare alla battaglia i suoi e con una tripla contro la zona schierata rimette il punteggio sul 58-51.

La partita ora è entusiasmante e San Severo piano piano,soprattutto con Fattori e Valentini si riavvicina chiudendo il terzo quarto sul punteggio di 61-57 per Pavia.

Nel 4 periodo rientra in campo Pederzini , a Bozzetto viene fischiato fallo in attacco per blocco in movimento e il pubblico si infuria con gli arbitri che però dimostrano personalità e un metro uniforme tanto che nell’azione successiva viene fischiato lo stesso blocco in movimento a Fattori.

Ora però San Severo fa paura, e con Scarponi rimette la testa avanti 61-62 ; questo però è l’ultimo vantaggio ospite perché Furlanetto “provocato” dalle triple di Scarponi risponde subito con una gran tripla per il 64-62 pavese; nell’azione successiva gran pick and roll tra Borgna e Cazzaniga (forse una delle migliori coppie play-pivot dell’intero campionato) per due punti facili, 66-62.

A tre minuti dalla fine buona lettura di Bozzetto per Pederzini, appoggio facile al tabellone 68-64 e sul ribaltamento grandissima difesa di Pavia che porta all’infrazione dei 24 secondi la formazione ospite. Pavia prova di nuovo a scappare ed è 70-64. Due liberi per Borgna con San Severo in bonus a 2.03 dalla fine, uno solo realizzato e punteggio sul 71-64. Lovatti però a 1.30 dalla fine della partita mette paura al pubblico pavese, su assist di Amoroso realizza una gran tripla, 71-69 pavia .

A questo punto come dicevamo è Furlanetto che decide di chiudere la partita,solito gran pick and roll centrale Borgna – Cazzaniga e scarico sul Furla che appostato dietro la linea da tre punti chiude la partita 74-69 a un minuto dalla fine.

Da questo momento sarà solo fallo tattico di San Severo per cercare di riavvicinarsi, ma Pavia è precisissima dalla linea dei liberi e chiude la prima “casalinga” a Cremona con il punteggio di 83-77.

Paul Mitchell Pavia 83

Enoagrimm San Severo 77

Pavia: Borgna 20 ( 2/5 da 2pt ; 2/4 da 3 pt), Furlanetto 17 ( 0/2 ; 4/6), Pederzini 23 ( 8/18 ; 1/3), Maiocco 7 (2/4 ; 1/4), Cazzaniga ( 3/7 da 2pt), Maggio 8 ( 1/2 ; 2/3), Bozzetto( 0/4 da 2 pt) Mink, Cisse n.e. ,Poggi n.e.

San Severo: Amoroso 22 ( 5/8 ; 2/5), Valentini 11 ( 4/12 ; 1/1), Lovatti 9 ( 2/2 ; 1/3), Scarponi 11 ( 4/5 ; 1/4) Candido 2 ( 1/5 da 2pt), Fattori 14 ( 3/9 ; 2/4), Marzoli 8 ( 1/2 ; 2/3), Poluzzi, Mirando n.e. , Ciro n.e.