Ravenna esulta: capitan Foiera rientrerà per il big match di Treviso

0

Il guerriero è pronto a ritornare a combattere. Francesco Foiera sta lavorando duramente per recuperare a tempo di record dall’infortunio allo zigomo fratturatosi domenica 1 marzo durante il match con Scafati e se non ci saranno intoppi ritornerà il 29 marzo nella difficile trasferta in casa della capolista Treviso. Come era scontato, Charlie sta scalpitando al pensiero di indossare nuovamente la canotta ravennate e non vuole perdere altro tempo per ritornare il prima possibile a dare il proprio contributo alla causa. “Abbiamo un grande obiettivo da raggiungere e per centrarlo ci sono ancora cinque partite – sottolinea il pivot -: non possiamo permetterci altri passi falsi. Devo quindi rientrare per aiutare i miei compagni e spero di farlo tra poco più di una settimana. In questi giorni sto lavorando molto con il preparatore atleti- co sulla parte fisica e sul tiro (per continuare il piano di recupero non ha seguito la squadra ad Omegna sabato scorso ndr.) e se non sorgeranno imprevisti, conto di rientrare nei tempi prefissati. Per recuperare completamente da un simile infortunio occorrono tre mesi, ma chiaramente non posso aspettare così a lungo. Ritornerò dopo soli ventotto giorni nella gara di Treviso e se non sarò al meglio, darò ugualmente il mio contributo anche solo per pochi minuti. Magari non sarò utile in attacco, ma di sicuro qualche smazzolata sotto canestro la darò…”. Chiaramente Foiera indosserà una maschera protettiva, che lo costringerà ad avere limitato il campo visivo e gli darà qualche fastidio a livello respiratorio. “Non ho mai giocato con una maschera. Quando ero nell’Andrea Costa mi ruppi l’osso parietale, ma eravamo a fine sta- gione e non tomai più a giocare, potendo sfruttare l’estate per recuperare al meglio. Credo sia soltanto una questione d’abitudine e in questi giorni sto imparando a conviverci”. Domenica conTre-viglio, l’Acmar non avrà dunque ancora il suo totem e molti tifosi già tremano ripensando ad Omegna. “In Piemonte abbiamo vissuto una giornata storta e credo sia stato un incidente di percorso, perchè mai avevamo subito una sconfitta così pesante. Non bisogna inoltre dimenticare che i nostri avversari hanno segnato molto, mentre noi abbiamo avuto sfortuna in fase realizzativa pur costruendo buoni tiri. I nostri tifosi ci conoscono bene e sanno che da domenica ritorneremo in campo con la solita grinta, per conquistare quei play off che meritiamo per quello che abbiamo fatto vedere durante il campionato”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here