Con Furlani torna anche la vittoria per Ferrara

Mantova è battuta nonostante qualche nervosismo di troppo

di Andrea Mainardi

E’ festa grande per la Bondi che ritrova l’appuntamento con i due punti sconfiggendo Mantova 95-87 in un match molto tirato. I biancoazzurri hanno finalmente mostrato spirito di sacrificio ed abnegazione difensiva, sorretti da Roderick che sfiora la tripla doppia (16 punti, 13 rimbalzi, 9 assist ma anche 7 perse) e da un quintetto che in generale ha prodotto punti ed assist in quantità. Molto bene anche Mastellari dalla panchina. Mantova ci ha provato fino in fondo ma non le sono bastati i 34 di Corbett e l’ottimo impatti di Bryan dalla panchina.

L’inizio vede Ferrara partire forte con le rubate e le conseguenti schiacciate di Roderick e Pellegrino, dall’altra parte è Daniels sugli scudi per la Dinamica con cinque punti iniziali. Il centro di Ferrara sembra subito in partita dispensando stoppate ai penetratori avversari per poi essere efficace anche in attacco (14-9 al 5′). Entra in partita anche Corbett con due bombe consecutive, gli risponde Bowers da post basso ma è Giachetti a portare i suoi ad un solo possesso di distacco con un bel passo ad incrocio (18-16 all’8). E’ Moreno dalla distanza a chiudere poi il quarto sul 21-17 per Ferrara.

Si riprende con Mastellari che colpisce da tre punti su assist di Moreno seguito da Cortese che appoggia due facili in contropiede (26-19 al 13′). Mantova non trova buone soluzioni dalla propria panchina ed Amici tira tutto ciò che gli passa per le mani, con scarsi risultati. Soloperto ne mette due dalla sua mattonella come Pellegrino che schiaccia di potenza sul gioco a due con Roderick (30-24 al 15′). I virgiliani si aggrappano alle giocate di Corbett e rientrano nonostante Ferrara riesca a difendere forte sui tiratori avvesari. Ancora Corbett segna da tre, Roderick da post basso appoggia ma ancora Amici segna dalla distanza dopo il rimbalzo catturato da Bryan in attacco. Si va all’intervallo con Roderick che fa 2/2 dalla lunetta per il 44-39. La Bondi ha più volte provato la fuga ma, complice i problemi di falli di Pellegrino e la buona giornata di Corbett, Mantova rimane in gara.

La ripresa vede Bowers e Moreno trovare il canestro dopo buone circolazioni di palla, il solito Corbett però tiene vivi i biancorossi (49-43 al 23′). Pellegrino è sempre un fattore in difesa ma commette il suo quarto fallo e coach Furlani è costretto a richiamarlo in panchina. Corbett e Giachetti dalla distanza e Bryan da sotto impattano il punteggio sul 51 pari al 25′ con la Bondi in difficoltà. L’inerzia cambia pochi possessi dopo quando Bryan cadendo malamente sulla schiena è costretto ad uscire, privando Mantova del suo preziosissimo contributo sotto canestro. Mastellari da tre e Roderick di talendo riportano Ferrara avanti 60-53 al 28′. La Dinamica si innervosisce e la sua panchina viene sanzionata con un fallo tecnico, i biancoazzurri ne approfittano di andare in doppia cifra di vantaggio ma anche a Soloperto viene comminata la stessa pena. Amici da tre allora mantiene vive le speranze per i suoi ed il quarto si conclude 66-57.

Nell’ultimo periodo Bowers dal palleggio trova due punti preziosi, Corbett torna a martellare la retina estense ma è davvero solo in attacco. Torna a segnare Pellegrino con un bellissimo semigancio mancino e poi Cortese appoggia per il +12 Ferrara (72-60 al 33′). La partita sembra ormai indirizzata: antisportivo a Corbett e lo schiaccione di Cortese fanno esplodere il Pala Hilton Pharma. sul ribaltamento però Pellegrino commette il quinto fallo e Amici insacca la bomba in transizione (80-69 al 35′). Ancora Cortese però sente l’odore del sangue e segna due triple fontamentali, la schiacciata di Bowers in solitaria poi sembra definitivamente metter fine ai giochi (88-73 al 38′). Mantova ora cerca punti veloci e li trova con Corbett da tre, arrivano anche le scintille tra Amici e Roderick che rischia l’espulsione dopo aver cercato il contatto fisico con l’ala. Lo stesso Amici fa 2/2 ai liberi e riporta Mantova quasi in gara sul 90-83 con 47′ rimasti. La Bondi riesce a battere la pressione degli avversari e Bowers può ancora schiacciare in solitaria. Ancora Roderick però la riapre prendendosi un altro fallo tecnico e Giachetti ringrazia segnando il jumper del -6. Con pochi secondi da giocare i vari giri in lunetta premiano Ferrara che torna alla vittoria, che vale doppio visti anche i risultati delle dirette concorrenti.

MVP Basketinside: Francesco Pellegrino.

Bondi Ferrara – Dinamica Generale Mantova 95-87 (21-17, 23-22, 22-18, 29-30)

Bondi Ferrara: Riccardo Cortese 19 (4/7, 2/6), Laurence Bowers 19 (9/13, 0/2), Terrence Roderick 16 (6/11, 0/0), Francesco Pellegrino 16 (6/7, 0/1), Martino Mastellari 9 (0/0, 3/5), Yankiel Moreno 8 (1/4, 2/5), Mattia Soloperto 8 (3/5, 0/0), Matias Ibarra 0 (0/0, 0/0), Francesco Ardizzoni 0 (0/0, 0/0), Nicola Mastrangelo 0 (0/0, 0/0), Riccardo Zani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 19 – Rimbalzi: 43 8 + 35 (Terrence Roderick 13) – Assist: 27 (Yankiel Moreno 11).

Dinamica Generale Mantova: Lamarshall Corbett 34 (5/11, 6/9), Alessandro Amici 17 (2/8, 3/11), Jacopo Giachetti 12 (3/6, 1/2), Deandre Daniels 9 (2/8, 1/5), Sylvere Bryan 6 (2/3, 0/0), Luca Vencato 4 (1/3, 0/1), Andrea Casella 4 (1/4, 0/3), Lorenzo Gergati 1 (0/1, 0/1), Francesco Candussi 0 (0/2, 0/0), Marco Timperi 0 (0/0, 0/0), Marco Morello 0 (0/0, 0/0), Matteo Magni 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 30 – Rimbalzi: 40 16 + 24 (Deandre Daniels 12) – Assist: 15 (Jacopo Giachetti 6).

Fotogallery a cura di Alessio Munari

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy