Recanati: la nuova La Fortezza e l’orgoglio del Presidente Pierini

0

E’ questo lo slogan e l’obiettivo de La Fortezza Recanati  per la Stagione 2011/2012 nel quale festeggerà il trentennale di fondazione. Sorta nel 1982 ,l’anno  della vittoria ai Mondiali  in Spagna della Nazionale Italiana di Calcio ,la società leopardiana nel giro di sei lustri si trova a  disputare per il secondo anno consecutivo il terzo campionato a livello nazionale,l’ex B/1,l’A/Dilettanti,ovvero la ribattezzata  Divisione Nazionale  A (DNA) grazie al “repechage” avvenuto in estate dopo l’amara retrocessione in seguito al 12^ posto in classifica generale.Ed è stato proprio il “presidentissimo” Giuseppe Pierini,grazie alla sua sagacia e lungimiranza unitamente al  suo “staff” ad effettuare la domanda di ripescaggio con tutte le incombenze burocratiche connesse(trasformazione della società in s.r.l.,fideiussioni etc…),voglioso di ottenere un pronto riscatto dopo l’amara conclusione dello scorso campionato. E così  nella seconda decade di Luglio è arrivata la “buona novella” che ha ridato slancio entusiasmo e vigore  alla società ed a tutto l’ambiente gialloblu leopardiano con in primis il “patron” Giuseppe Pierini che ha allestito un roster all’altezza della categoria  per la disputa di  un campionato tranquillo e nel quale togliersi delle belle  soddisfazioni. Nonostante i tempi ristretti è stata condotta una campagna acquisti con i fiocchi. “Abbiamo allestito un roster competitivo-dice  Giuseppe Pierini-tra l’altro “main sponsor” con “La Fortezza Costruzioni”,ottimista,competente ed appassionato come sempre,al quinto anno di presidenza bagnati già da due promozioni con il salto dalla C alla Serie A/Dil. ed una “terza” promozione in estate -come dice scherzosamente- in seguito al  “repechage”,con 8/14  della rosa nuovi al fine di coprire adeguatamente tutti i ruoli,e con uomini di categoria per non soffrire troppo. Il primo tassello,o meglio il primo colpo all’inizio di Giugno quando La Fortezza Recanati avrebbe dovuto fare la DNB ed il ripescaggio era ancora un’ipotesi vaga  , l’ingaggio del coach  Piero Coen,uno dei migliori sulla piazza,con un contratto  biennale, nonostante fosse legato ancora per un anno  a Reggio Emilia  (Lega2),con esperienze nella “dorica”,Atri e San Severo,facendo subito intendere le intenzioni della società di Via F.lli Farina in proiezione futura. A ruota l’ingaggio del nuovo d.s. Marcello Chiodoni dalla Stamura Ancona e del team-manager Francesco Picotti con un’esperienza quarantennale nel mondo del basket. Messa a punto l’area tecnica,al fine di dare un segnale al mercato ed all’ambiente gialloblu leopardiano,la conferma di :capitan Attilio “Attila” Pierini (’81),la bandiera,l’anima ,il cuore,il gladiatore de La Fortezza Recanati al suo “nono” anno consecutivo con i colori gialloblu,ed a seguire il play  Roberto Fossati (’78),ed i prodotti del vivaio locale ,il centro senior Simone Ercoli (’80) e la guardia under Andrea Gurini (’94),quindi l’ingaggio  nel giro di 24 ore di ben cinque giocatori :il crack,l’acquisto “boom” del basket-mercato , Marco Evangelisti (’84) con un contratto biennale,guardia/ala  di 198 cm, “top-scorer” della Serie A/Dil. con 18,30 punti di media partita,lo scorso anno a Trapani dove ha vinto il campionato  di A/Dil.,quindi la “torre” Paolo Chiarello (’78) di 205 cm dal S.Severo (Lega2),il play-guardia italo-argentino Federico Adolfo Gilardi (’79) dal Matera (A/Dil.),l’under Simone Centanni(’91)  play di scuola “dorica” lo scorso anno a Senigallia con trascorsi a Siena dov’è stato tra l’altro campione d’Italia nelle giovanili e Antonio De Fabritiis (’90) guardia dall’Azzurra Roma (B/Dil.) ritornato successivamente in estate al club capitolino e sostituito con Marco Ceron (’92) dal Venezia (Lega2) fresco della medaglia d’argento ai Campionati Europei in Spagna con la  Nazionale Under’20,dopo i trascorsi con quella Under 16 e 18.Gli under Matteo Pierangeli (’92) ala proveniente dalla Serie C dall’Eurobasket Roma tra i migliori ’92 dello scorso campionato,il “capitolino” Alessandro Cecchetti (’91),ala- grande, protagonista a Fossombrone (B/Dil.) e gli aggregati Alessio Magrini(’92) play-guardia ,doppio tesseramento con la Pepa Trasporti (C/2) e gli under del vivaio:il play Marco Flamini (’94) e la guardia Matteo Larizza (’96) hanno completato il roster.La nostra è una società seria che mira sempre al “top”,al massimo,al fine di raggiungere obiettivi esaltanti-prosegue il presidente-.In questi nove anni in cui abbiamo partecipato a campionati nazionali,salvo lo scorso anno  nel quale abbiamo compiuto un “peccato veniale”,abbiamo centrato sempre i playoff. Per ottenere dei buoni risultati ad un certo livello-dice il presidente Giuseppe Pierini- occorre oltre ad  una buona squadra,un buon gruppo,un buon allenatore,uno staff tecnico,ed una tifoseria calda,competente ed appassionata che stia vicino alla squadra.A tal fine,nonostante dei piccoli ritocchi,dietro mia espressa volontà,i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti sono in linea o addirittura inferiori delle altre  “piazze storiche” della categoria e cioè 4/5 euro il prezzo medio relativo alle 17 partite di campionato,con la possibilità per tutti di assistere allo straordinario spettacolo della Divisione Nazionale A (DNA),nella quale la Città di Recanati si cimenterà con realtà che hanno fatto la storia della pallacanestro in Italia (Siena,Torino,Trieste,Napoli,Firenze,Pavia,Capo d’Orlando) tanto per citarne alcune.Ora che questo sogno per il secondo anno consecutivo è realtà e che grazie al “repechage” ci consente di partecipare al terzo campionato per ordine d’importanza a livello nazionale,una realtà che ci riempie di stimoli e di orgoglio,dobbiamo esser tutti uniti per viverla e consolidarla nel tempo.Se ci sono tutte queste premesse e tutti verranno coinvolti da questo patrimonio sportivo,accanto ad una seria programmazione,sull’onda dell’entusiasmo e della passione potremo ottenere grandi risultati in futuro.

Grazie Presidente !