Verso Treviso – Reggio Calabria. Il grande ritorno…

0

E’ il momento, l’abbiamo aspettato a lungo, Universo Treviso contro Reggio Calabria. Il PalaVerde torna ad ospitare il grande basket trevigiano: di scena la rinnovata De Longhi di coach Pillastrini e la Viola Reggio Calabria di coach Giovanni Benedetto. Non sarà una partita come le altre per ovvi motivi: due anni dopo la gara tra Benetton Treviso e Emporio Armani Milano il PalaVerde torna ad aprire le porte alla pallacanestro e lo fa contro un’avversaria storica per il basket trevigiano, la Viola Reggio Calabria. L’ultimo precedente tra le due squadre è datato 29 gennaio 2006: squadre diverse, allenatori diversi, società diverse ma con un dettaglio in comune alla partita che si giocherà domenica: il PalaVerde. In quel freddo giorno di gennaio il top scorer della gara fu Marcus Goree che mise a segno 24 punti portando la Benetton di David Blatt alla vittoria per 89-67. Era la Benetton di Marco Mordente, Matteo Soragna, Andrea Bargnani: tutti giocatori militanti ancora nel massimo campionato italiano con l’eccezione del Mago, che ha portato il suo talenta nella Big Apple. Oggi non ci sono giocatori del calibro dei sopra citati ma non sono neanche bambini alle prime armi. Sarà la De Longhi di Fabi, che insieme a Vedovato e Busetto rappresenta l’impronta trevigiana di questa formazione, di Tommaso Rinaldi e degli americani Coron Williams e Marshawn Powell. In panchina non troviamo quello che è diventato l’allenatore dei Cleveland Cavs ma Stefano Pillastrini, nome di grande esperienza e di grande prestigio per la A2 Silver.
Dopo un’estate di lavoro e programmazione coach Pillastrini, la dirigenza e tutta la città si aspettano grandi cose da questa squadra. Un team giovane, con una grande impronta italiana, pronto ad essere la sorpresa di questa A2 Silver. I problemi fisici per la De Longhi non mancano: assente sarà Matteo Fantinelli, playmaker titolare classe 1993 a causa di una lieve ernia discale mentre Williams sembra aver recuperato al 100% dopo l’infortunio alla caviglia rimediato al torneo di Caorle nella finalina di consolazione contro la Reyer Venezia.
Dall’altra parte ci sarà la rinnovata formazione di coach Giovanni Benedetto chiamato a sostituire Giampaolo Di Lorenzo passato a Matera in un curioso scambio di panchine. In posizione di play titolare ci sarà l’ultimo arrivato in casa Viola, Marco Rossi, che sostituirà Momo Tourè, tagliato pochi giorni fa. Rossi, un giocatore molto esperto che conosce molto bene la categoria,  la scorsa stagione l’ha trascorsa  come cambio del play a Veroli, in Gold, disputando una buona stagione. In posizione di shooting-guard troviamo Michael Deloach, altro giocatore che conosce bene la categoria avendoci giocato con Lucca e Chieti. Temibile sia dalla distanza che in penetrazione, offre alla squadra numerose soluzioni in attacco ed è un discreto difensore. In posizione di ala piccola troviamo un nome di lusso per la categoria, Erik Rush. Un giocatore molto duttile che in questa categoria può ricoprire i ruoli di esterno e anche quello di ala grande. Dotato di una fisicità e atletismo fuori dal comune è chiamato ad essere una delle punte di questa squadra e dovrà garantire punti e continuità. Sotto canestro invece troviamo una coppia di lunghi italiani intercambiabili: Massimo Rezzano e Marco Ammannato. Il primo è un giocatore di fiducia dell’allenatore calabrese tanto da esserselo portato al seguito anche in questa avventura alla Viola dopo averlo avuto per alcune stagioni a Matera. Ammannato invece è uno dei pochi segnali di continuità della passata stagione; un giocatore fisico e molto dotato tecnicamente che dovrà combattere sotto i tabelloni con Tommaso Rinaldi. Sicuramente una squadra completa, fisica ed esperta che lotterà per fare un campionato di vertice. A Treviso il compito di mettere un bastoncino tra le ruote.
Stefano Pillastrini, coach della De’ Longhi, inquadra così la sfida di domenica sia sul piano emozionale che su quello tecnico: ”Sarà una partita con un grande significato per la città, per la società e per tutti quelli che hanno creduto nel ritorno di Treviso a questi livelli. Dovremo dimostrarci all’altezza di chi ha creduto in noi, ma sono convinto che con il calore che sentiamo dai nostri tifosi e da tutto l’ambiente e con l’atmosfera che ci sarà domenica faremo bella figura e dimostreremo di essere pronti. Reggio è una squadra esperta, con americani che conoscono l’Italia e italiani da quintetto di alto livello. Nell’ultima fase della preparazione abbiamo avuto qualche acciacco, ma la squadra si sta allenando bene e il gruppo si sta amalgamando, anche se è un team tutto nuovo e ci vorrà del tempo. Purtroppo non sarà della partita il nostro play titolare, Matteo Fantinelli, ma troveremo il modo di supplire a questa mancanza all’interno del nostro roster. Siamo giovani, ma con tanto entusiasmo e voglia, qualche errore fisiologico di gioventù ci sarà, ma l’importante sarà ritrovare sempre la voglia di migliorare e l’appoggio del nostro pubblico in tal senso sarà fondamentale, ci darà una spinta in più.”
L’unico ex della partita sarà Agustin Fabi, reduce da due stagioni in maglia nero-arancio che tornerà al PalaVerde dove esordì da ragazzo: ”Giocare contro Reggio Calabria per me è molto speciale, ma tornare al PalaVerde lo è ancora di più. Ricordo ancora la prima volta con gioia. Sarà una grande amozione, mia e di tutta la squadra, e vivere un momento così importante da protagonista darà a me e a i miei compagni una carica in più per questo esordio di fronte ai nostri tifosi, so che saranno in tanti. Reggio? E’ una squadra esperta, atletica in ogni ruolo, con tanto talento, corre e ha molti tiratori da fuori pericolosi. Ci sarà da combattere, ma saremo pronti e carichi a puntino.”
PROBABILI QUINTETTI
TREVISO BASKET: Pinton, Williams, Fabi, Powell, Rinaldi. All: Stefano Pillastrini
REGGIO CALABRIA: Rossi, Deloach, Rush, Rezzano, Ammannato. All: Giovanni Benedetto
E’ stato reso noto stamattina il numero di abbonati di Treviso Basket: sono 1400 le tessere staccate. Sicuramente un segnale forte che la città vuole per dire “TREVISO, NOI CI SIAMO”. Appuntamento al PalaVerde domenica 5 ottobre per una partita che di normale non avrà niente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here