Cantù si riscatta e torna alla vittoria: Udine cade al PalaDesio

0

Va a Cantù il big match del girone Verde. Al termine di una gara combattuta, la formazione di coach Sodini regola l’Apu con il punteggio finale di 81-78 trascinata dal duo americano Johnson (24) e Allen (18). A Udine non bastano i 22 a testa di Cappelletti e Lacey.

Cantù: Johnson, Allen, Sergio, Da Ros, Bayehe
Udine: Cappelletti, Lacey, Giuri, Pellegrino, Walters

Cronaca – Avvio di gara tutto di marca friulana, con Lacey e Cappelletti protagonisti del 5-11 iniziale. Il neo entrato Esposito insacca il più otto e Sodini è così costretto a chiamare minuto di sospensione. Sergio sblocca i canturini, ma la trama non cambia e con la bomba di Mussini gli ospiti mantengono il comando del gioco toccando il 9-16. Cantù però reagisce immediatamente e sull’asse Stefanelli-Nikolic costruisce un mini break, che porta il giocatore in maglia numero undici a inchiodare il 15-16. Il 2/2 di Stefanelli a un secondo dal termine vale il sorpasso, con la formazione di Sodini avanti 17-16 dopo un quarto. Nel secondo periodo Udine prova subito a riprendere in mano la gara, con la tripla di Giuri che vale il 19-23. La risposta canturina passa dal duo Nikolic-Cusin, con Cantù che impatta a quota 23. Equilibrio che continua a farla da padrone con continui controsorpassi su entrambi i lati del campo: Udine però trova l’ultimo guizzo della frazione e va al riposo avanti 35-39. Dopo l’intervallo è una tripla di Allen a riaprire la contesa tra le due compagini. Bayehe firma il sorpasso, poi va ancora a segno Allen costringendo l’Apu a chiamare minuto di sospensione. Al rientro il copione non cambia, con la formazione di Sodini padrona del campo: alla tripla di Lacey rispondono infatti i canestri di Bayehe e Johnson, con Cantù che vola sul 51-44. L’americano di Cantù si ripete poco dopo inchiodando in contropiede il 53-44 che obbliga Udine al timeout. Una magia di Cappelletti sblocca l’Apu, ma Cantù è in controllo e chiude la terza frazione sul 56-49. Il botta e risposta tra Giuri e Nikolic da il via agli ultimi e decisivi dieci minuti di gioco. Lacey e Walters riavvicinano con forza gli ospiti (58-55), Cantù sbanda e Walters la punisce nuovamente finalizzando il bel passaggio di Cappelletti per il 58-57 che porta Sodini a chiamare timeout. Al rientro è Johnson a ridare ossigeno ai canturini, insaccando la tripla del più quattro. Johnson si ripete poco dopo da sotto, trovando l’appogio vincente del 63-57. Allen dall’arco fa più nove, ma quando tutto sembra presagire a un finale in discesa per i lombardi, gli ospiti tornano a galla con Pellegrino e Cappelletti a trascinare i compagni sul 69-64. Udine continua a premere e con due triple di Lacey trova il meno uno, con Cappelletti che trova poi il piazzato dell’incredibile sorpasso sul 71-72 a due minuti dal termine. La palla scotta, Allen però è una sentenza e dall’arco ribalta nuovamente il punteggio. Udine però impatta subito con Pellegrino, Johnson risponde bucando la zona e Cantù torna avanti sul 76-74 a 1’20’’ dalla fine. Udine sbaglia il proprio attacco e un devastante Allen la punisce infilando la bomba del 79-74. Cappelletti prova a tenere in vita i friulani (79-76), ma Johnson a diciannove secondi dal termine insacca il canestro che sa tanto di titoli di coda. Pellegrino però in lunetta fa 2/2 e a undici secondi dalla fine c’è ancora partita, sul 81-78. Cantù chiama il timeout e al rientro Udine non riesce a commettere fallo, lasciando così esultare il pubblico del PalaDesio. Cantù vince 81-78.

MVP BASKETINSIDE.COM: Allen

S. BERNARDO/CINELANDIA PARK CANTU’ – APU OLD WILD WEST UDINE 81-78

(17-16, 35-39, 56-49)

S. BERNARDO/CINELANDIA PARK CANTU’: Stefanelli 4 punti, Sergio 9, Johnson 24, Nikolic 10, Boev, Borsani ne, Da Ros, Bucarelli 3, Cusin 2, Bayehe 11, Allen 18. All. Marco Sodini.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 22 punti, Walters 13, Mussini 6, Pieri, Esposito 2, Giuri 8, Nobile ne, Pellegrino 5, Italiano, Lacey 22, Ebeling. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Gagliardi, Salustri, Perocco.

Uscito per cinque falli: Cusin, Walters.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here