Biella si perde il primo quarto e Bergamo ne approfitta

Partita strana quella al Forum stasera con due squadre, probabilmente stanche che hanno giocato non benissimo, Biella paga dazio soprattutto per un primo tempo orribile, in cui ha permesso agli orobici di scappare sul più 18, un disavanzo difficile da colmare nel resto della partita, quando ti manca anche una pedina fondamentale come Hawkins. Biella così vede avvicinarsi pericolosamente Bergamo in classifica, ma non c’è tempo nemmeno per rifiatare perchè domenica a pranzo c’è un’altra partita, un terribile derby contro Tortona. Al Forum Bergamo batte Biella 75 a 70

di Giuseppe Rasolo

 

Laganà un po’ acciaccato, Hawkins non a referto causa covid, Kuba con la valigia pronto per Milano. Se Torino ha fatto sorridere i tifosi di Biella, la preoccupazione rimane per la tenuta della squadra chiamata a giocare contro Bergamo cenerentola da non sottovalutare della classifica del Girone Verde. Squarcina inizia con Carroll Miaschi, Vincini, Kuba, Lagana mentre Calvani schiera Easly, Parravicini, Zugno, Pullazi e Da Campo. Dopo le prime azioni inconcludenti da entrambe le parti gli ospiti inanellano una serie di canestri che li portano sul 18 a 0. Biella sembra in bambola, non riescono i passaggi più elementari e Bergamo ne approfitta. Il primo punto lo mette a referto Berdini dalla linea del libero e poi a poco a poco inizia una rimonta che porta l’Edilnol alla prima sirena sul 14 a 26, con un parziale di sette a zero negli ultimi due minuti. Biella inizia il secondo con una tripla di Carroll, ma Bergamo riesce a tenere le distanze, anche se si accende Kuba, alla sua ultima partita forse con Biella, che, con un buon parziale, merito anche di Pollone e Bertetti, porta i rossoblù sul meno sei. Carroll e Kuba illudono Biella mettendola sul meno uno a inizio ripresa, ma poi Zugno da tre ristabilisce le distanze, anzi grazie a una buona circolazione di palla, le distanze si dilatano. Biella ha troppa fretta di recuperare e si perde qualche occasione. Bergamo alza la difesa negli ultimi minuti, ma quando perde per cinque falli prima Da Campo e poi Easly per un antisportivo Squarcina culla la speranza di ribaltarla, si arriva sul meno tre con palla in mano, ma la preghiera di Laganà viene risputata dal ferro, nel giro dalla lunetta Masciadri è letale e Bergamo porta a casa la posta piena. Se Torino aveva dato speranza, quella contro Bergamo è una brutta battuta d’arresto, una vittoria avrebbe caricato a mille, invece, la truppa biellese viene invischiata ancora di più nella lotta per la salvezza. Per domenica si spera di recuperare Hawkins e va valutato il cambio di Kuba, oltre alle condizioni di Laganà e anche di Miaschi apparso un po’ sottotono

 

Edilnol Biella vs Withu Bergamo  70 – 75  (14-26; 40- 46; 50 – 58 )

Edilnol Pallacanestro Biella: Berdini 7, Moretti n.e., Bertetti 2, Laganà (C) 14, Barbante 3, Miaschi 8 Wojciechowski 10, Vincini 0,  Pollone 7, Carroll 19 Allenatore: Iacopo Squarcina.

Withu Bergamo: Da Campo 5, Parravicini 11, Purvis 5, Vecerina 12, Masciadri 6, Easly 16, Pullazi 6, Zugno 14. All Marco Calvani

Tiri Liberi Biella 22/23 Bergamo 8/13 Rimbalzi Biella 31 Bergamo  42  Assist Biella 9 Bergamo 14

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy