A Ravenna non si passa, l’OraSì continua a sognare

Dopo una lunghissima partita e un supplementare l’OraSì riesce a vincere contro la Bondi Ferrara con il punteggio di 91 a 83. Migliore in campo Derrick Marks, capace di mettere a referto 28 punti, ma ottima prova anche di Sabatini (10 punti- 7 solo nel supplementare).

di Giuseppe Mele

Dopo una lunghissima partita e un supplementare l’OraSì riesce a vincere contro la Bondi Ferrara con il punteggio di 91 a 83. Migliore in campo Derrick Marks, capace di mettere a referto 28 punti, ma ottima prova anche di Sabatini (10 punti- 7 solo nel supplementare). Dalla parte bianco-blu, sontuose le prove dei due americani Bowers (21 punti) e Roderick (27 punti).

Ravenna scende in campo con Tambone, Marks, Chiumenti, Raschi e Smith; per Ferrara i primi cinque scelti da coach Furlani sono Moreno, Cortese, Molinaro, Bowers, Roderick.

Apre la partita Smith mettendo a segno due punti da sotto, a cui risponde Roderick dalla media.Molinaro chiude con una schiacciata dopo una palla persa di Raschi, Marks segna dalla lunga distanza su un bello scarico di Chiumenti. Dopo i primi cinque minuti l’Orasi si trova avanti solo di un punto, ma la Bondi risponde colpo su colpo e trova con Cortese un buon gioco da tre punti. Prime sostituzioni per Martino che mette in campo Sabatini e Masciadri, per cercare di dare una scossa alla partita. Cortese trova una tripla che porta Ferrara avanti sul punteggio di 20 a 16. La squadra di casa non riesce a trovare continuità nel gioco di attacco, la Bondi in questa prima frazione trova il canestro con più facilità; il canestro di Pellegrino chiude il periodo sul punteggio di 25 a 17 per la squadra ospite.

Il secondo quarto si apre con due tiri liberi di Pellegrino, Bowers in contropiede porta Ferrara al massimo vantaggio sul +11, e coach Martino è costretto a chiamare time-out per cercare di riordinare le idee. Ravenna deve cercare di stringere le maglie in difesa. Grazie a sei punti consecutivi messi a segno da Marks, l’Orasi si riporta sotto a solo 4 lunghezze; un fallo tecnico fischiato a Roderick cambia l’equilibrio in questa fase del match, Marks mette a referto due punti e i giallorossi sono lontani solo un punto da Ferrara. Masciadri firma il nuovo pareggio con una tripla quando mancano due minuti alla fine del quarto. La coppia Bowers-Roderick è incontenibile, capace di segnare 24 punti nella prima metà di gioco e di portare nuovamente la Bondi sul + 5, sul punteggio di 43 a 39.

Ravenna torna carica dopo l’intervallo ed è capace di infliggere un parziale di 6 a 0 che dopo lungo tempo la riporta avanti nella partita. Un Marks di qualità eccellente trova la tripla del 50 pari. Adesso le squadre rispondono colpo su colpo, a una bella conclusione di Tambone risponde una schiacciata di Pellegrino da centro-aria. È sempre Roderick a tenere attaccata la Bondi alla partita, quando mancano due minuti alla fine del terzo quarto ha già messo a referto 23 punti. A chiudere il tempo è una schiacciata dell’ex della partita Lorenzo Molinaro, che fissa il risultato sul 64 a 63 per i bianco-blu.

La partita ora è viva, Molinaro sale in cattedra con 5 punti consecutivi che permettono agli ospiti di allungare; dopo altri due punti trovati da Cortese in penetrazione, quando Ferrara è a 8 lunghezze di distanza, Martino è costretto a chiamare timeout. Smith avvicina ancora Ravenna, ma nell’azione successiva commette il quarto fallo. Furlani è costretto a chiamare un time-out dopo un fallo tecnico, fischiato a Cortese che lo ha portato fuori dalla partita. Marks dalla lunetta porta Ravenna sul -1, quando mancano poco più di due minuti alla fine del match. A sei secondi dalla fine Smith segna il libero che porta le due squadre ancora una volta in partità. Il tiro di Roderick si ferma sul primo ferro, saranno quindi i supplementari a decretare chi vincerà l’incontro.

Sabatini apre il supplementare con un canestro da tre, a cui risponde il solito Roderick da sotto, e ancora Sabatini in penetrazione che trova altri due punti in appoggio. L’OraSi sembra avere più energie e trova un altro canestro dalla lunga distanza di Marks. Protagonista del supplementare è Sabatini, che mette a segno ancora due tiri dalla lunetta che portano il punteggio sul +7. Smith con un tiro libero chiude la partita sul punteggio di 91 a 83 per i padroni di casa.

RAVENNA 91 FERRARA 83

OraSì Ravenna:  Sgorbati, Chiumenti 9, Marks 28, Raschi 5, Masciadri 8, Tambone 10, Crusca 6, Seck, Sabatini 10, Smith 15. All. Martino.

Bondi Ferrara: Mastellari, Ardizzoni, Zani, Mastrangelo,Molinaro 11, Cortese 13, Bowers 21, Moreno, Pellegrinino 11, Roderick 27, Caridi. All. Furlani.

Fotogallery a cura di Daniele Ricci

OraSì Ravenna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy