Jesi inverte la rotta e asfalta Ferrara

0

Nonostante l’assenza di Battisti l’Aurora torna a sorridere. Le sei sconfitte consecutive iniziavano a pesare, ma grazie all’apporto in particolare  di Maganza, degli USA e di Alessandri nei momenti decisivi è riuscita a conquistare i due punti in palio contro Ferrara, salendo dunque a quota 8.

Quintetti:  Jesi– Maganza, Tim Bowers, Davis, Benevelli, Picarelli

Ferrara– Cortese, Laurence Bowers, Moreno, Pellegrino, Roderick

PRIMO QUARTO: E’ forse l’imprecisione la protagonista dei primi minuti sia sul piano dei punti che dei palloni persi (la percentuale di tiri realizzati dal campo a fine quarto sarà del 33% contro il 56 di Ferrara). Jesi inizia a subire già a metà quarto, quando il tabellone segna 4-14 e Cagnazzo è costretto a chiamare time out dopo una schiacciata di Laurence Bowers che va a concretizzare una palla persa dall’Aurora. Cortese rincara la dose segnando i punti numero 18 e 19, lasciando Jesi a -12. A dare la mano più consistente agli arancioblù è Tim Bowers, presente sia in difesa intercettando passaggi che in attacco. Grazie a un antisportivo fischiato a Moreno, Alessandri può regalare a Jesi due liberi realizzati e un possesso che si traduce in un ulteriore fallo del play di Ferrara, quindi nella sua uscita dal campo. A causa dell’inizio sottotono non si assiste alla rimonta dell’Aurora, e il quarto si chiude sul 13-21.

SECONDO QUARTO: La seconda frazione di gioco vanta in apertura due triple consecutive di Alessandri, quindi da 1 libero su 2 concessi a Maganza per il terzo fallo di Roderick. Anche contando sulla presenza sotto canestro di Maganza Jesi si riavvicina alla fazione avversaria, Laurence Bowers con una tripla si riporta sul +7 ma Davis risponde dall’arco. Sul 29-33 entrambe le parti faticano a trovare il fondo della retina per molte azioni, tendenza interrotta dai liberi di Pellegrino e quindi da Maganza, concludendo con la sirena che suona sul 31-35.

TERZO QUARTO: Il cambio di campo sembra giovare a Jesi: Davis si fa autore di 5 punti grazie a cui i padroni di casa guadagnano per la prima volta il vantaggio, presto perso con una tripla di Moreno e un appoggio a canestro subito messo a segno dallo stesso. Il vantaggio è in mano alternativamente alle due parti, ma quando coach Trullo chiama time out il tabellone segna 49-46 a favore di Jesi, che vede Alessandri passare magistralmente un assist dietro la schiena a Davis. Sul fil della sirena dei 24 secondi Davis infila una tripla da lontanissimo, quindi Jesi guadagna un possesso per infrazione di passi. Il vento inizia a soffiare favorevolmente per l’Aurora, che si arricchisce di una tripla di Benevelli e di due liberi di Davis, quindi della conclusione di Picarelli che fa chiudere il quarto sul 60-46.

QUARTO QUARTO: Dopo il negativo parziale del precedente quarto (29-11 per Jesi), Ferrara cerca di reagire riuscendo anche ad alleggerire il passivo, ma Benevelli non le dà tregua e torna a +9 con una tripla a meno di 4 minuti dal termine. Coach Trullo chiama time out sul -11, e al rientro Moreno si fa fischiare due falli tecnici ravvicinati che gli costano un libero messo a segno da Davis e l’espulsione. Jesi recupera due palloni e li converte in altrettanti canestri, e a discapito di due triple consecutive di Laurence Bowers continua a condurre il match (77-65 a -1’). Quando la partita può ormai dirsi conclusa entrano i giovanissimi Vita Sadi, Scali, Moretti e Mentonelli, e la sirena suona sulla tripla di quest’ultimo: 82-67.

AURORA BASKET JESI – BONDI PALLACANESTRO FERRARA 82-67

Parziali: 13-21; 31-35; 60-46; (13-21; 18-14; 29-11; 22-21)

Aurora Basket Jesi: Filippo Alessandri 16, Simone Mentonelli 3, Guido Scali, Marco Maganza 13, Samuele Moretti, Giga Janelidze, Tim Bowers 13, Joseph Vita Sadi, Dwayne Davis 23, Andrea Benevelli 9, Andrea Picarelli 5

Coach Jesi: Damiano Cagnazzo

Bondi Pallacanestro Ferrara: Mattia Soloperto 6, Martino Mastellari, Francesco Ardizzoni n.e., Riccardo Zani, Nicola Mastrangelo n.e., Riccardo Cortese 12, Laurence Bowers 24, Yankiel Moreno 8, Francesco Pellegrino 6, Terrence Roderick 9, Matias Ibarra 2

Coach Ferrara: Antonio Trullo

Arbitri: Capotorto Gianluca di Bari, Boscolo Enrico di Chioggia, Buttinelli Alessandro di Roma

Mvp BasketInside: Filippo Alessandri (16 punti, 3 assist, 1 rimbalzo)