Trento:parla Matteo Negri

0

La Bitumcalor Trento riprende nella giornata di martedì i propri allenamenti in vista della trasferta di Fabriano di domenica 9 ottobre. Chiaramente in palestra il clima sarà positivo dopo la convincente prova di sabato contro Recanati, in cui i bianconeri hanno mostrato già buone cose in campo, come ci conferma Matteo Negri, 16 punti e 5 rimbalzi in 24’ nella gara di sabato. “Abbiamo fatto una bella partita: ci tenevamo a partire con il piede giusto in casa e direi che abbiamo giocato bene. Ci siamo un po’ persi nell’ultimo quarto, ma alla fine è arrivata la vittoria che volevamo. Secondo me la chiave della gara è stata la nostra voglia di giocare e di lottare dando sempre il 100%” Gli under trentini hanno risposto presente, ma i giocatori più esperti hanno saputo dare il buon esempio, come ad esempio Santarossa, il più vecchio in campo, ma in più di un’occasione in tuffo sul parquet per recuperare un pallone. “Per noi conta tantissimo il loro esempio e non solo in partita. “Santa” ad esempio si tuffa sempre anche in allenamento e questo è per noi un segnale e uno stimolo importante. Ma devo dire che i nostri senior ci fanno sentire integrati in questo gruppo e anche importanti: è un gruppo che ha voglia di fare bene, in cui ognuno cerca di fare il massimo per la squadra.” Matteo Negri ha fatto vedere già buone cose nell’esordio al PalaTrento, segnale di un inserimento molto rapido negli schemi di coach Buscaglia. “Sono soddisfatto: ho fatto solo due partite e le cose buone per me devono essere solo uno stimolo per lavorare ancora bene in allenamento. Poi, non nego, che giocare bene alla domenica fa piacere e fa aumentare la fiducia in se stessi.”