Il big match va a Cantù: espugnata Treviglio

L’Acqua S. Bernardo conquista con merito il big match di giornata espugnando il Pala Facchetti di Treviglio con il punteggio finale di 69-75.

0
Foto di Walter Gorini

L’Acqua S. Bernardo conquista con merito il big match di giornata espugnando il Pala Facchetti di Treviglio con il punteggio finale di 69-75. Una partita che i ragazzi allenati da Devis Cagnardi indirizzano sin dal primo quarto con un parziale di 12-25 che lascia i padroni di casa in bambola davanti alle folate del duo Young-Hickey e alle realizzazioni di Bucarelli. Treviglio prova a reagire nel secondo periodo con l’esperienza di Sacchetti e Giuri e i canestri dei lunghi tornando a -3, Cantù però (nonostante una rotazione ridotta a 6 giocatori più il giovane Tarallo) risponde subito andando negli spogliatoi sul +10 e nella seconda parte del match controlla le velleità di rientro dei trevigliesi con la solidità e la freddezza al tiro dei suoi giocatori chiudendo abbastanza agevolmente con una vittoria meritata a fronte di una Treviglio che (seppur con la tegola dell’assenza di Vitali) è apparsa incostante e a tratti poco lucida.

I quintetti in campo

Coach Finelli (privo dell’infortunato Vitali) schiera il quintetto formato da Harris in regia, Cerella e Miaschi sugli esterni, Pacher e Guariglia sotto canestro; dall’altra parte coach Cagnardi (visto anche sulla panchina trevigliese) risponde con Hickey in regia, Nikolic e Bucarelli sugli esterni, Bruna e Young sotto canestro.

Primo quarto

Parte bene Cantù con i canestri da sotto di Young e Burns, Pacher rompe il ghiaccio per i padroni di casa ma gli ospiti viaggiano a un’altra velocità in questo inizio di partita e allungano con il contropiede di Hickey e il 2/2 ai liberi di Young. Tripla di Miaschi a dare respiro alla Blu Basket che però ha davanti una formazione brianzola decisa a scavare subito un solco importante e lo fa piazzando un parziale di 8-0 con le realizzazioni del duo Young-Hickey e di capitan Bucarelli che fanno volare gli ospiti sul +11 dopo poco più di 5’ di gioco. Harris ferma l’emorragia in penetrazione, dall’altra parte Young colpisce ancora con una schiacciata e costringe coach Finelli a chiamare il primo time out del match. La pausa non porta beneficio ai trevigliesi che continuano ad apparire troppo statici su entrambi i lati del campo, Cantù allora ne approfitta per volare a +16 con le realizzazioni di Burns e Bucarelli e sfoderando una grande brillantezza nella manovra offensiva. Coach Finelli cambia entrambi i lunghi inserendo capitan Sacchetti e Barbante ed è proprio l’ex Fortitudo a muovere il punteggio della Gruppo Mascio che nell’ultimo minuto subisce la tripla di Bucarelli ma ne trova anche una in prossimità della sirena con Miaschi che chiude un quarto decisamente sottotono sul punteggio di 12-25.

Secondo quarto

Si ricomincia con il botta e risposta dalla lunga distanza tra Berdini e Barbante, Treviglio sembra essere tornata in campo con un’attenzione maggiore rispetto al periodo precedente riuscendo a limitare in maniera più efficace i giocatori avversari. In attacco fatica ancora troppo a trovare la via del canestro ma riesce in qualche modo a muovere il proprio punteggio con 5 punti di Sacchetti. Dall’altra parte Cantù ha rallentato il ritmo in attacco ma mantiene la doppia cifra di vantaggio con il piazzato in avvitamento di Burns e il 2/3 dalla lunetta di Bucarelli. La Gruppo Mascio torna sotto la doppia cifra di svantaggio con 7 punti di un ispirato Giuri, Cantù risponde con i 4 di Nikolic ma il momento sembra sorridere ai padroni di casa che tornano a -6 con la tripla frontale di Guariglia che scuote il pubblico del Pala Facchetti. Ora sono i brianzoli a faticare sia in attacco (emblematico lo 0/2 dalla lunetta di Young) che in difesa (dove Treviglio inizia finalmente a fare la voce grossa), la Blu Basket accorcia a -3 con il 2/2 ai liberi di Guariglia e l’1/2 di Pacher prima che la tripla di Moraschini riporti a due possessi il divario tra le due formazioni. Il colpo dell’ex Venezia rallenta il forcing dei trevigliesi che nell’ultimo minuto subiscono il piazzato di Bucarelli e il canestro sulla sirena di Young e vanno negli spogliatoi sotto 33-43.

Terzo quarto

Guariglia inaugura con una penetrazione il terzo quarto che vede i primi minuti all’insegna del nervosismo e di qualche contatto di troppo. Dopo qualche giro a vuoto, si anima l’attacco canturino con le triple di Moraschini e Bucarelli che riportano gli ospiti a +12. Arriva la reazione della Gruppo Mascio con le realizzazioni dall’area di Miaschi e Pacher (punta dolente il quarto fallo fischiato contro Guariglia che viene richiamato in panchina per precauzione), dall’altra parte Cantù ribatte colpo su colpo con capitan Bucarelli e Young mantenendo la doppia cifra di vantaggio. Treviglio colpisce con la tripla dall’angolo di Sacchetti e l’1/2 dalla lunetta di Pacher e il 2/2 di Pacher, i brianzoli mantengono il divario con 4 punti di Hickey in un clima che si fa sempre più incandescente a causa di alcune decisioni arbitrali dubbie da entrambe le parti che raggiunge l’apice quando un infuriato coach Finelli si fa fischiare un fallo tecnico per proteste. Moraschini segna il libero derivante dalla sanzione ma Treviglio prende slancio e accorcia il divario con i liberi di Giuri e la schiacciata di Pacher prima che l’1/2 ai liberi di Hickey chiuda il terzo quarto sul 51-59 a favore degli ospiti.

Ultimo quarto

Hickey e Bucarelli vanno a segno in apertura dell’ultimo periodo, coach Finelli chiama subito time out per far sì che i suoi giocatori non mollino il colpo ma i brianzoli alzano il muro in difesa e sono più cinici in attacco dove mettono a segno un 2/3 dalla lunetta con Moraschini e un’altra tripla con capitan Bucarelli che vale il +17. Dopo 3’ di gioco arriva il primo canestro del quarto per la Gruppo Mascio con la conclusione dalla lunga distanza di Miaschi ma è solo un’illusione per i bianco blu che tornano a faticare in attacco mentre in difesa soffrono il ritmo degli ospiti che vanno a segno in penetrazione con Nikolic, è ancora Miaschi a rispondere con canestro su rimbalzo offensivo ma Cantù sente l’odore del sangue e la tripla dall’angolo di Nikolic con poco più di 4’ da giocare ha tanto il sapore della sentenza. Coach Finelli chiama un ultimo disperato time out, Treviglio prova a reagire con 6 punti di Giuri (tripla + 3/3 dalla lunetta) e sfrutta gli errori dei canturini per riportarsi a -6 con la tripla dall’angolo di Harris ma il tempo rimasto è ormai troppo poco e la penetrazione vincente di Moraschini con 1’12’’ sul cronometro spegne definitivamente le speranze di vittoria dei padroni di casa. Nel finale Harris fa 2/2 ai liberi per una Gruppo Mascio che spreca anche 2-3 buone occasioni, i brianzoli gestiscono agevolmente il pallone lasciando scorrere il tempo fino alla sirena finale che li vede vincitori con merito con il punteggio finale di 69-75.

I migliori in campo

Decisive per la vittoria di Cantù le prestazioni di Bucarelli (32 punti, 6 rimbalzi e 5 assist), Young (14 punti e 7 rimbalzi) e Hickey (doppia doppia da 11 punti e 10 assist, cui aggiunge 5 rimbalzi), in doppia cifra anche Nikolic (decisivo nell’ultimo quarto, chiude con 12 punti) e Moraschini (importante in uscita dalla panchina, chiude con 11 punti, 6 rimbalzi e 2/3 da 3 punti).

A Treviglio non basta la doppia cifra di Miaschi (15 punti e 5 rimbalzi), Giuri (15 punti e 7 assist) e Harris (11 punti).

Il tabellino

Gruppo Mascio Treviglio 69-75 Acqua S. Bernardo Cantù (parziali: 12-25, 33-43, 51-59)

Gruppo Mascio Treviglio: Pacher 8, Vitali n.e, Harris 11, Cerella, Falappi n.e., Sacchetti 8, Guerci n.e., Barbante 5, Guariglia 7, Pollone, Giuri 15, Miaschi 15. All. Finelli

Acqua S. Bernardo Cantù: Berdini, Nikolic 12, Nwohuocha n.e., Tarallo, Bucarelli 21, Hickey 11, Burns 6, Moraschini 11, Young 14, Clerici n.e.. All. Cagnardi

Statistiche – Treviglio: 12/25 da 2, 9/32 da 3, 21/57 totale, 18/20 ai liberi; Cantù: 21/30 da 2, 8/25 da 3, 29/55 totale, 9/18 ai liberi.

Arbitri dell’incontro: Duccio Mascio di Firenze, Lorenzo Miniati di Firenze, Alessandro Tirozzi di Bologna.