Roseto verso Imola. Janelidze, Moreno, De Dominicis: tres amigos al PalaRuggi

di Luca Maggitti

Giga Janelidze (classe 1995), Yankiel Moreno (1990) e Piero De Dominicis (1995) non erano ancora nati quando, nel 1986, uscì nelle sale “Tre amigos!”, film di John Landis, regista pure della pellicola cult “Animal House”.

E, proposito di belve, i 3 giovani Squali, amici inseparabili, dovranno fare gli straordinari in quel di Imola, domenica prossima, vista l’assenza del centro Sylvere Bryan, bloccato – si spera per una sola gara – dall’infortunio alla spalla sinistra rimediato contro Matera.

La rotazione del Roseto sarà ridotta all’osso e il settore lunghi composto da Ferraro e Janelidze, che sta stupendo per un avvio di campionato in cui sta giocando 30 minuti a 9 punti e 7 rimbalzi di media.

Numeri quasi raddoppiati rispetto alla precedente stagione nella categoria inferiore (Serie B) con la maglia dell’Urania Milano. Come si spiega? Il georgiano, italiano di formazione, chiosa: «Ho lavorato duro in estate al camp del mio agente, Capicchioni, con i coach Galli e Ticchi. Poi, a Roseto, ho trovato una grande e insperata fiducia da parte di coach Trullo, che mi dà tranquillità e mi fa esprimere al meglio».

Di fiducia parla anche il cubano, di formazione italiana, Moreno (ex Imola), in riferimento al 3/4 nelle triple firmato contro Matera: «Coach Trullo mi dice di non avere paura quando c’è un tiro aperto. La sua fiducia è importante, perché non viene meno neanche quando sbaglio».

E chissà che a Imola non ci sia spazio per il giovane De Dominicis, uscito dalla Under 19 dello scorso anno, per qualche missione speciale sotto canestro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy