Adecco Silver, Quarti Gara1- Omegna vittoria thrilling, l’Assigeco sfiora il colpaccio

0

Fatica più del dovuto e come sempre nella seconda parte di gara la Paffoni a  fare sua gara 1 davanti al pubblico del palasport di Verbania. I lupi, dopo essere stati avanti di 19 hanno subito un incredibile parziale nel terzo quarto, e vincono con un finale thrilling sconsigliato ai deboli di cuore con i lupi che vincono negli ultimi 2 secondi fissando il punteggio sul 86-85.

La Fulgor parte con James, Gurini, Shepherd, Masciadri e Banti. Coach Zanchi risponde con  Masoni, Chiumenti, San Roos, Ricci e Bonessio tenedo a riposo per la fase iniziale Alvin Young. L’inizio della Paffoni è devastante grazie alle triple di Masciadri e Gurini e il gioco da tre di Shepherd i ragazzi di Dilo scappano sul 11-2 dopo due minuti di partita. I lupi sono infallibili dall’arco dei 6,75 e Masciadri proietta i suoi sul 14-3. Canestro di San Roos che cerca di suonare la carica per i suoi portando i lombardi sul -9 dopo anche il canestro di Gurini (16-7). Penetrazione prepotente di James che segna il +11 dopo un momento di appannamento dei due attacchi.  Shepherd segna il 20-7 a 3,15 dalla fine del primo parziale. Gurtini mette dentro il canestro che doppia nel punteggio Casalp 22-11 a meno di due minuti dalla prima sirena. La squadra di Zanchi si tiene a galla solo con i liberi: Prima San Roos e poi Young segnano 4 punti per l’Assigeco che riducono lo svantaggio fino a -9. Fallo in attacco di paci a 63 secondi dalla fine. L’azione di Casalp non frutta canestro e anzi Bonessio deve commettere fallo su Saccaggi lanciato in contropiede da James. Ultima azione lombarda con Young che sbaglia il tiro. Al decimo il tabellone recita 24-15 per la Paffoni.

All’inizio del secondo quarto Spissu suona la carica segnando 4 punti aiutato da una tripla di Ricci con  4 punti nel mezzo di paci. Dopo 2 minuti di gara è 28-22 Paffoni con James che si vede fischiare il terzo fallo della partita dopo solo 12 minuti di gara.  Time-out Di Lorenzo. Spissu e Banti fissano il punteggio sul 30-24 dopo tre minuti di partita. Tripla di De Niccolao che proietta ancora sul +9 i piemontesi. Il fallo fischiato a De Niccolao su Young fa arrabbiare il pubblico. A metà della seconda frazione, dopo il percorso netto di Gurini dalla linea della carità, è 34-24 sempre per i lupi. Banti da sotto regala il +12 ai suoi. Casalp non riesce a trovare continuità in avanti e arriva anche il -14  per i lombardi per il canestro di Saccaggi. Young segna da tre dopo una serie incredibili di triple sbagliate (1-8) dalla squadra di coach Zanchi. Farioli risponde a Young andando a bersaglio con un siluro. A 3 minuti dall’intervallo lungo sempre avanti la Paffoni di 12 punti. Tripla di Saccaggi ed è 44-29 per la sesta bomba su 13 tentativi da parte dei rossoverdi. De Niccolao va a segno dall’angolo ed è +19 per la Fulgor. Al ventesimo il tabellone dice che la Paffoni sta già facendo sua gara1 con un vantaggio di 16 punti con la tripla di Spissu (50-34).

