Il derby lombardo è di Bergamo, Orzinuovi cade in casa

Bergamo espugna Orzinuovi 79-86.

di La Redazione

Agribertocchi Orzinuovi – Withu Bergamo 79-86 (28-20, 22-28, 16-23, 13-15)

Agribertocchi Orzinuovi: Anthony Miles 22 (4/10, 3/8), Marco Spanghero 13 (1/3, 3/5), Giacomo Zilli 13 (4/7, 0/1), Marco Rupil 9 (1/2, 2/6), Ludwig Tilliander 8 (0/0, 2/2), Matteo Negri 7 (1/2, 1/3), Lorenzo Galmarini 4 (1/3, 0/2), Martino Mastellari 2 (1/3, 0/1), Joel Fokou 1 (0/1, 0/0), Nichol jason Wickramanayake 0 (0/0, 0/0), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Damian Hollis 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 32 – Rimbalzi: 36 7 + 29 (Giacomo Zilli 12) – Assist: 20 (Anthony Miles 7)
Withu Bergamo: Rodney Purvis 25 (8/16, 2/4), Ruben Zugno 17 (5/11, 2/4), Rei Pullazi 16 (5/6, 0/1), Tony Easley 8 (4/5, 0/0), Mattia Da campo 8 (3/8, 0/1), Stefano Masciadri 6 (0/0, 2/3), Simone Vecerina 4 (2/7, 0/1), Magaye Seck 2 (1/1, 0/0), Matteo Parravicini 0 (0/2, 0/2), Ferdi Bedini 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 19 – Rimbalzi: 41 10 + 31 (Ruben Zugno 8) – Assist: 11 (Ruben Zugno 3)

Una splendida Withu Bergamo passa in casa dell’Agribertocchi Orzinuovi con il punteggio di 79-86, conquistando la terza vittoria consecutiva fuori casa. Gli uomini di Calvani prendono in mano il match dalla seconda metà del secondo quarto, per poi accelerare nel terzo periodo e resistere a qualsiasi tentativo di rimonta dei locali nel finale. Una prestazione maiuscola in casa della seconda classe, che – seppur senza Hollis – ha lottato fino in fondo; palma di migliore in campo a Purvis, 25 punti partendo dalla panchina, ma notevoli le prestazioni di Zugno e Pullazi, con un Da Campo a tutto tondo – fondamentale soprattutto in difesa – e le triple di Masciadri a dare l’impronta sul match. La Withu si avvicina a Biella in classifica, e si appresta ad affrontare con il morale decisamente alto una nuova trasferta mercoledì 10 febbraio, questa volta in casa dell’Urania Milano.

In avvio regna l’equilibrio, con Bergamo che trova in Pullazi il proprio referente offensivo in risposta al buon impatto di Negri (10-10 al 5’). Cinque punti in fila di Spanghero danno carica agli orceani, Bergamo presenta i primi squilli di Purvis, ma deve cedere alle triple di Miles e di Tilliander in chiusura di frazione, finendo sotto di 8 lunghezze al primo mini-break (28-20 al 10’). Orzinuovi accentua la pressione, anche Rupil si iscrive al concorso delle triple, e con Zilli firma il primo vantaggio in doppia cifra della gara (35-24 al 13’). La Withu si scuote, soprattutto difensivamente, anche con l’ingresso in campo di Seck e Da Campo: i gialloneri iniziano il loro paziente recupero che culmina con il canestro di Purvis del 42-42, e mettono la testa avanti con Da Campo, prima dell’ultima folata di Miles che vale il 50-48 a metà gara.

È una Withu con gli occhi della tigre quella che rientra dagli spogliatoi: arriva un primo parziale di 2-13 che ribalta l’inerzia della gara, dove tutti sono protagonisti. Orzinuovi sbatte contro un muro, le triple di Zugno prima e Purvis poi danno il +10 esterno ai gialloneri (59-69 al 28’), ma gli orceani hanno orgoglio e si riportano a -5 in chiusura di frazione. L’ultimo quarto si gioca sui nervi, ed è Bergamo ad averli più saldi: Purvis e Masciadri rimettono 9 punti di distanza tra le due squadre (67-76 al 33’), Orzinuovi torna a -5 ma si deve inchinare al solito Purvis. Nel concitato finale, Bergamo sfrutta due rimbalzi offensivi per non soffrire oltremodo, e la tripla di Masciadri a 24” dalla sirena vale il game-set-match. Al PalaBertocchi finisce 79-86 in favore della Withu Bergamo.

Ufficio Stampa BB14

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy