Qui Viola: dopo 2 KO serve la vittoria contro Scafati

0

Si avvicina la sfida con Scafati per una Viola che vuole riprendersi dopo i due KO consecutivi contro Recanati e Treviglio; la formazione nero arancio è pronta a fruttare questo doppio turno interno. Il calendario infatti dice che gli uomini di benedetto saranno impegnati domenica con i campani e rimarranno in riva allo stretto anche dopo sette giorni dato che il calendario gli offre il match contro il Tortona, altro scontro diretto in chiave play-off. squadra e società sono pronti a riprendere il discorso con le vittorie e le parole del presidente Branca diffuse negli ultimi giorni sul sito della società confermano le bellicose intenzioni: Lo dico subito e senza giri di parole: al di là delle suggestioni che la storia regala, per la Viola la partita dell’anno non è Viola-Treviso, ma quella di domenica prossima contro Scafati. Lo è per ragioni contingenti di classifica e lo è per riprendere un cammino virtuoso interrotto – soprattutto a causa dell’infortunio di Rush – e che ora dobbiamo necessariamente riprendere. La nostra squadra sta innegabilmente affrontando, pur con tutte le attenuanti del caso, un momento difficile, il momento difficile che tutte le compagini conoscono, almeno una volta a stagione. I segnali, incoraggianti, di crescita, si sono visti domenica scorsa a Treviglio, ma ora la partita dell’anno è quella contro Scafati, il primo di due consecutivi turni casalinghi che ci chiariranno le idee su cosa ci riserva il finale di stagione. Quella di domenica prossima, palla a due alle 18, è una chiamata a raccolta del popolo neroarancio, mi aspetto che la città risponda “presente” come e più della gara contro Treviso. La prima fase della stagione è stata bellissima, a tratti esaltante, ma noi non siamo affatto appagati, abbiamo ancora fame! Siamo affamati e anche incazzati. Che lo sia anche la nostra gente somiglia più ad una certezza che ad un augurio. Nelle prossime ore diffonderemo le indicazioni per la prevendita, ciascun tifoso si attrezzi per portare al palasport un amico che non ci è mai venuto o non ci viene da tanti anni. Mi rivolgo ai tifosi: vi sfido di nuovo, vediamo se siete capaci di stupirmi ancora. Temo già di sapere come andrà a finire…”tutto è pronto dunque per una Viola che, fra due giorni torna al Palacalafiore con l’obiettivo di riempirlo nuovamente di passione neroarancio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here