Roseto, imperativo lasciarsi alle spalle il derby, domenica arriva la capolista

0

La Modus, archiviato il derby e le polemiche seguenti è al lavoro per l’importante match di domenica, d’importanza cruciale visto il fiato sul collo delle inseguitrici per raggiungere i play-off.

Agrigento arriva in terra d’ Abruzzo più carica che mai, a soli due punti (anche zero se Omegna compie un passo falso) dal sogno LNP Gold e gli Sharks dovranno dare il massimo perché i siciliani sono di gran lunga la miglior formazione della lega, con una striscia di ben 18 vittorie consecutive (non considerando l’incontro perso con Lucca ma cancellato in seguito all’esclusione dal campionato per i Toscani).

Roseto è al gran completo con tutti i giocatori da poco recuperati al lavoro per essere al pieno della forma.

Anche coach Ciani può vantare un’ infermeria vuota e schiererà alla palla due nel ruolo di play uno dei migliori giocatori del campionato, Alessandro Piazza, di gran lunga il miglior play della competizione, grande assist man e costruttore di gioco che si incastra perfettamente nel roster “puzzle” perfettamente costruito in estate dal DS Christian Mayer . Fabio Mian, classe 1992 con ottime percentuali e l’unico extracomunitario del roster Kwame Vaughn che viaggia alla media di 21.7 punti e 5.2 rimbalzi di media attestandosi come uno dei migliori USA della Silver, completano il pacchetto esterni.

Nel pitturato invece agiscono: l’ Italo-Argentino Albano Chiarastella, già visto a Roseto sempre con la casacca agrigentina nel campionato DNB  2011-2012 dominato dai Siciliani e Manuele Mocavero (12.8 PPG e 5.8 RPG) pivot esperto con molte stagioni a Barcellona nella ex Legadue. Cambiano gli esterni Giuseppe Anello e Vincenzo Di Viccaro, anche lui visto già a Roseto nella formidabile stagione della vittoria della DNB gran tiratore e ottimo uomo squadra. Cambiano i lunghi Michele Giovannatto ala grande da pochi minuti ma ben giocati e Quirino De Lauretis (3.5 PPG e 3.3 RPG).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here