I Leoni bizantini sconfitti dal settimo Ruggi…to di Imola

Settimo sigillo in casa per l’Andrea Costa, che soffre per un quarto e mezzo prima di trovare quella capacità di gioco che è diventato il marchio della Cavina band, capace di soffrire anche senza il proprio capitano. Ravenna subisce fino al 35esimo, poi si riporta sotto e se la gioca fino alla fine.

di Alberto Dalmonte

Settimo sigillo in casa per l’Andrea Costa, che soffre per un quarto e mezzo prima di trovare quella capacità di gioco che è diventato il marchio della Cavina band, capace di soffrire anche senza il proprio capitano. Ravenna subisce fino al 35esimo, poi si riporta sotto e se la gioca fino alla fine.

Ravenna parte con Giachetti, Rice, Masciadri, Raschi, Grant. Imola, che deve fare a meno di Prato, influenzato, schiera Penna, Gasparin, Alviti, Wilson e Maggioli. Entrambe lo squadre hanno un ruolino nelle ultime 6 partite di 4 W e 2 L.

Una palla persa su un rimbalzo già nelle mani imolesi favorisce i primi 2 di Masciadri, a cui ne aggiunge 3 Rice. Replica Wilson da sotto e Imola trova subito fiducia con una difesa ai 24” e da lì la quasi bomba di Maggioli del 4-5. Rice e poi Grant danno 5 punti di vantaggio all’OraSì, che poi non sfrutta la doppia occasione in attacco. E’ ancora Maggioli a spiegarla dall’arco, e riporta Imola a 2 punti. E’ già ora di Bell,-5’06”, ma una persa favorisce il contropiede facile di Giachetti. Altri due di Raschi e due di Masciadri, altra persa Andrea Costa, +8 Ravenna. Wilson trova due punti dai 4 metri, ma Rice lucra 2 punti + fallo di Maggioli. 9-17, Simioni entrato per Michelone si perde Chiumenti che va fino al ferro e dà il primo vantaggio in doppia cifra agli ospiti. Rientra Alviti, ben servito da Simioni, ma sbaglia il facile appoggio, come avvenuto poco prima a Wilson. Fortuna che c’è nelle vicinanze Bell, che subisce fallo e segna i due liberi. Stoppatissima di Wilson su Giachetti, che lancia il contropiede di Alviti che inchioda, poi stoppata di Alviti su Sgorbati. Finisce il primo quarto 13-19.

Secondo quarto con difese che si fanno più cattive, palle sporche che generano confusione, ne esce Wilson con un pregevole attacco al ferro, con fallo, ma sbaglia il libero. Bravi però a portare ancora Ravenna fuori tempo massimo; il primo canestro ospite arriva dopo 3′ 10”: 15-21. Imola però continua a non segnare da 3, 1/9, e viene richiamato in panca Bell, per Gasparin e Wilson per Toffali. Penna non può nulla su Grant e arrivano 2 punti facili, ma risponde da 3 Simioni, 5-5 dopo 5′ bruttini. Toffali imita il suo compagno, e porta Imola sul -5, 21-26. Time out di Martino, quando il primo tempo volge al termine, senza aver capito ancora la trama del film. Rientrano male i giallorossi, bene l’Andrea Costa, che trova la tripla con Alviti, per il -2, poi con Penna, per il sorpasso, 27-26, dopo quasi 18′ a inseguire. Alviti stoppa ancora, ma Ravenna trova tre punti con Giachetti, dopo quasi 4 minuti e si riporta sopra di due. Alviti segna 2 liberi per la parità, poi continua lo show: altra bomba sulla sirena! All’intervallo vince l’Imola ‘tutta italiana’ 32-29: 14-3 di parziale per Imola in 5′. Dominio OraSì ai rimbalzi, 23-15, superiore Imola negli assist, 7-2.

Entra bene Masciadri, che pareggia con la bomba, ma Alviti non aspetta neanche 10” e replica da tre. Montano azzecca il 2+1, le squadre sono pari sul 35. Ancora Montano on fire, costringe al fallo Gasparin ma segna solo 1 libero, mentre Penna, lasciato libero di tirare dall’arco, ammutolisce gli ospiti: 38-36. Fiera degli errori per diversi attacchi, Imola sembra più presente a rimbalzo, ma avviene il fattaccio: Alviti buca la difesa, passa sotto il canestro per schiacciare in reverse, Grant da dentro il canestro espelle la palla, ma per gli arbitri non è canestro. Proteste dalla panca imolese che si prende il tecnico, e Ravenna si riporta avanti 38-42. Arriva finalmente la tripla di Gasparin, ancora le squadre divise da 1 solo punto, -3′. Altra bomba di Penna, 44-42, che poi replica da due. Si sblocca Bell dal campo, 48-43, ma ancora Penna dà il +6 dalla lunetta; risponde Chiumenti in fade away. Riposo a Penna, applaudito e vero go-to-guy in questo terzo quarto, e Wilson si conquista fallo in penetrazione: 2/2 dalla lunetta. Alviti manda fuori giri Giachetti, che perde palla in penetrazione, e al 30° il tabellone segna 51-45. 19-16 per Imola, che dalla metà del secondo quarto ha iniziato a giocare il suo basket e non ha permesso a Ravenna di scappare. I punti che mancano a Ravenna sono in buon parte nel 5/13 dalla lunetta.

Ultimo quarto. Simioni, 2, e Bell, 3+1, spingono Imola sul +9 dopo 2′. Solo Giachetti, 3, e Rice vanno a segna, ma Alviti replica con 2 liberi, 59-50. Wilson va in lunetta per il 3° fallo di Grant, e replica con altri 2 punti ai 2 di Rice, 61-52. Stavolta Rice segna entrambi i liberi, -7 Ravenna; altra fiera degli errori per due minuti, da cui escono gli ospiti con un 2+1 di Grant (3° fallo di Wilson): Ravenna di nuovo a -4, time out Cavina. Alviti sbaglia la tripla, e così Masciadri. Bell poi si impappina in attacco, ne approfitta Ravenna per il -2, ma Gasparin trova la tripla, 64-59. Mancano 2′ esatti. Montano segna entambi i liberi, poi segna Grant, con fallo, 64-63, -90”, time out di Cavina, Grant sbaglia il libero, Penna trova il varco e fa 66, subito replicato da Grant, ancora +1 a 40”. Grant ferma Wilson fallosamente: 1/2 di JW, 67-65 quando mancano 36”. Martino prepara il finale, ma Rice sbaglia dall’angolo, sul rimbalzo Gasparin subisce fallo, va in lunetta, ne mette 1, 68-65, replica Grant di forza, 68-67 -19”. Altro time out di Martino dopo il fallo di Giachetti su Bell: 2/2, 70-67 -10”, lo stesso Bell restituisce il fallo su Giachetti, 2 liberi: il primo non va, il secondo si, 70-68. Rimessa, fallo di Masciadri su Maggioli, che va in lunetta: anche lui ne sbaglia uno, fallo, si inverte il campo, stavolta è Rice in lunetta, perfetto, 71-70. Imola però perde palla sulla rimessa, ma Ravenna non ne approfitta con l’ultima opportunità, e Wilson muore con la palla in mano, per l’ennesimo successo al Ruggi.

Andrea Costa Imola Basket – OraSì Ravenna 71-70 (13-19, 19-10, 19-16, 20-25)

Andrea Costa Imola Basket: Davide Alviti 15 (1/3, 3/8), Lorenzo Penna 14 (2/3, 3/4), Jeremiah Wilson 11 (3/9, 0/2), David Bell 10 (1/3, 1/6), Giovanni Gasparin 7 (0/2, 2/5), Michele Maggioli 6 (1/5, 1/2), Alessandro Simioni 5 (1/4, 1/2), Davide Toffali 3 (0/0, 1/1), Massimilian Cai 0 (0/0, 0/0), Matteo Turrini 0 (0/0, 0/0), Tommaso Rossi 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 32 7 + 25 (Jeremiah Wilson 11) – Assist: 13 (Lorenzo Penna , Jeremiah Wilson, Giovanni Gasparin 3)

OraSì Ravenna: Rayvonte Rice 18 (5/11, 1/2), Jerai Grant 15 (7/9, 0/0), Jacopo Giachetti 10 (1/5, 2/5), Stefano Masciadri 7 (2/3, 1/4), Matteo Montano 6 (1/2, 0/2), Alberto Chiumenti 6 (3/5, 0/0), Donato Vitale 6 (1/1, 1/1), Andrea Raschi 2 (1/5, 0/1), Giacomo Sgorbati 0 (0/1, 0/0), Alessandro Esposito 0 (0/0, 0/0), Francesco Cinti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 23 – Rimbalzi: 41 8 + 33 (Jerai Grant 15) – Assist: 7 (Jacopo Giachetti 3)

Foto di Fabio Gubellini

Alviti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy