Ravenna espugna il PalaBanca, Piacenza al 4° KO consecutivo

La Orasì Ravenna infligge la quarta sconfitta consecutiva alla Assigeco.

di Simone Efosi

ASSIGECO PIACENZA – ORASì RAVENNA 59-68

L’Assigeco torna al PalaBanca per ospitare Ravenna e per cercare di interrompere la striscia negativa di 3 partite nella quale si trova intrappolata. Il pubblico piacentino può finalmente rivedere in campo Bobby Jones dopo l’infortunio che lo ha tenuto ai box per più di qualche giornata.

1° QUARTO:

Non inizia molto bene la partita, per la squadra di coach Andreazza, che dopo un primo parziale di 0-7 si trova già a dover lottare per ribaltare il risultato. Ci pensano Raspino e Borsato a guidare la rimonta, che si concretizza grazie a una tripla di quest’ultimo a metà del primo periodo e nonostante il ritmo offensivo di Ravenna conceda poche pause. Si iscrive alla partita anche Hasbrouck che piazza la tripla del 12-7 su assist di Dincic. Ravenna chiama time out in emergenza, dopo un aver subìto un sanguinoso 12-0 di parziale, mentre la cattiva notizia in casa Assigeco, sono i 2 falli di capitan Infante che deve sedersi in panchina. Al rientro in campo, Raspino raccoglie il suo rimbalzo in attacco dopo una conclusione sbagliata, che gli permette di sparare dall’arco per il 15-7, il PalaBanca esplode. Bobby Jones dalla lunetta ne scrive altri 2, ma Masciadri rompe il sortilegio che impediva a Ravenna di vedere il fondo del canestro da troppo tempo, mettendo una tripla di vitale importanza. Altro ossigeno per la squadra ospite con i 4 liberi di Sabatini, in prossimità della sirena e la stoppata di Raschi su Formenti, che chiude il primo parziale sul 19-14.

2° QUARTO:

Inizio tutto a favore di Ravenna, con Chiumenti a convertire un gioco da 3 punti e Sabatini che prima pareggia con un tiro dall’area e poi scrive il vantaggio per i suoi con altri 3 da canestro e libero aggiuntivo. Piacenza chiama time out e torna in campo con la mentalità giusta. Segue un botta e risposta a ritmo elevato tra le 2 squadre, tra tiri realizzati dalla media, triple e schiacciate ma Sabatini sembra averne di più degli avversari. Dopo 2 canestri subiti dal numero 43 in maglia Ravenna, la Assigeco chiama nuovamente time out per rifiatare. Il rientro in campo favorisce Piacenza che con un parziale di 7-0, ribalta il punteggio costringendo la Orasì a interrompere il gioco sul 33-31. L’incontro continua ad essere estremamente equilibrato e a ritmo elevato, le squadre rispondono a ogni canestro ma è Ravenna ad avere il vantaggio quando arriva l’intervallo, sul 40-42.

3° QUARTO:

Riprende la gara al PalaBanca ed è Smith a segnare i primi 2, portando Ravenna sul +4. Piacenza fa capire agli avversari che venderà cara la pelle e si riprende con il botta e risposta già visto nel primo tempo. Mentre Hasbrouck continua la sua serata NO al tiro, la Orasì allunga momentaneamente sul +5 con una schiacciata di Smith, replicata poco dopo da quella di Raspino per il 45-48 Ravenna. L’Assigeco entra in un momento di crisi, che permette alla squadra ospite di portarsi in vantaggio addirittura di 11 punti, grazie ai canestri di Smith e Chiumenti. Il canestro di Borsato da un leggero sollievo a Piacenza che tuttavia dovrà cominciare il 4° periodo sul 49-58 in favore di Ravenna.

4° QUARTO:

Chiumenti porta i suoi sul 49-61 a pochi istanti dall’inizio della quarta frazione; Piacenza cerca una reazione, riavvicinandosi parzialmente anche se Hasbrouck continua a litigare con il canestro, tanto che Andreazza lo sostituisce con Raspino. Il tiro da 3 punti di Tambone rispedisce la Assigeco a -9, Andrezza chiama time out e tenta nuovamente di far entrare Hasbrouck in partita. L’inerzia però è dalla parte di Ravenna, che difende forte e attacca con decisione. Tenta un ultimo assalto Piacenza, a poco meno di 2 minuti dal termine, con un bel canestro di Infante, ma è ormai troppo tardi. Ravenna espugna il PalaBanca e per la Assigeco è la quarta sconfitta consecutiva.

ASSIGECO PIACENZA: Hasbrouck 5, Raspino 12, Infante 9, Formenti 7, Borsato 17, Dincic 1, Persico 2, Jones 6, Zucchi, De Nicolao, Costa, Rossato

ORASì RAVENNA: Sabatini 12, Marks 5, Smith 18, Tambone 12, Chiumenti 14, Masciadri 7, Seck, Crusca, Sgorbati, Scaccabarozzi, Raschi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy