Il derby piemontese è della Bertram Tortona, Biella KO

La Bertram Tortona guidata dall’esperienza di Cannon e Sanders, vince nel finale il derby contro la Edilnol Biella. I Biellesi hanno lottato fino alla fine ma le due star americane della Bertram hanno messo in campo tutta la loro esperienza e solidità in questa categoria. Tortona fa tre su tre in questo inizio di stagione e si conferma squadra da battere nel girone.

di Matteo Armana

la Bertram Tortona, dopo le prime due uscite corsare in terra siciliana, torna tra le mura amiche del Pala Oltrepò per il derby piemontese con la Edilnol Biella. Tortona, seppur con qualche acciacco si presenta al match a ranghi quasi completi, unica assenza Ambrosin,  mentre tra i biellesi si annoverano alcune assenze per i numerosi infortuni che hanno colpito i ragazzi di coach Squarcina. Tortona da parte sua cercherà di conseguire il terzo referto rosa consecutivo ed affermarsi in testa al proprio girone di serie A2.

Primo Periodo: Coach Ramondino schera il quintetto tipo con Mascolo, Sanders, Cannon, Fabi e Severini, mentre la Edilnol parte con Miaschi, Pollone, Wojciechowski, Hawkins e Bertetti. E’ Biella, con Polone ad aprire le danze con un jumper dalla media, mentre Tortona sbaglia la soluzione offensiva con Sanders e Biella subito fugge in transizione dove Pollone porta a casa due liberi che regalano alla Edilnol il 3 a 0 momentaneo.  partenza con le polveri bagnate per la Bertram, mentre Biella cerca di tenere il ritmo alto, con molta transizione offensiva che regala agli ospiti qualche giro in lunetta. E’ Cannon a sbloccare la Bertram che si porta sul 2 a 3 dopo tre minuti di gioco. Segue a ruota Fabi che riporta la Bertram sul 4 pari. Ora Tortona pare avere preso le misure alla gara e con il solito Cannon si porta sul + 2 (8 a 6). Tortona trova in Cannon il suo faro che, in questo primo periodo, sigla il suo sesto punto su dieci della squadra e tiene la Bertram a distanza di sicurezza da una volitiva Biella. Ma gli ospiti non demordono e la bomba di Miaschi riporta i ragazzi di coach Squarcina sul – 1  (10 a 9); Ma subito risponde la Bertram con Sanders, che da il là ai ragazzi di Ramondino, e Tortona vola sul 17 a 9 e Biella è costretta a chiamare time out. la struttura di squadra di Tortona alla lunga viene fuori e d è difficile per Biella, sopratutto in questo momento di molte assenze, tenere il passo della squadra di Ramondino. Laganà rientra i dopo l’infortunio e subito si vede il piglio diverso dei ragazzi di Squarcina ma la Bertram, anche nelle rotazioni dalla panchina, mette in evidenza tutta la qualità del suo roster e mantiene sempre 6 lunghezze di vantaggio. Ultima palla nelle mani di Tavernelli che fa tutto bene ma il suo tiro si spegne sul ferro. Tortona chiude il primo quarto sul 17 a 11, con Tortona che sta mettendo in evidenza la propria profondità di roster e la propria solidità.

Secondo periodo: Il quarto inizia con entrambe le squadre che commettono molti errori in attacco, il primo canestro lo segna Laganà dopo due minuti di gioco, regalando alla Edilnol il meno tre punti dalla Bertram e coach Ramondino subito chiama time out. Rientrati in campo è Mascolo a sbloccare il punteggio per i padroni di casa ma pronta è la risposta di Biella con Laganà, ed i punti tra le due squadre rimangono sempre tre, a favore dei bianconeri. Tortona dalla lunetta fa un mini break che porta il vantaggio dei bianconeri a + 7. Dall’altro lato del campo Laganà si carica sulle spalle i biellesi, ma Tortona mantiene il proprio vantaggio al sicuro. Pochi punti realizzati dal campo nei primi sei minuti di gioco, Tortona mantiene il + 7 (24 a 17), in compenso il conteggio delle palle perse è molto alto per  entrambe le squadre. Ramondino rimette in campo Cannon e Fabi per tentare di sbloccare i bianconeri in fase offensiva. Mascolo spara una bomba per il + 9 Tortona ma subito risponde Biella con Wojciechowski che tiene i suoi a sei punti di distanza dalla Bertram.  Fabi sigla il suo ingresso in campo portando  Tortona sul + 8. Sul finale di quarto Tortona vola sulla doppia cifra di vantaggio (36 a 25) e solo un’ invenzione personale di Miaschi permette a Biella di andare al riposo sul meno 9 (36 a 27).

Terzo Periodo: Il terzo quarto si apre con Biella che accorcia a meno 7 con un canestro, un pò fortunoso, di Hawkins a cui fa seguito una buona transizione di Pollone che riporta la squadra di Squarcina sul meno 5. Ma Tortona subito risponde e con Mascolo e Fabi che fanno un  break di 5 a zero che respingendo Biella a meno 10 punti di lunghezze (41 a 31). Biella sembra voler combattere con i denti ma Tortona è solida, concreta e mantiene fermo il proprio vantaggio. Tortona fatica a trovare la via del canestro ma un power move di Gazzotti permettono ai bianconeri di tornare sul + 10 (47 a 37), quando mancano 4,21 da giocare. Biella tenta di alzare la pressione sugli esterni bianconeri, ma alla fine arriva sempre Cannon che, con esperienza da manuale, rimette tutti in riga e tiene i suoi in comodo vantaggio. Biella prova a correre in attacco e rosicchia qualche punto a Tortona che mantiene, comunque, sei lunghezze di vantaggio (49 a 43) quando manca 1.22 sul tabellone. Il terzo quarto si chiude con Tortona in ordinario vantaggio si 7 punti (51 a 43), con i ragazzi di Ramondino  che danno l’idea di essere sempre in controllo della gara, ma Biella lotta per rimanere attaccata al match.

Quarto Periodo: Gazzotti, in tap in, regala il primo canestro dell’ultimo quarto alla Bertram che vale anche per il + 9 momentaneo (53 a 44); Tanto spazio in questa gara a Graziani, complice l’assenza di Ambrosin. Il cronometro intanto corre (6.30 da giocare) e Tortona tiene sempre Biella a debita distanza (53 a 46), malgrado il gioco in questo momenti sia caratterizzato da tanti errori, da entrambe le compagini. Miaschi però mette la marcia e riporta la Edilnol a meno 5 punti da Tortona (53 a 48). Il meno tre per Biella lo segna Laganà in penetrazione, mentre Tortona è poco lucida in attacco ed anche poco fortunata nelle soluzioni. Ramondino capisce il momento di difficoltà dei suoi e  chiama time out. Al rientro in campo Sanders prende un ottimo tiro, ma gli dei del basket oggi sono avversi e Tortona rimane sempre sul + 3 quando mancano 3.48 da giocare. Biella in attacco non capitalizza, ma anche Tortona sciupa ed il tassametro resta fermo , mentre il cronometro corre. Fabi fa zero su due dall’arco lungo ma Tortona domina i rimbalzi offensivi (4 rimb. off. nella stessa azione) e la Bertram si riporta a + 5 con Sanders. Con una rimessa dal fondo in stile campetto, Biella torna a meno 3. Dall’altra parte Tortona controlla un ottimo rimbalzo offensivo e Cannon fa due con fallo che riportano la Bertram a + 6 (58 a 52) con 1,27 sul cronometro. la cooperazione Tavernelli – Cannon mette fine alla gara, con il + 8 di Tortona quando mancano trentotto secondi da giocare. Biella ha lottato forte in questa gara, ma Tortona ha dato piena dimostrazione della sua forza e della sua solidità, anche nelle rotazioni ma soprattutto quando in campo ha i propri califfi di categoria, Sanders e Cannon. la gara si chiude con la Bertram Tortona che fa suo il derby con la Edilnol Biella con il punteggio di 65 a 54.

 

 

 

Bertram Tortona – Edilnol Biella: 65 – 54

Bertram Tortona: Severini 4, Mascolo 6, Tavernelli 4, Fabi 17, Sanders 9, Cannon 21, Gazzotti 2, Morgillo, Graziani 2, Rota, Sackey, Ciadini; All. Ramondino.

Edilnol Biella: Laganà 9, Hawkins 9, Wojciechowski 13, Bertetti 4, Pollone 3, Lugic 1, Moretti, Miaschi 15, Aimone, Vincini, Pietra. All. Squarcina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy