Roseto: arriva Firenze, al Palamaggetti entrambe le squadre sono obbligate a vincere

0

Sembra essere tornato il sereno in casa Sharks grazie alla vittoria ottenuta la scorsa domenica a Matera che ha riacceso le speranze play-off. Diversamente per Firenze, dopo un ottimo periodo, la rimonta salvezza si è fermata proprio sul più bello quando l’Enegan poteva contro Casalpusterlengo agganciare il BNB ed ora la squadra toscana è obbligata a vincere sperando in un passo falso dei pugliesi.

Finalmente nella trasferta in terra lucana sembra esserci stato per la prima volta buon gioco di squadra per larghi tratti e Sowell è tornato sui livelli di inizio campionato, i ragazzi di coach Trullo sono ora padroni del proprio destino e vincendo le restanti due partite sarebbero sicuri del posto play-off ma per far questo bisogna naturalmente dare continuità alla bella prova della scorsa settimana.

Il pubblico di Roseto potrà riabbracciare il coach ospite Attilio Caja, indimenticato ultimo allenatore del Roseto di serie A che conquistò la salvezza sul campo compiendo un miracolo sportivo. Sarà quindi una gara particolare sul profilo emotivo sia per la posta in gioco (enorme per entrambi i team) sia per i fatti già citati.

Firenze ha cambiato più volte i giocatori del roster durante la stagione e coach Caja presenterà a rRseto il seguente quintetto: Simoncelli in regia, l’esperto play viaggia alla media di 9 punti e 3 assist, spalleggiato dall’USA ex Imola Curtis Young e Damir Rancic a completare il pacchetto esterni, entrami sono arrivati in corsa, per la precisione da 12 giornate la fortissima ala croata con passato in Eurolega e da appena 5 giornate la guardia ex Imola. Castelli si piazzerà nello spot di ala-grande(9.7PPG;  6.9 RPG) mentre Conti in quello di centro (6 PPG ; 4.8 RPG). Dalla panchina cambiano gli esterni Marco Cuocco, giovane play proveniente dalla Virtus Siena, Stefano Rabaglietti aggregato in squadra proprio all’arrivo alla settima giornata di coach Caja, inizialmente tenuto fuori squadra e utilizzato solo negli allenamenti per il suo passato nell’altra squadra di Firenze e Giovanni Severini, ex Chieti che ha avuto un utilizzo sempre maggiore durante il campionato. Mentre i cambi dei lunghi sono Francesco Quaglia e il giovane Luca Shiano che però è poco utilizzato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here