Roseto: al PalaMaggetti arriva Lucca

0

Archiviata la sconfitta di sabato scorso contro la Paffoni Omegna il team rosetano ospiterà domenica l’Arcanthea Lucca, forte squadra toscana che ha sconfitto gli Sharks nella partita di andata.

Coach Trullo in settimana ha dichiarato di essere comunque soddisfatto della buona prestazione a Omegna e che, nonostante la sconfitta, il roster sta pian piano crescendo e in attesa di Metreveli  può ancora migliorare molto.

Ora però bisogna continuare a vincere in casa, dopo il tabù sfatato due settimane fa contro la capolista Ferrara e per farlo ci vorrà una grande prova degli squali, in quanto Lucca è un ottimo roster che già all’andata ha dimostrato tutto il suo potenziale contro la Modus con un ottima prova sia degli Americani e sia degli Italiani, su tutti il cecchino Parente.

La società del presidente Montorro e di Alfredo Susanna cerca un definitivo salto di qualità, anche dal punto di vista del sostegno economico, sarà per questo che i toscani, in primis i due giocatori USA,hanno dato un ottimo contributo nelle ultime partite disputate, su tutte la capolista Ferrara.

Come abbiamo già detto il giocatore più pericoloso è capitan Davide Parente, faro dei lucchesi in cabina di regia e assoluto cecchino da fuori l’arco con 17 punti di media ha già dimostrato più volte che se in giornata, non ce n’è per nessuno.

Michael Deloach agisce da guardia, anche lui eccellente tiratore che viaggia ad oltre 17 punti di media, completa gli esterni l’altro USA Demetrius Conger, gran penetratore, più volte nella top 10 delle giocate di giornata con le sue splendide schiacciate in cui sfoggia tutta la sua strapotenza atletica.

Il pacchetto lunghi è formato da Rodolfo “Rudy” Valenti, anche lui mattatore della gara d’andata, ottimo giocatore d’area (10PPG, 6RPG) e Diego Banti centro puro che se la vedrà con Luca Bisconti.

Cambiano gli esterni l’ex Sutor e Ferentino Lollo Panzini e il veterano Walter Santarossa, classe 78, ex Teramo, Biella, Caserta, Viola, Trento e Trapani, e che seppur con minutaggi non altissimi, mette sempre la sua grande esperienza al servizio della squadra anche in posizione di ala grande se necessario. Inoltre ci sono gli under Sgobba e Motta con pochi minuti ma con un buon apporto in termini di impegno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here