Al rientro dall’intervallo lungo il canestro di Masoni porta Casalp a -14. La schiacciata di Shepherd a 7,25 dalla terza sirena rimette le cose a posto per la Fulgor che torna avanti di 16 punti. L’Assigeco non sembra essere in grado di impensierire la truppa lacuale; i lombardi faticano in difesa e non riescono a trovare continuità in attacco e tirano dalla distanza con percentuali disastrose. Il canestro di Masoni e il gioco da tre di Ricci sembra rimettere in gara i ragazzi di Zanchi. A sei dalla fine della frazione Casalp sale fino al -11. Young e compagni ora sono più “cattivi” in difesa ma hanno sempre serie difficoltà in attacco. James  segna il più 13 dopo che Young ha sbagliato la tripla del possibile -8. Chiumenti e il siluro di Sant Roos per il -8 lombardo. Dopo aver fallito una tripla ma aver recuperato il rimbalzo offensivo Spissu va a segno con la tripla del -5 a 3,37 dalla sirena. Banti interrompe l’astinenza da canestro omegnese. Spissu è on fire e segna ancora da 3 per il -4 (58-54). Dopo il punto in luentta di Gurini è Jasmes  rimettere sul +7 i lupi. Bonessio segna il -5.  Il parziale dei ragazzi di Zanchi è di 27-6. Sant Roos segna il -3. Sciocchezza di Shepherd che commette dallo sul tiro da tre di Sant Ross che fa registrare solo 2/3 dalla lunetta per il nuovo -3 dei lombardi a 25 secondi dalla fine del quarto. Passi di Masciadri in attacco ma Casalp non segna e al 30° minuto è 63-60 Paffoni con il parziale del quarto che dice  35-13 Assigeco con i rossoverdi che segnano solo 4 canestri in 10 minuti.

Gli ultimi dieci minuti di partita vedono partire male Casalp con il fallo in attacco di Chiumenti. Antisportivo a Spissu. Gurini fa percorso netto in lunetta e il possesso dei fulgorini porta al canestro di Shepherd per il +7 Paffoni.  Parziale di 6-0 e nuovo +9 di James e soci. Si accende Alvin Young con una tripla per il -7 lombardo. Shepherd dalla lunetta rimette 8 punti tra piemontesi e lombardi. Sant Ross da tre tiene in vita Casalp. Sfondamento e 4° fallo di De Niccolao a 5 e 15 dalla fine.  Casalp gira la partita in meno di 20 secondi con il canestro di tabella di Sant Roos e -2 Casalp ( 73-71)  a metà quarto. Young pareggia a 4,45 dalla fine. Saccaggi segna per il +4 paffoniano a 3,36 dalla sirena della fine andando anche con un percorso netto in lunetta. Tripla di Young. Chiumenti pareggia di nuovo a 148 secondi dalla fine. James subisce fallo e va in lunetta con un 2/2 che rimette vanti i rossoverdi. Gran difesa di Banti su Bonessio e lo stesso Bonessio commette il proprio quinto fallo su James che in lunetta fa 0/2 con la Paffoni che recupera il rimbalzo in attacco. A 100 secondi dalla sirena avanti sempre di due la Fulgor Omegna.  Chiumenti sbaglia mentre James fa incastrare la palla nel canestro ottenendo però la palla per il possesso alternato. Shpherd segna dopo l’errore di Masciadri è ed +5 (82-77). Sant Ross sbaglia la tripla. Segna poi Masoni per il -3 ma Masciadri fa 2/2 con 13 secondi sul cronometro e +5 Omegna. A 6 dalla fine canestro di Sant Roos e rimessa Casalp. Fallo sulla tripla di Young che è glaciale dalla lunetta fa 3/3 e pareggia la partita a 4 secondi dalla fine. Lunetta per Shepherd che a 2 secondi dalla fine sbaglia il primo e segna il secondo. Chiumenti prende il vetro sul tiro da metà campo e vince la Paffoni per 86-85 portandosi sul 1-0 nella serie

Paffoni Omegna: Lasagni ne, James 11, Farioli 3, Saccaggi 8, De Niccolao 6, Shepperd 19,  Masciadri 10, Paci 4, Gurini 13, Banti 12. All: Di Lorenzo.

Assigeco Casalpusterlengo: Chiumenti 11, Ricci 9, Masoni 7, Quarisa ne, Rossato, Young 17, Sant Roos 20, Donzelli, Bonessio 6, Spissu 15.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here