Casale batte Bergamo, primo successo per la JB Monferrato

Una gara che i rossoblu hanno condotto in vantaggio per larga parte, salvo subire la rimonta e il sorpasso degli orobici nell’ultimo quarto.

di La Redazione

Una partita intensa ed in discussione fino all’ultimo quella che si è giocata questa sera al PalaFerraris di Casale Monferrato, con la Novipiù JB Monferrato che porta a casa il primo referto rosa della sua storia battendo 65-62 la WithU Bergamo.

Partita fatta di parziali e controparziali (la Novipiù è arrivata anche in doppia cifra di vantaggio sul 31-21), con la squadra orobica che però ha avuto la forza di recuperare e anche di sorpassare e di andare sul +6 a due minuti dalla fine.

Per la squadra di coach Mattia Ferrari sugli scudi Gora Camara autore di una sontuosa doppia-doppia fatta di 17 punti e 14 rimbalzi a cui ha anche aggiunto 3 assist.

Domani giorno di riposo per la Novipiù, che da martedì tornerà in palestra per preparare la trasferta di domenica prossima al PalaCarnera di Udine.

DICHIARAZIONI – Mattia Ferrari (Allenatore Novipiù JB Monferrato): “Prima di tutto, secondo me, bisogna dividere le cose in due situazioni: la prima sono le dediche dovute a Simone Zerbinati, il nostro Presidente, al Dottor Repetto, il nostro Main Sponsor e a tutto il Consiglio di Amministrazione perché questa è la prima vittoria di una nuova gestione, che coincide con la prima partita casalinga, per cui la prima grande dedica da parte mia, da parte di tutto lo staff e di tutta la squadra è verso di loro. La seconda è un pensiero molto forte al nostro pubblico perché noi oggi abbiamo vinto una partita che credo che al nostro pubblico sarebbe piaciuta e se ci fossero stati i nostri tifosi sarebbe stato bello festeggiare insieme a loro e tutti noi non vediamo l’ora di avere di nuovo i casalesi in tribuna ad aiutarci perché è sempre stato un fattore importante. Dopodiché mi viene difficile parlare di sport: siamo molto contenti di aver vinto, abbiamo e stiamo superando una situazione molto difficile, lo si nota dal fatto che oggi avevamo 8 giocatori ed è una cosa che si trascina da un po’, dovuta agli infortuni e al Covid, problemi che hanno anche tutti gli altri. Non me la sento di fare una disamina tecnica perché in questo caso lo sport viene in secondo piano: la nostra settimana è stata difficilissima, quella di Bergamo probabilmente ancora di più, bisogna solamente ringraziare i giocatori che provano a giocare dando il cuore, buttandosi e facendo errori, però continuando ad andare oltre ogni tipo di difficoltà per cercare di fare bene il proprio dovere come tutti gli staff tecnici. Il messaggio che mi viene da dare è che probabilmente non si vedrà una grande pallacanestro, ci saranno partite a punteggi alti e a punteggi bassi, però credo che i questo momento parlare di sport e di una parte tattica sia obiettivamente inutile: quello che conta è aver visto un grande impegno, una grande passione e un urlo finale di gioia e speriamo, al più presto possibile, di condividerlo con il nostro pubblico e di tornare ad avere una situazione di grande regolarità tutti insieme”.

Novipiù JB Monferrato – Withu Bergamo 65-62 (21-19, 12-10, 13-16, 19-17)

Novipiù JB Monferrato: Gora Camara 17 (6/6, 0/0), Sam Thompson 15 (5/9, 1/4), Corban Collins 12 (2/9, 2/11), Fabio Valentini 10 (1/5, 1/5), Daniel Donzelli 7 (3/5, 0/1), Luca Valentini 4 (2/3, 0/1), Alessandro Sirchia 0 (0/0, 0/2), Aaron Lomele 0 (0/0, 0/0), Niccolo Martinoni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 15 / 17 – Rimbalzi: 40 11 + 29 (Gora Camara 14) – Assist: 16 (Fabio Valentini, Luca Valentini 4)

Withu Bergamo: Ruben Zugno 16 (5/11, 2/3), Rei Pullazi 11 (3/8, 1/5), Matteo Parravicini 11 (0/1, 3/6), Tony Easley 10 (5/10, 0/0), Rodney Purvis 5 (2/7, 0/6), Mattia Da campo 5 (0/0, 1/2), Magaye Seck 4 (1/4, 0/0), Simone Vecerina 0 (0/1, 0/0), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/1), Andrea Siciliano 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 15 – Rimbalzi: 38 13 + 25 (Rei Pullazi 11) – Assist: 14 (Tony Easley 4)

FONTE: Area Comunicazione JB Monferrato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy