Ferrara termina la stagione regolare demolendo Roseto

0

La Mobyt si avvicina nel miglior modo modo possibile ai playoff grazie ad una roboante vittoria per 98-67 contro Roseto. Due punti meritati quanto insperati alla vigilia visto che i padroni di casa dovevano fare i conti con le solite assenze (Benfatto, Casadei, Infanti e Flamini) e gli Sharks arrivavano in Emilia con il coltello tra i denti per cercare una vittoria che avrebbe significato playoff certi.

Invece l’avvio è a favore di Ferrara che schiera Pipitone in quintetto e colpisce da tre due volte con Mays, Roseto sbaglia tanto soprattutto sotto canestro ma risponde colpo su colpo grazie a Legion e soprattutto Sowell (10-9 al 7′). Coach Trullo però deve subito fare i conti con i problemi di falli dei propri lunghi ( tre Metreveli e due Bisconti) e questo snatura il gioco di Roseto permettendo alla Mobyt di fare un mini break di 6-0 firmato da Ferri ed Amici. Leo segna il 18-14 che chiude il quarto ma Ferrara sembra in controllo della gara, soprattutto dal punto di vista delle energie fisiche e mentali.

Nel secondo quarto i padroni di casa tentano un nuovo allungo grazie all’atletismo di Jennings (22-14 al 12′) ma dall’altra parte un ottimo Legion risponde con otto punti consecutivi di puro talento. Roseto nonostante ciò ha poco dai propri leader come Stanic e Bisconti, allora coach Trullo attinge dalla panchina con i giovani Zaharie e Ricci, questa scelta però non paga visto che gli ospiti continuano a fare una fatica terribile a trovare il canestro. Ferrara infatti difende in maniera molto tenace, Bottioni e Spizzichini trovano punti facili in transizione e capitan Ferri insacca la bomba del +9 (33-24 al 17′). Il solito Legion non basta agli ospiti e Ferrara allunga nuovamente con Mays che trova due punti e poi serve un ottimo Pipitone sotto canestro; è proprio il prodotto delle giovanili della Reyer Venezia ad approfittare del “cross” di Amici infilando l’appoggio facile allo scadere del secondo quarto che fa esultare il PalaMit2b (41-26).

Al ritorno dopo il riposo prolungato ci si aspetterebbe una reazione degli ospiti ma è la Mobyt che aumenta il vantaggio grazie a tiri derivanti da una fantastica circolazione di palla (48-27 al 22′). Il ritorno in campo di Metreveli fa si che Roseto reagisca aumentano il tonnellaggio sotto canestro (50-35 al 25′) ma Ferrara rimane in controllo della gara grazie alla grande voglia di Amici che difende forte e attacca con decisione il canestro trovando punti preziosi dalla lunetta. Sul finire del quarto però i padroni di casa abbassano un pò la guardia perdendo qualche pallone di troppo, gli Sharks ne approfittano per diminuire il distacco grazie a Bisconti e al solito Legion (62-48).

Si arriva così all’ultimo quarto con Ferrara che si affida ad Amici e Jennigs che trafiggono la retina con due jumper dalla media distanza, dall’altra partre l’inossidabile Legion trova la tripla del -11. Ancora Amici però è preziosissimo per i padroni di casa segnando nel traffico prima e prendendosi poi un importante fallo di sfondamento ai danni di Leo (66-53 al 32′). E’ proprio qui che la partita cambia perchè la panchina ospite protesta vivacemente venendo sanzionata con un fallo tecnico che Ferri sfrutta appieno dalla lunetta. Il nervosismo degli ospiti è palpabile e Ferrara vuole approfittarne  con la strepitosa schiacciata in transizione di Jennings che fà esplodere il PalaMit2B e mette il punto esclamativo sulla grande gara dell’americano. Mentre quest’ultimo esulta mostrando i muscoli al pubblico Metreveli, evidentemente innervosito, commette una sciocchezza spintonando l’americano venendo poi giustamente espulso. Dalla lunetta Mays e Jennings chiudono poi di fatto la contesa, Ferrara però non si ferma e fa grandinare canestri su canestri fino a raggiungere il massimo vantaggio sul +33 (95-62 al 39′) al cospetto di una Roseto che essenzialmente smette di giocare. C’è infine il tempo per il giovane Ghirelli di segnare una tripla che chiude le ostilità sul 98-67 a favore di Ferrara che, nonostante le assenze, stravince la gara grazie ad un super parziale nell’ultimo quarto di 36 a 19.

I biancoazzurri terminano quindi la stagione regolare al quinto posto e nei playoff sarà subito derby (con il fattore campo a favore) contro l’Acmar Ravenna. Oggi tutti hanno offerto una bella prestazione ma vanno segnalati soprattutto Pipitone (10 punti e 4 rimbalzi), Amici (15 punti, 10 rimbalzi e 4 assist), Mays (21 punti e 4 assist) e capitan Ferri (16 punti, 4 rimbalzi e 5 assist). Roseto dal canto suo era venua a Ferrara alla ricerca di punti fondamentali ma è rimasta schiacciata dalla pressione perdendo gara e playoff a favore di Chieti, per gli abruzzesi si salva solo un grande Legion (34 punti e 7 rimbalzi) che però viene lasciato troppo solo. Infatti le prestazioni di Sowell (12 punti con 5/13 al tiro, 3 rimbalzi e 2 assist), Stanic (1 punto e 2 assist con 0/2 al tiro) e Bisconti (11 punti ma solo 2 rimbalzi) non sono state all’altezza. Da segnalare infine la terribile partita di Metreveli (2 punti, 2 rimbalzi ma anche 4 perse e 5 falli in nemmeno 10 minuti) condita dall’espulsione che ha di fatto chiuso la gara.

Mvp Basketinside: Milton Jennings (21 punti, 12 rimbalzi, 4 recuperi e 2 stoppate). Altra prestazione convincente per l’ala americana che sta prendendo sempre di più le misure al campionato italiano trovando il giusto equilibrio nel distribuire su entrambi i lati del campo il suo strabordante atletismo.

 

MOBYT FERRARA – MODUS FM ROSETO 98 – 67 (18-14), (41-26) (62-48)

MOBYT FERRARA: Bottioni 2, Spizzichini 8, Amici 15, Ferri 16, Benfatto ne, Andreaus 2, Pipitone 10, Jennings 21, Ghirelli 3, Mays 21. All.re Furlani.
MODUS FM ROSETO: Sowell 12, Legion 34, Zaharie, Stanic 1, Leo 2, Genovese 4, Marini 1, Ricci, Bisconti 11, Metreveli 2. All.re Trullo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here