Verona in Serie A: l’ex patron Vicenzi e Banco BPM a sostegno dell’operazione?

Verona in Serie A: l’ex patron Vicenzi e Banco BPM a sostegno dell’operazione?

La famiglia Pedrollo che potrebbe trovare due sponde di spessore, sulla strada del ritorno in Serie A.

di La Redazione

Il rischio che né Roma né Cremona si iscrivano, Torino inserita d’ufficio ma che non ha ancora svolto i passaggi burocratici per completare l’iscrizione. Le ombre sull’operazione Verona in Serie A sembrano soprattutto esterne, ostacoli su quanti tasselli possano starci nel nuovo, confuso mosaico che si cerca di comporre. Perché in casa giallo-blù non ci si limita a credere nel ritorno tra le grandi dopo 18 lunghi anni. Come si legge sulle colonne de “L’Arena” si lavora, con la famiglia Pedrollo che potrebbe trovare due sponde di spessore. La prima è di Giuseppe Vicenzi, già patron della Scaligera d’oro e compagno di avventura nella nuova Verona. L’altra è del Banco BPM, gruppo bancario italiano presente in tutta Italia, con forte radicamento anche nel territorio Veneto. Si parla anche di un imprecisato fondo svizzero. Ma adesso a Pedrollo servono segnali concreti, qualcosa di più di semplici contatti. Che pure in meno di 24 ore si sono già attivati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy