Arledge manda K.O. Orzinuovi e toglie Piacenza dai guai

Ennesima cocente sconfitta per l’Agribertocchi Orzinuovi che capitola tra le mura amiche per 74-76 contro una discontinua Assigeco Piacenza.

di Francesco Ravelli

Ennesima cocente sconfitta per l’Agribertocchi Orzinuovi che capitola tra le mura amiche per 74-76 contro una discontinua Assigeco Piacenza.
Una vacillante difesa, costantemente disattenta, vanifica i 23 di Smith e i 19 di Ghersetti. Per gli ospiti grande prestazione di Arledge che con 19 punti, 12 rimbalzi e 5 assist (33 di valutazione) regala ai suoi la gioia di altri due punti in classifica, allontanando così i fantasmi dei play-out.
I primi due punti della partita portano la firma di Raffa, che è scaltro ad intercettare un passaggio poco convinto e ad appoggiare al ferro. Oxilia risponde da tre e poi allunga schiacciando dopo una buona rotazione. Dopo la seconda tripla del match, targata Arledge, Raffa e Ghersetti fanno +1 Agribertocchi. Il vantaggio casalingo dura poco perchè Arledge e Sanguinetti lanciano Piacenza subito in fuga, bravi ad approvittare di una difesa orceana esageratamente permissiva; 10-18 dopo 7′ e time-out Orzinuovi. Dopo il rientro sul parquet i ragazzi di coach Crotti paiono voler cambiare l’inerzia del match: l’Assigeco mette a segno un solo punto con l’1/2 ai liberi di Arledge mentre gli avversari accorciano le distanze grazie al canestro in isolamento di Scanzi, i due facili di Strautins e l’1/2 dalla lunetta ancora di Scanzi. La prima frazione si chiude con un parziale di 5-0 per i padroni di casa e il punteggio di 15-19. La prima metà di secondo quarto è decisamente traumatica per l’Orzibasket: Ruggiero e Smith entrano in partita rosicchiando il gap fino al -4, ma dopo 2′ i piacentini prendono in mano l’incontro con Arledge, Guyton e i primi tre punti di Passera. Raffa cerca di dare una scossa ai suoi con una penetrazione centrale e subisce fallo, andando così in lunetta e portando coach Riva a chiamare time-out; 22-34 con 5’20” da giocare. Raffa fa jackpot dalla linea della carità, Ruggiero trova la tripla del 27-34 ma Arledge è in serata di grazia, ne mette altri due e prende il rimbalzo che propizia i liberi di Guyton, il quale fa 2/2. Gli ultimi 2′ di primo tempo vedono il solo Smith cercare di reggere il peso dell’attacco e la solita sbandata difesa dei bresciani provare a sopportare l’urto delle bocche da fuoco dell’Assigeco. Con 9″ la situazione è 31-43, coach Crotti chiama il time-out per costruire l’ultima azione ma l’impegno è infruttoso: Scanzi da tre non trova nemmeno il ferro e così si va alla pausa lunga.

La terza frazione è impostata sull’equilibrio: Arledge, Raffa, Guyton e Ghersetti si alternano a referto e mantengo sostanzialmente invariata la differenza di punteggio. Alla metà del quarto il tabellone luminoso dice 38-49 ed è qui che Ghersetti prova a rompere gli indugi con la tripla del -8. Le speranze dell’Agribertocchi però sono apparentmente vane poiché la risposta di Guyton non si fa attendere: la bomba dello statunitense rimette la gara sui soliti binari e fa 41-52. Ancora Ghersetti realizza nel pitturato ma un’altra tripla, stavolta di Sanguinetti affossa il morale dei lombardi. Tuttavia, quando tutto sembra perduto, Ghersetti e i due realizzatori puri dell’Agribertocchi, Raffa e Smith, si caricano la squadra sulle spalle e la trascinano fino al -5, costringendo la panchina al time-out con 2’17” sul cronometro. Oxilia dà una scossa ai suoi e mette il canestro da tre che vale il 50-58, ma Orzi non demorde e spinta da uno Zambon in grande spolvero da 4 punti in fila fa 54-58. L’attacco degli emiliani non dà soddisfazioni e la difesa risente di questa frustrazione; Smith ne approfitta e sigla il piazzato che chiude la terza frazione sul 56-58. L’ultimo quarto inzia come meglio non potrebbe per i padroni di casa: Ghersetti trova il pareggio e Ruggiero insacca i due punti che significano primo vantaggio orceano da 30′ a questa parte. Piacenza non sta comunque a guardare e con Guyton e Arledge ritorna avanti. Con 5′ da giocare Scanzi trova il fondamentale canestro del nuovo pareggio sul 67-67 ma l’ex-Brescia Marco Passera non sbaglia la tripla del vantaggio e infila poi altri due punti che fissano lo score sul 67-72. In un momento di difficoltà realizzativa degli ospiti, Smith accorcia le distanze e Ghersetti da sotto non fallisce il 71-72 con 60″ restanti. Nell’azione successiva Oxilia è bravo a subire fallo, ma ai liberi fa solo 1/2; nulla di fatto in attacco per Orzi che subisce il piazzato di Reati del 71-75. Smith da tre fa -1, i padroni di casa fanno fallo sistematico mandando in lunetta Formenti che ne sbaglia uno. L’ultimo pallone della sfida è in mano a Anthony Raffa che prova a vincerla dalla lunga distanza ma non va a segno: finisce 74-76 al “San Filippo”.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 74 – 76 ASSIGECO PIACENZA

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Strautins 2, Smith 23, Raffa 19, Zanardi ne, Valenti ne, Antelli, Iannilli, Ghersetti 19, Zambon 4, Scanzi, Yabre ne, Ruggiero 7
All. Crotti

ASSIGECO PIACENZA: Guyton 17, Passera 8, Sanguinetti 7, Diouf, Formenti 4, Infante, Seye ne, Livelli ne, Arledge 19, Oxilia 12, Amoroso ne, Reati 9
All. Riva

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy