Chieti, il cuore non basta: la Tezenis Verona vince al PalaLeombroni

0

Sconfitta di misura per la Proger Chieti contro la quotata Tezenis Verona. Niente da fare per gli uomini di coach Bartocci che incappano nella quarta sconfitta consecutiva. Dopo un buon primo tempo, Golden e co trovano una Scaligera rinvigorita ed aggressiva che porta a casa meritatamente i due punti. Ben tre uomini in doppia cifra per gli uomini di coach Dalmonte: Portannese, Robinson e Fraizer.

La situazione in classifica adesso si fa difficile: a tre giornate dalla fine, Chieti è in piena zona play-out con Forlì distante due punti e Recanati quattro

CRONACA

A palla a due, Chieti scende in campo con Golden, Piccoli, Fallucca, Allegretti e Mortellaro; risponde Verona con Robinson, Portannese, Fraizer, Diliegro e Totè. Ad inizio quarto, è Chieti ad essere più determinata rispetto alla compagine scaligera: gli uomini di coach Dalmonte spendono falli inutili e in campo Fraizer è l’ombra di sé stesso. Il tutto condito con ben sei palle perse. I biancorossi sono lucidi al tiro con Piccoli, Fallucca ed Allegretti e raggiungono il massimo vantaggio al settimo minuti, 14-7. Dalmonte chiama timeout per richiamare l’attenzione dei suoi. Il timeout spezza il ritmo della Proger e Verona, trascinata da un ritrovato Fraizer, materializza il pareggio a 23 secondi dalla fine (18-18). L’ultimo possesso, nelle mani della Proger, concretizza il ritrovato vantaggio per Chieti grazie ad un tapin di Davis (20-18) che chiude così il primo quarto. Alla ripresa dei giochi, Verona ha ancora la testa in panchina, Chieti gioca come sa fare e piazza un’incredibile parziale di 10-0 grazie a Zucca, Davis e Golden, portandosi sul +12 (30-18). Gli scaligeri non si scompongono e con il passare dei minuti macinano punti su punti: Fraizer e un incontenibile Portannese dall’arco trascinano Verona e, con un parziale di 4-12, si portano sul -4 (34-30). Chieti resiste e chiude in vantaggio prima dell’intervallo lungo: 37-35.

Alla ripresa dei giochi, Verona esce dagli spogliatoi rinvigorita e determinata: Portannese e Robinson sono incontenibili, Chieti sbaglia l’impossibile e si ritrova, alla fine del terzo quarto sotto: 53-54. Verona è squadra tosta e questo lo dimostra il fatto che nel quarto periodo è praticamente perfetta, nonostante sia gravata di falli. A Chieti non basta il cuore e un forcing finale che lo ha portato a pareggiare i conti a un minuto e venti alla fine grazie a Golden e Davis (72-72). Gli scaligeri tengono dura e vincono l’incontro per 79-83.

PROGER CHIETI 79 – TEZENIS VERONA 83

PROGER CHIETI: Golden 20, Mortellaro 11, Allegretti 5, Fallucca 6, Turel 2, Venucci 3, Piccoli 7, Ippolito, Zucca 2, Sergio 3, Davis 20.

TEZENIS VERONA: Diliegro 4, Basile ne, Robinson 24, Amato 2, Portannese 20, Gugliemi ne, Boscagin 3, Pini 3, Fraizer II 22, Rovatti, Totè 5.

Fotogallery a cura di Giampaolo Rosati

Tezenis Verona

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here