In un finale thrilling Piacenza soffia i due punti a Orzinuovi

Rimonta superlativa dell’Assigeco.

di Paolo Bossi

Agribertocchi Orzinuovi – UCC Assigeco Piacenza 92-94 (19-22, 22-17, 31-21, 20-34)

Agribertocchi Orzinuovi: Anthony Miles 38 (14/19, 2/7), Matteo Martini 14 (5/8, 1/1), Marco Spanghero 12 (2/7, 1/10), Giacomo Zilli 12 (5/9, 0/0), Martino Mastellari 8 (1/3, 2/5), Damian Hollis 6 (3/4, 0/1), Lorenzo Galmarini 2 (1/3, 0/1), Francesco Guerra 0 (0/0, 0/0), Kurt Cassar 0 (0/0, 0/0), Nichol jason Wickramanayake 0 (0/0, 0/0), Marco Rupil 0 (0/0, 0/0), Ludwig Tilliander 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 34 11 + 23 (Lorenzo Galmarini 10) – Assist: 19 (Marco Spanghero 4)

UCC Assigeco Piacenza: Tobin Carberry 31 (4/9, 4/8), Markis Mcduffie 21 (8/18, 0/2), Tommaso Guariglia 12 (5/9, 0/1), Federico Massone 11 (5/7, 0/1), Luca Cesana 6 (1/3, 1/2), Alessandro Voltolini 6 (0/1, 2/2), Matteo Formenti 5 (0/0, 1/3), Giovanni Poggi 2 (1/2, 0/1), Stipe Jelic 0 (0/0, 0/0), Nicola Perotti 0 (0/0, 0/0), Nemanja Gajic 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Molinaro 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 22 / 26 – Rimbalzi: 41 14 + 27 (Markis Mcduffie 13) – Assist: 17 (Matteo Formenti 5)

Primo tempo: Tommaso Guariglia è il giocatore indiziato a sostituire l’infortunato Molinaro e il lungo campano risponde subito presente portando in vantaggio per 13-8, ben coaudiuvato dalla partenza sprint di Carberry e McDuffie. L’Agribertocchi può contare su un autentico fenomeno come Miles che è il salvagente di una squadra padrona di casa molto imprecisa dall’arco. E’ Spanghero con un bel canestro dalla media a regalare il primo vantaggio agli orceani e con una bella tripla allunga fino al 36-28 che costringe Salieri al primo timeout della partita. Il coach bolognese però pesca dalla panchina un positivissimo Voltolini che si presenta con due triple e manda a riposo un’Assigeco troppo sofferente a rimbalzo sul -2 sul 41-39.

Secondo tempo: Riparte l’Assigeco con due punti di Guariglia pescati dal cilindro, risponde Orzinuovi con Hollis e Miles che martellano l’area. Massone è autore di un pregevole assist per Formenti, ma questa è solo una timda risposta prima che essa si sfaldi completamente in difesa e conceda tre occasioni sfruttatissime da 3 portando Orzinuovi sul +11. Provano a rimediare all’emorragia Culberry e Macduffy con un’ ottima presenza in penetrazione e a rimbalzo. Hollis e Martini non ci stanno però, che innescano un parziale di 8-0 che segna la rottura prolungata di piacenza con una pressione difensiva da manuale e innescando pure Spanghero. Fino agli ultimi minuti assistiamo a una ottima circolazione di palla di Orzinuovi, che fiacca la difesa, sempre in ritardo. L’unica nota positiva per Piacenza è un Culberry che è presente in difesa negli ultimi secondi, subisce una mannaia antisportiva di Martini e andando ad arrotondare il suo fatturato a 18 punti. L’ultimo possesso piacentimo non produce, quella di Orzinuovi sì, grazie ad un Miles chr va a mettere la ciliegina sulla torta a un quarto mostruoso e perfetto con una tripla forzatissima andata a segno. Il terzo quarto termina 72-60. Dopo un ‘ottima pressione sul movimento di palla di Orzinuovi, Zilli trova un comodissimo jumper dalla linea del tiro libero. Formenti mette una pezza con una lacrimuccia che si deposita senza problemi. Tutto ciò è inutile grazie a Martini che prima evoca Basile con una tripla ignorantissima entrata da distanza curryana e poi si invola dopo una rubata che schiaccia con estrema foga.Carberry prova a svegliare piacenza con un bel taglio sul fondo, seguito da Macduffy in stepback. La narcolessia temporanea dell’attacco di Orzinuovi viene interrotta dal solito ineluttabile Miles. Macduffy penetra egregiamente ai lati e segna riportando ad una distanza abbordabile ma Cesana non risponde bene qalla chiamata alle armi. Ci pensa però Formenti a portare sotto I suoi con la tripla del -8 e poi con Culberry che inchioda il +6. Miles presente sotto riporta a +8, ma Culberry concretizza un gioco da 4 punti dall’altra parte e poi Mcduffy dopo una forzatura di Miles appoggia elegantemente il meno 2. Ci pensa Miles a riportare I suoi sul + 4 ma sia Mcduffy che soprattutto Cesana che si “basilizza” pure lui portando I suoi a +1. Dopo una iniziativa da heroball di Miles che non va a segno, Formenti porta I suoi sul più tre. Salieri ordina I suoi di fare fallo sistematico su Miles, che va in lunetta con sangue freddo. Altra azione con fallo sistematico con Orzinuovi che manda in lunetta Carberry. La mano di Carberry non tradisce ed è di nuovo + 3. Terzo fallo sistematico della partita con Spanghero che va in lunetta e pure lui non tradisce. Quarto fallo sistematico di Piacenza che mette i liberi e subito altro fallo, con Guariglia che rischia un fallo da tre tiri liberi su Spangaro, che però non segna I due liberi e Piacenza vince 92 -94.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy