Esordio amaro per Trapani, sconfitta pesantemente da Tortona

Peggio di così non poteva iniziare la nuova stagione della Pallacanestro Trapani, che nella desolazione del proprio palazzetto si scioglie subito, concedendosi senza attenuanti a Tortona, che domina da primo all’ultimo istante.

di Michele Maltese

Pallacanestro Trapani – Bertram Tortona 57-85 (15-26;29-47;39-66)

Pallacanestro Trapani: Basciano 2, Renzi 9, Spizzichini 4, Erkmaa 3,Mollura 12, Corbett 14, Palermo 7, Nwohuocha 6.

Bertram Tortona: Cannon 17, Gazzotti 7, Ambrosin 7, Tavernelli 9, Fabi 18, Mascolo 9, Severini 11,Sanders 7.

Dopo l’addio di Powell e l’attesa del nuovo USA Miller, Trapani cercava delle risposte al suo stato di forma alla prima di campionato, trovando sopratutto dubbi e incertezze.

Ritmi subito alti con una tripla per parte ad aprire le danze e gioco molto fluido e dinamico. Cannon e Severini lanciano gli ospiti avanti 5-9 al terzo minuto, ma prima Corbett e poi Palermo ritrovano la parità a quota 11 a meta quarto. La zona granata concede troppo a Fabi e compagni, capaci di affondare bene i propri colpi dalla media e lunga distanza. Cannon e la tripla di Ambrosin fanno scattare l’allarme rosso in casa Trapani, che finisce sotto 15-26 a 100 secondi dalla prima sirena e con l’inevitabile timeout di coach Parente, che resta di fatto inascoltato per il -11 finale che chiude la prima frazione.

Ancora due triple nei primi istanti anche del secondo quarto, prima con Corbett e poi ancora Severini per gli ospiti, che viaggiano ad un pesantissimo 65% dalla lunga distanza. Troppi i rimbalzi in attacco concessi da Trapani, che regala seconde palle pesantissime a Tortona, che dopo 15′ di gara resta avanti 22-32. I granata restano impigliati nella fitta rete dei piemontesi, con poche idee e basse percentuali, ritrovandosi a – 15 al 18’minuto sul 26-41. Trapani resta impotente in attacco e deraglia in difesa, concedendo a Cannon e soci di allungare ancora fino al 29-47 che porta il match al riposo lungo.

Sullo stesso solco dei primi due quarti si torna in campo, con Trapani del tutto inerme davanti all’ottimo dinamismo degli ospiti, che con Fabi e Mascolo infilano un nuovo break di 0-8 per il 29-55 al 23′. Trapani viaggia appena sopra il 30% al tiro con una difficolta disarmante nelle scelte finali, che lasciano poco spazio ad eventuali margini di rimonta. Cannon,Fabi e Mascolo non perdonano, trovando al 25′ il +30 sul 31-61. Spizzichini e Corbett hanno il piccolo merito di accorciare il gap sotto i 30 punti di margine alla fine del terzo periodo, che si chiude sul 39-66.

Il 7-0 granata di Renzi, Spizzichini e Corbett in avvio di ultimo periodo resta un lampo in una notte troppo buia per i colori granata. Tortona amministra senza troppi patemi, facendo girare bene anche la panchina, e rimanendo saldamente avanti al 35′ sul 52-78. Con i buoi scappati da un pezzo coach Parente regala minuti importanti ai giovani Basciano, Tartamella e Erkmaa, unica nota positiva di una serata distrosa che si chiude sul

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy