Caserta sfata il tabù PalaMaggiò battendo una coriacea San Severo

Lo Sporting Club Juvecaserta conquista la prima vittoria interna del suo campionato battendo una San Severo coriacea ma imprecisa nel finale.

di Emanuele Terracciano

Finalmente la Juvecaserta ha sfatato il tabù PalaMaggiò con un’ottima prova corale di intensità. La squadra è stata trascinata senza ombra di dubbio da un eccellente Giuri ma tutti hanno dato il loro prezioso contributo per arrivare a questo quarto successo stagionale.

LA CRONACA – L’avvio di partita si gioca su ritmi abbastanza alti e la Juve mostra un atteggiamento mai avuto finora tra le mura amiche. Sousa, Giuri e Hassan sono l’anima del primo tentativo di fuga dei padroni di casa che si porta            no a +9 sul 21-13. Dopo il timeout di coach Cagnazzo San Severo ritrova un po’ di inerzia grazie anche a un ispirato Maspero che trascina i suoi a un tentativo di rimonta che permette alla Cestistica di chiudere la prima frazione di gara in svantaggio di sole cinque lunghezze sul 25-20 in favore di Caserta.

La Juve entra in campo nel secondo quarto con un parziale di 5-0 principalmente firmato da un ottimo Valentini che trascina i suoi a +10 sul 30-20. Nonostante il buon momento, Caserta si mostra molto frettolosa in attacco e, quando San Severo realizza quattro punti in fila, coach Gentile decide di parlare con i suoi in un timeout. La Cestistica prova ad affidarsi al tiro dall’arco per rientrare mentre Caserta difende il suo margine di vantaggio con un buon momento di Giuri che però si esaurisce e i bianconeri iniziano a vedere gli avversari avvicinarsi fino al pareggio successivo alla tripla di Demps che porta il punteggio sul 39-39. Nel finale di quarto Nando Gentile si fa sanzionare un fallo tecnico e Demps a fil di sirena manda all’intervallo con un punteggio di parità sul 42-42.

In avvio di terzo quarto la partita è equilibrata ma, non appena Caserta da un giro di vite alla difesa, si inizia a scavare un solco che porta i bianconeri in tempi relativamente brevi alla doppia cifra di vantaggio sul 62-51. In questa fase è Giuri a salire in cattedra anche se probabilmente a fare di più la differenza è l’atteggiamento difensivo dei padroni di casa che infiammano il PalaMaggiò. Alla fine del terzo periodo di gioco il punteggio è di 68-56 in favore della Juvecaserta.

La tripla di Giuri apre le marcature del quarto quarto e da alla Juve il rassicurante massimo vantaggio di quindici lunghezze sul 71-56. Caserta sembra avere la partita in pugno nonostante le resistenze di San Severo ma a un certo punto i padroni di casa raggiungono repentinamente il bonus con tanto di quarto fallo di Giuri mentre Spanghero prova a trascinare i suoi alla rimonta. Dopo il timeou chiamato da Gentile sul +6 (73-67) dei suoi, Caserta trova un rapido 4-0 di parziale che interrompe l’inerzia favorevole a una Cestistica che, però, non sembra avere la ben che minima intenzione di mollare nulla. La tripla di Spanghero tiene vive le speranze di San Severo che entra nell’ultimo minuto di gioco con soli cinque punti da recuperare a Caserta sull’83-78. Giri sbaglia due tiri liberi che potrebbero essere sanguinosi se solo San Severo sfruttasse l’occasione. Alla fine la Juve vince per 89-79.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy