Crisi Bondi, l’ex Hasbrouck la punisce

0

Prosegue il difficilissimo momento di Ferrara che incappa nella quinta sconfitta consecutiva, questa volta il Pala Hilton Pharma è terra di conquista per Piacenza. Come contro la Fortitudo tutto si è deciso al penultimo possesso con la tripla di Kenny Hasbrouck che ha regalato la vittoria ai suoi. Il match è stato caratterizzato da tantissimi tiri da tre (30 di Ferrara e 14 di Piacenza) e dal decisivo infortunio di Cortese che ha privato la Bondi di un altro giocatore, oltre allo squalificato Moreno.

Il match si apre con i canestri di Pellegrino e Roderick ai quali risponde Jones di talento. Cortese dalla lunga ed ancora Bowers favoriscono il primo allungo estense (16-9 al 5′). La gara di Ferrara cambia pochi minuti dopo quando proprio Cortese è costretto ad uscire a causa di una distorsione al ginocchio. Entra Ibarra che spara e segna da tre, rispondono però Borsato e due volte Hasbrouck per il pari di Piacenza a quota 21. Il quarto è chiuso dal layup di Roderick che manda i suoi avanti di un possesso, 23-21.

Anche il secondo quarto inizia bene per i padroni di casa con Mastellari e Roderick che attaccano bene l’area e Bowers che segna da tre per il 32-27 al 25′. Piacenza fatica in attacco sparacchiando dai 6.75 e ancora Bowers da tre punti sigla il +8 Bondi. Gli ospiti reagiscono con le bombe di De Nicolao e Jones, sempre dalla distanza segnano anche Ibarra ed Infante ed al 19′ è +2 Ferrara (40-38). Ancora Infante dall’angolo trova il primo vantaggio della gara per i suoi che vengono ricacciati indietro da Pellegrino sempre da tre punti. Si va al riposo con la Bondi ancora avanti 45-42.

La ripresa vede uno stoico Cortese rientrare in campo per dare fiato ai suoi, proprio lui e Raspino segnano poi dalla distanza (50 pari al 23′). La gara ora è bella con le squadre che rispondono colpo su colpo: Roderick appoggia al tabellone e risponde Hasbrouck da tre, sempre da tre segna anche Jones dopo un rimbalzo offensivo. Si sblocca dall’arco anche Mastellari ma ancora Hasbrouck buca la retina seguito dall’appoggio in post basso di Roderick (63-60 al 28′). Le percentuali calano e l’ultimo sussulto lo da Roderick che raccoglie il rimbalzo offensivo mettendo a segno un gioco da tre punti a pochi secondi dalla fine per il 66-62 Bondi.

Gli ultimo dieci minuti si aprono con il piazzato di Persico e la tripla frontale di Borsato, risponde Bowers con l’appoggio a canestro (68-67 al 32′). Ferrara sembra dare una spallata alla partita con la tripla in transizione di Mastellari del +4 ma Raspino due volte, sempre da tre, ridà ossigeno a Piacenza (75 pari al 37′). La stanchezza si fa sentire per i biancoazzurri che faticano a trovare il canestro con continuità, segna Soloperto col jumper dall’angolo ma lo stesso fa Jones dalla distanza per il 77-78. Ibarra dalla lunetta porta avanti i suoi ad un minuto dal termine, poi Roderick è bravissimo a contenere Raspino e fargli perdere palla con 35 secondi rimasti. Sul possesso successivo però la guardia americana perde palla consegnando a Piacenza oltre venti secondi per trovare il tiro vincente. La palla finisce ad Hasbrouck che, fronteggiato da Pellegrino dopo i cambi difensivi, si arresta e segna da tre con tre secondi rimasti da tirare. La Bondi ci prova ma con un guizzo Raspino stoppa la tripla della disperazione di Roderick, l’Assigeco vince dunque 79-81.

Mvp Basketinside: Kenny Hasbrouck (23 punti, 9/15 dal campo, 5/9 da tre, 3 rimbalzi, 3 recuperi e 3 assist).

Bondi Ferrara – Assigeco Piacenza 79-81 (23-21, 22-21, 21-20, 13-19)
Bondi Ferrara: Laurence Bowers 21 (5/10, 3/4), Terrence Roderick 19 (9/12, 0/6), Martino Mastellari 10 (1/3, 2/7), Matias Ibarra 10 (0/0, 2/5), Riccardo Cortese 8 (1/2, 2/5), Francesco Pellegrino 7 (2/4, 1/3), Mattia Soloperto 4 (1/4, 0/0), Riccardo Zani 0 (0/0, 0/0), Francesco Ardizzoni 0 (0/0, 0/0), Nicola Mastrangelo 0 (0/0, 0/0), Andrea Caridi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 11 – Rimbalzi: 37 10 + 27 (Laurence Bowers 12) – Assist: 18 (Terrence Roderick 6).
Assigeco Piacenza: Kenny Hasbrouck 23 (4/6, 5/9), Bobby Jones 14 (2/7, 3/6), Tommaso Raspino 13 (0/5, 4/7), Francesco De nicolao 10 (2/4, 2/4), Luca Infante 9 (1/4, 2/6), Stefano Borsato 6 (0/2, 2/4), Edoardo Persico 4 (2/4, 0/0), Riccardo Rossato 2 (1/3, 0/5), Nemanja Dincic 0 (0/0, 0/0), Davide Zucchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 3 / 6 – Rimbalzi: 37 11 + 26 (Luca Infante 9) – Assist: 19 (Luca Infante 5).