A2 Silver: Un sontuoso Sorokas dà la vittoria a Piacenza su Treviglio

0

BAKERY PIACENZA 84 – REMER TREVIGLIO 72

E’ un sabato sera in un PalaBakery gremito in ogni angolo, quello che fa da scenario alla quindicesima giornata di A2 Silver dove la Pallacanestro Piacentina ospita una delle capolista, la Remer Treviglio.

Palla a 2 vinta dalla formazione ospite che segna i primi 2 punti della gara, lottando sotto canestro, ma Piacenza risponde immediatamente al fuoco.

Le squadre si studiano su entrambi i lati del campo, è palpabile un leggero nervosismo da parte dei padroni di casa, che sembrano non mostrare la solita incisività difensiva, nonostante un attacco a pieni giri.

Il ritmo della partita è decisamente alto e dopo i primi 4 minuti di gara, il punteggio è in parità, quando Marino sblocca la situazione per Treviglio con 2 liberi a segno, portando i suoi sul 12-10, mentre Piacenza spara a salve e perde palla, ma senza consentire agli avversari di attuare il primo tentativo di fuga.

La Bakery torna a riguadagnarsi la via del canestro, riuscendo a pareggiare il punteggio a 19 a meno di 2 minuti dalla sirena, seppur continuando a subire l’altissimo ritmo dell’attacco di Treviglio che trova anche situazioni favorevoli di contropiede.

Si chiude il primo quarto con la formazione ospite in vantaggio per 21-24, con Marino sugli scudi, autore già di 9 punti.

Si riaprono le danze, con Piacenza che cerca di dettare il ritmo, andando a segno con Hill da 3 punti, pareggiando i conti e difendendo forte. La gara è in perfetto equilibrio, i bianco-rossi hanno diverse occasioni per effettuare il sorpasso, ma hanno le polveri bagnate e rimangono sotto di 2 punti, finchè Sorokas ruba palla e schiaccia in contropiede il 26 pari con 7 minuti da giocare.

Treviglio chiama time-out per riordinare le idee, ma è Piacenza a rientrare meglio sul campo, segnando l’importante tripla del 29-26 con Hill. La difesa certo non fa difetto per la formazione di coach Coppeta, che tappa la via del canestro a Treviglio e continua ad attaccare forte, scrivendo con Sorokas dalla lunetta il vantaggio per 32-26, complici 2 liberi per un fallo subito e 1 per un tecnico fischiato agli avversari. Il PalaBakery esplode, sulla successiva tripla di Rombaldoni che allunga il vantaggio Piacentino a 35-26.

Mancano 5 minuti scarsi all’intervallo, la Remer comincia a rispondere alle affondate bianco-rosse, ma il momento positivo della Bakery prosegue, anche se Infante fallisce per un soffio il tentativo di portare i suoi a +11. Treviglio si sblocca a 3 minuti dalla fine, riportandosi sul 39-35 dopo una bomba di Carnovali e stavolta è Piacenza a chiamare time out per rifiatare. La Bakery reagisce al positivo parziale favorevole alla Remer, ma gli avversari rimangono incollati a Rombaldoni e soci, che limano altri 2 punti di vantaggio posizionandosi sul 46-40 e riguadagnando il possesso grazie a un fallo in attacco fischiato a Rossi; possesso che non inciderà sul risultato al suono della sirena.

Tornate dagli spogliatoi più agguerrite che mai, le squadre cominciano immediatamente ad alto ritmo, sia in attacco che in difesa, anche se l’arsenale offensivo mette in un primo momento in difficoltà Piacenza, la quale, comunque, riesce a portarsi sul 50-43 grazie a un canestro da sotto di Italiano. La Bakery continua a mordere in difesa e rimane incisiva in attacco, scrivendo il momentaneo vantaggio per 54-45 ad opera di Sorokas dalla linea della carità, ma Treviglio ritrova la concentrazione e grazie a un bel canestro da 3 si riporta a -4 con 3 minuti da giocare nella terza frazione.

I Piacentini ritornano all’attacco, con Sorokas a riportare i suoi sul +6, 58-52. La formazione ospite, cerca di rispondere all’offensiva, sparando però a salve dall’arco, difendendo però bene fino al suono della sirena, quando il punteggio è di 60-54 per la squadra di casa.

L’ultimo quarto comincia con Treviglio che si riporta sul -4, complice un extra possesso che ha poi favorito i 2 punti di Carnovali, ma è Piacenza a dettare il ritmo e con le ottime conclusioni a bersaglio ad opera di Gasparin, torna sul 64-56.

Il PalaBakery scoppia in un boato, quando Rossetti spara dall’arco segnando e subendo fallo, che tuttavia non gli regala il gioco da 4 punti a causa del libero sbagliato. Treviglio si riaffaccia pericolosamente all’orizzonte, proprio mentre Piacenza sembra accusare un minimo di stanchezza. Mancano 5 minuti al termine quando la Remer non riesce a concludere a canestro e il nervosismo diventa palpabilissimo quando a Marino viene fischiato un fallo antisportivo su Rossetti e successivamente un fallo tecnico. Il giocatore piacentino fa 02 dalla lunetta, ma Rombaldoni converte il libero per il fischio disciplinare, 70-64 per Piacenza con 5 minuti da giocare.

Il Capitano bianco-rosso allunga il vantaggio dei suoi a 8 punti, prima che Treviglio vada a segno da 3 per 72-67, che diventa 74-67 ad opera di Sorokas con 2 liberi a segno. La squadra ospite continua a mettere a difficile prova la difesa della Bakery, che con 2:40 da giocare si porta sul 78-69 grazie a una conclusione di Italiano da sotto canestro e la Remer è costretta al time out.

Piacenza prosegue il suo assalto mentre Treviglio sbaglia conclusioni importanti e con 1:41 da giocare, capitan Rombaldoni porta la squadra casalinga alla doppia cifra di vantaggio, 81-71. Sorokas allunga a +12 con 2 liberi a segno e Treviglio comincia a capire che stasera non riusciranno ad espugnare il PalaBakery. Importante vittoria per Piacenza che batte una delle capolista (capace di un’ottima pallacanestro) grazie a una sontuosa partita di Sorokas autore di 26 punti.

 

BAKERY BASKET PIACENZA:

Rombaldoni  15, Gasparin  7, Infante  7, Hill  11, Buono  0, Galli  5, Stefanini  0, Sorokas  26, Italiano  10, Rossetti 3

REMER TREVIGLIO:

Gaspardo  3, Marino  17, Carnovali  16, Turel  5, Sabatini  2, Marusic  0, Kyzlink  9, Slanina  2, Pasqualin  0, Beretta  0, Rossi 18

Fotogallery a cura di Angela Petrarelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here