Amato-Greene show: Verona travolge Montegranaro

La Tezenis conferma di essere pressoché imbattibile in casa e batte nettamente una Montegranaro in emergenza

di Jacopo Burati

Tezenis Verona-Extralight Montegranaro 96-71

Un primo tempo in sofferenza, un secondo tempo travolgente: la Tezenis conferma di essere pressoché imbattibile in casa e grazie a un autentico show della coppia Amato-Greene batte nettamente la menomata Montegranaro sotto 25 punti di scarto

Inizio di gara complicato per la Extralight, costretta a fare a meno di Powell. Verona tende a raddoppiare Amoroso lasciando un po’ scoperto il perimetro, e in attacco inizia col piede giusto. La tripla frontale di Greene e l’apporto di quasi tutto il quintetto fruttano il 9-3 rapido. Rivali e Corbett sfruttano i pertugi liberi, ma quando accelera pure Jones, Verona sale a +8 (20-12). Montegranaro reagisce subito, confezionando un contro-break di 11-2 corroborato da 5 punti dell’ex di turno Gueye e chiudendo il primo periodo a +1 (23-22).

Il secondo quarto inizia con un’altra tripla di Gueye e due punti di Amoroso da rimbalzo offensivo che fanno volare gli ospiti a +6 (28-22). Verona va a segno per la prima volta dopo 4′ di digiuno con Amato, ma la Extralight è in ritmo grazie a Rivali, che lancia i suoi al massimo vantaggio (33-24). La Tezenis non si fa prendere dal panico, recupera lucidità e risale: Amato e Greene rintuzzano, il graffio di Visconti vale il sorpasso (34-33). Campogrande e Corbett insistono, ma è ancora Amato a correggere la rotta veronese. Montegranaro si mantiene sopra di 1 (40-39) a fine primo tempo.

Il secondo tempo inizia con un ottimo atteggiamento difensivo della Tezenis, che racimola un parziale di 6-0 e si porta avanti (45-40). La classe di Amoroso e una volata di Campogrande fanno restare a contatto Montegranaro, ma i punti di Greene e le triple di Jones e Poletti propongono un solido +11 (58-47) a 3’ dalla fine del terzo periodo: 7 punti in quasi 8’ per gli ospiti, presenti a rimbalzo offensivo ma che sembrano non in grado di tenere il passo con il ritrovato attacco di Verona. Corbett e Amoroso trascinano la Extralight, la fanno risalire a -6 (54-60), ma la stoccata di Visconti dall’angolo ribadisce il +11 (65-54) veronese dopo 30’.

Le stoccate di Amato e Jones da tre tramortiscono Montegranaro a inizio quarto periodo: il +20 (74-54) è una montagna altissima da scalare per gli uomini di Ceccarelli, in grave crisi offensiva (14 punti in quasi 13’). Il canestro più fallo di Rivali e la tripla di Maspero sono un timido tentativo di risalita, ma la Tezenis viaggia sulle ali di un entusiasmo difficilmente contenibile. Amato accumula punti e triple, Greene si risveglia e gli fa compagnia: Verona aggiorna il massimo vantaggio a +25 (89-64) già a 4’ dalla fine. Non c’è più gara.

Tabellini.

Verona: Palermo, Greene 26, Jones 16, Udom 12, Poletti 8, Visconti 6, Nwohuocha, Ikangi, Amato 28, Totè, Dieng.

Montegranaro: Rivali 9, Corbett 12, Campogrande 8, Treier 2, Amoroso 15, Gueye 12, Maspero 6, Zucca 7

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy