Cento rinasce alla Grana Padano Arena, Mantova spreca troppo

di Alberto Carmone

Cento si rilancia nella lotta salvezza sbancando la Grana Padano Arena 78-72 e fermando la corsa degli Stings ai playoff.

Ghersetti e Raspino sbloccano subito gli Stings da tre punti con Cento che approccia la partita in modo un po’ timido in attacco. Dopo l’iniziale 6-0 la Baltur si scuote e con Taylor e Gasparin mette in grande difficoltà la difesa mantovana ribaltando l’inerzia dell’incontro con un parziale di 12-1. La difesa dei centesi è perfetta e Mantova deve accontentarsi solo delle conclusioni forzate dalla lunga distanza. In qualche modo comunque gli Stings rimangono in partita nonostante Cento costruisca più gioco e sia più pericolosa. Il gioco da 4 punti del neo entrato Visconti rimette la Pompea a -2 a fine primo quarto. 17-19 al 10’.

Nel secondo periodo di gioco non cambia la sostanza della partita con la Baltur che continua a condurre le operazioni e si dimostra in grande fiducia. Con Cento sul +6, coach FInelli chiama timeout e prova a scuotere la sua squadra. Al rientro, Mantova si rende più pericolosa col gioco interno e in difesa mostra più attenzione. Il terzo fallo di White sembra cambiare la partita, con la Pompea che recupera fino al pareggio a quota 27 con la schiacciata di Morse. Cento sbaglia in attacco, ma gli Stings non ne approfittano con Poggi che si rende utilissimo in attacco a rimbalzo subendo quattro falli in pochi minuti. L’ala romana sbaglia però tre liberi e la Baltur rimane così in vantaggio, aumentando il distacco negli ultimi 30 secondi grazie ala bomba sulla sirena del primo tempo di Taflaj che fissa il punteggio sul 30-37.

Nella ripresa Cento continua a mostrare un atteggiamento aggressivo in campo anche se Mantova rientra con Raspino fino al -1. Benfatto e Taylor tengono comunque in piedi la Baltur che non perde la leadership dell’incontro. La difesa degli Stings migliora la sua intensità, ma non riesce a dare il giusto ritmo all’attacco con Mantova che arriva ad un passo dal sorpasso senza però effettuarlo. Maspero riprende la Benedetto sul -1, ma Benfatto col 2+1 rimette Cento sul +4 a fine terzo quarto (47-51 al 30’).

In avvio di ultimo quarto è Visconti il protagonista con 7 punti che avvicinano Mantova alla Baltur. Cento sembra in difficoltà col sorpasso sul 54-53, ma ancora una volta gli Stings non riescono a mantenere il vantaggio. Due bombe di Gasparin spezzano l’equilibrio e mandano sul +6 gli ospiti per la gioia del centinaio di tifosi biancorossi. Coach Finelli chiama due timeout con la sua squadra che pare abbandonare la partita con la testa. White e Taylor salgono fino al +9 a tre minuti dalla fine. Improvvisamente Ghersetti e Visconti riaprono l’incontro mettendo gli Stings sul -4. Veideman e Visconti impattano a quota 69 con Cento che perde palla e va fuori giri. Taylor ha però la mano freddissima e ridà a Cento il vantaggio. Nel finale Mantova è meno lucida e Cento può quindi brindare il ritorno alla vittoria dopo nove sconfitte di fila.

Pompea Mantova – Baltur Cento 72-78 (17-19, 13-18, 17-14, 25-27)
Pompea Mantova: Riccardo Visconti 23 (3/6, 5/7), Mario jose Ghersetti 14 (1/7, 4/5), Tommaso Raspino 10 (3/7, 1/3), Anthony Morse 9 (4/6, 0/0), Rain Veideman 6 (3/5, 0/6), Luca Vencato 4 (2/5, 0/1), Lorenzo Maspero 3 (0/0, 1/2), Giovanni Poggi 3 (1/1, 0/0), Nika Metreveli 0 (0/1, 0/0), Alessandro Tosi 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 5 / 13 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Anthony Morse 11) – Assist: 14 (Tommaso Raspino 7)
Baltur Cento: Tyshawn Taylor 24 (6/11, 2/4), Giovanni Gasparin 16 (2/3, 4/4), Michele Benfatto 13 (6/12, 0/0), James White 10 (5/8, 0/4), Celis Taflaj 8 (0/2, 2/5), Alberto Chiumenti 4 (1/2, 0/0), Yankiel Moreno 3 (0/3, 1/2), Michele Ebeling 0 (0/1, 0/0), Giorgio Di bonaventura 0 (0/0, 0/0), Simone Balducci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 12 – Rimbalzi: 32 5 + 27 (James White 9) – Assist: 18 (Yankiel Moreno 7)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy