A2 Coppa Italia QF: Pazza Treviso! Vittoria in rimonta sul finale, Moretti pazzesco

Il secondo quarto di finale della giornata si conclude con la vittoria di Treviso al termine di una splendida gara.

di Salvo Trifirò

Folle, folle e ancora folle Treviso. La De’ Longhi si regala il pass per le seminali al termine di quaranta minuti da brividi. Treviso, a discapito del pronostico, soffre terribilmente una Roma ben messa in campo da Corbani con un Brown a larghi tratti immarcabile e autore di ben 26 punti, frutto del 12/18 da due. Treviso invece fatica tremendamente, soprattutto sul fronte offensivo dove fatica a trovare la via del canestro. Il finale è però tutto di marca veneta: l’Unicusano ha in mano la partita, con dieci punti di margine a poco più di due minuti dal termine ma improvvisamente cambia l’inerzia in campo. Moretti suona la carica e a suon di triple riporta sul meno tre i suoi compagni, prima della parità trovata da La Torre sempre dalla lunga distanza. Roma sbanda e non trova più il canestro, Ancellotti al contrario trova l’1/2 che sarà poi decisivo sull’esito finale. I capitolini falliscono anche il tiro della vittoria, dando il via alla festa dei tifosi della De’ Longhi, accorsi in massa a sostenere la squadra di Pillastrini.

Quintetti:

Treviso: Fantinelli, Moretti, Negri, Perry, Ancellotti

Roma: Raffa, Sandri, Maresca, Brown, Vedovato

Primo Quarto:

Inizia subito bene Roma che, dopo il primo canestro di Ancellotti, trova il modo di riprendersi con un mini-parziale di 4-0 firmato da Brown e Vedovato. Sale in cattedra la squadra veneta che alza il muro in difesa e punisce le amnesie difensive degli avversari, il protagonista è un ispirato Davide Moretti, 14-8. Reazione di Roma che non può che essere guidata dal solito Brown. A 50 secondi dalla fine Moretti continua a dominare mettendo la tripla del nuovo +7. Roma gestisce l’ultimo possesso sbagliando la tripla del possibile accorcio con Landi. Da segnalare l’ingresso in campo del giovanissimo Rota per la DeLonghi. Primo quarto concluso sul 19-12.

Secondo quarto:

Subito botta e risposta fra La Torre e Maresca con Treviso che mantiene il vantaggio. Accenna alla reazione Roma portandosi a -2 ma è un antisportivo di Chessa a ristabilire il margine di vantaggio della squadra di Pillastrini che a 6 minuti dalla fine del secondo quarto è avanti di 6 lunghezze. Esordio per il neoarrivato da Capo D’Orlando Perl che pere subito un pallone sanguinoso, dato che, da questo, scaturisce la tripla di Raffa che riporta Roma a contatto. Baldasso entra in partita con un assist al bacio per l’appoggio comodo di Maresca, sorpasso capitolino. Gioco a 2 ottimo fra Rinaldi e Fantinelli, controsorpasso dei trevigiani tengono la testa avanti fino alla fine del tempo, 35-32.

Terzo Quarto:

Treviso rientra nettamente meglio dagli spogliatoi rispetto agli avversari, si porta sul +8 ma riceve la reazione immediata di Roma, guidata da uno scatenato Brown già a quota 20 punti. Il sorpasso dei giallorossi arriva col jumper di Daniele Sandri. Dopo un inizio di secondo tempo difficile, splendida reazione degli uomini di Corbani. Terzo quarto spaventoso, nuovo massimo vantaggio sul +7 con la tripla di Baldasso che taglia le gambe ai giocatori veneti, fortunatamente per loro, regala un attimo di respiro il jumper di Rinaldi. Treviso torna in partita dimostrando grande personalità e, quando si parla di questa qialità, il protagonista non può che essere Davide Moretti, guida del controsorpasso bianco-blu che chiude il terzo quarto sul 56-55.

Quarto Quarto:

Si prospetta un finale di partita di fuoco, suolo preferito di molti dei giocatori in campo. John Brown riporta avanti i suoi, davvero pochissimi errori in questa gara fino ad adesso. Sale in cattedra l’esperienza di Rinaldi con Treviso che rimane a contatto. Gioco da 3 punti pesantissimo di Landi, due possessi di vantaggio per Roma a 6:28 dalla fine. L’ex Mantova si ripete con una tripla pesantissima, tifosi romani in delirio, risponde subito il solito Moretti che raggiunge quota 20, Roma rimane fredda e chirurgica e si riporta a +10, clamoroso parziale. Brown è fantastico, alza il muro anche in difesa, Treviso in gravissima difficoltà. Non mollano i veneti, Moretti indemoniato riporta i suoi a -3, finale vietato ai deboli di cuore. Pareggio! La Torre pareggia la partita con una tripla incredibile! Un minuto alla fine, Ancellotti in lunetta fa 1 su 2 e regala una vittoria pazzesca alla DeLonghi! 73-72 il finale.

MVP BASKETINSIDE.COM: Moretti

DE’ LONGHI TREVISO BASKET – UNICUSANO VIRTUS ROMA 73-72

DE’ LONGHI: Fantinelli 7 (3/4, 0/2), Moretti 25 (7/10, 3/4), Negri 6 (0/4, 1/4), Perry 12 (4/7, 1/3), Ancellotti 9 (4/5 da 2); La Torre 5 (1/1, 1/4), Malbasa, Rota, Rinaldi 9 (3/5, 1/1), Perl. NE: Barbante, Poser. All.: Pillastrini

UNICUSANO: Raffa 16 (2/7, 4/6), Maresca 6 (3/8, 0/3), Sandri 4 (2/3, 0/1), Brown 26 (12/18 da 2), Vedovato 2 (1/3 da 2); Chessa, Baldasso 5 (1/1, 1/5), Landi 13 (3/4, 2/7). NE: Piccolo, Lentini. All.: Corbani

ARBITRI: Brindisi, Pazzaglia, Catania

NOTE: pq 19-12, sq 35-32, tq 56-55. Tiri liberi: Treviso 8/14, Roma 3/6. Rimbalzi: Treviso 30+4 (Rinaldi 7 dif.), Roma 23+7 (Landi 7+1). Assist: Treviso 15 (Fantinelli 6), Roma 17 (Sandri 6). Fallo antisportivo a Chessa al 13’31” (25-21). 5 falli: Landi al 39’50” (72-72). Spettatori: n.c.

Fotogallery a cura di Piefrancesco Accardo & Federico Rossini

Treviso Tifosi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy