Jesi si spegne nel finale, Ferrara ne approfitta e vince

Continua il buon momento del Kleb, vittorioso all’ MF Palace e trascinato da Campbell e Fantoni

di Andrea Mainardi

Terzo, fondamentale successo di fila per il Kleb Basket Ferrara che con un ultimo quarto quasi perfetto mette la freccia e sorpassa una Termoforgia mai doma nonostante l’assenza di Knowles ed i problemi di falli di Dillard. Due punti d’oro in casa estense date le sconfitte delle rivali accreditate per la salvezza. Prove maiuscole per Campbell e Fantoni durante larghissimi tratti della gara, nel finale però sono emersi soprattutto il sangue freddo di Panni e la leadership di Swann capace di mettere in ritmo i compagni creando tiri tanto facili quanto importanti.

PRIMO QUARTO: Per Jesi è Totè a partire bene con due semiganci mancini che trovano il fondo del canestro, dall’altra parte la Bondi vede subito Swann segnare dell’arco. Alla partita si iscrive anche Fantoni con un pregevole movimento dal post basso (7-6 al 3′), lo stesso fa Panni con cinque punti consecutivi merito soprattutto dell’altruismo di Swann. La Bondi soffre solo Dillard in transizione ma riesce a caricare di falli Maspero ed andare poi a segno con Ganeto da tre al termine di un’ottima circolazione. Risponde Dillard dal palleggio e anche Panni spende il suo secondo fallo, la Termoforgia si riporta poi sul -1 con la tripla di Rinaldi. Sono gli attacchi a prevalere in questa fase con le squadre che ribattono colpo su colpo: quattro liberi di Mascolo portano avanti di un punto Jesi, risponde con la stessa arma Fantoni. Infine Mascolo e Campbell si mettono in proprio e con azioni personali chiudono uno scoppiettante primo quarto sul 27 pari.

SECONDO QUARTO: Liberati attacca dal pick n’ roll e scarica in angolo dove Campbell non non sbaglia, dall’altra parte lo stesso fa Santucci senza paura e si resta in parità. Le percentuali di tiro si abbassano un pò, nonostante questo Jesi rimane molto bene in partita grazie al grande lavoro sporco di ‘gregari’ come Baldasso e Santucci (35 pari al 13′). Ferrara prova ad effettuare il primo vero strappo con cinque punti d’alta scuola da parte di Swann, facilitato anche dalle giocate altruiste di Ganeto in attacco. Jesi resta sul -2 con la tripla di Baldasso ma torna ad inseguire perchè la Bondi attacca bene l’area ancora con i suoi americani (44-38 al 16′). Gli ospiti restano attaccati alla partita tornando a contatto grazie a Totè  e Mascolo che riprendono a segnare con continuità. Sempre Mascolo appoggio il nuovo +1 jesino, risponde Panni dalla media ed il primo tempo finisce ancora in pieno equilibrio sul 47-46.

TERZO QUARTO: I lunghi di Jesi, Totè e Maspero segnando subito da tre preceduti da Panni e Swann bravi a battere i rispettivi avversari dal palleggio (52-55 al 22′). Dillard e Totè acuiscono poi le difficoltà ferraresi attaccando con intelligenza i cambi difensivi, la Bondi replica con la consistenza di Fantoni e Campbell mentre Dillard si innervosisce nei confronti di Panni ed arriva a quota quattro falli commessi. Perdta molto importante questa per Jesi la quale resta comunque due possessi avanti grazie alla terza tripla di Maspero nel quarto (58-64 al 25′). Anche i biancoazzurri poi sono costretti a rinunciare, sempre per quattro falli a Swann. Mascolo attacca il canestri per il +6 ospite, replica Fantoni segnando e subendo fallo. Jesi resta avanti nonostante tutto ed esplora la zone 3-2 in difesa mentre in attacco Totè prosegue nella sua giornata di grazia segnando anche da tre trascinando i suoi al 69-76 che chiude il terzo quarto.

ULTIMO QUARTO: La riscossa estense la suona Ganeto con cinque punti consecutivi per il nuovo -2 che ridà inerzia a tutto l’MF Palace. Gli errori aumentano da entrambe le parti, Fantoni batte Lovisotto spalle a canestro e ristabilisce la parità dopodichè Baldasso commette un antisportivo di Campbell in campo aperto e Ferrara torna avanti (79-76 al 34′). Ancora Panni in transizione segna da tre dopo un pregevole assist di Swann ed ora l’inerzia è tutta per la Bondi perchè dall’altra parte Jesi non segna più. Addirittura i padroni di casa arrivano sul +8 con Campbell che torna a segnare da tre, da sottolineare però ancora una volta l’assist di Swann (87-79 al 37′). Jesi si sblocca con i liberi di Mascolo e Dillard ma non riesce a segnare dal campo (parziale di 16-5 aperto) e con un minuto e mezzo da giocare la Bondi va a segno dalla lunetta con Campbell per il nuovo +8. Baldasso sblocca i suoi con una tripla dall’angolo ma il tempo rimasto non è abbastanza per rimontare e Ferrara centra la vittoria, peccato solo per il tap in sulla sirena di Rinaldi che pareggia la differenza canestri sul punteggio di 94-88.

Bondi Ferrara – Termoforgia Jesi 94-88 (27-27, 20-19, 22-30, 25-12)
Bondi Ferrara: Folarin Campbell 26 (7/13, 2/5), Tommaso Fantoni 21 (8/10, 0/0), Isaiah Swann 18 (3/5, 3/8), Alessandro Panni 16 (4/4, 2/7), Gabriele Ganeto 7 (2/3, 1/4), Lorenzo Molinaro 6 (1/3, 1/3), Davide Liberati 0 (0/0, 0/4), Ruben Calò 0 (0/0, 0/0), Cesare Barbon 0 (0/0, 0/0), Andrea Mazzoleni 0 (0/0, 0/0), Simone Conti 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 27 – Rimbalzi: 42 13 + 29 (Lorenzo Molinaro 14) – Assist: 15 (Alessandro Panni 5).
Termoforgia Jesi: Leonardo Tote 26 (5/7, 4/5), Bruno Mascolo 17 (3/8, 1/2), Giacomo Maspero 11 (1/2, 3/5), Kevin Dillard 10 (0/2, 1/8), Lorenzo Baldasso 10 (2/3, 2/8), Tommaso Rinaldi 9 (3/7, 1/1), Matteo Santucci 5 (1/1, 1/2), Isacco Lovisotto 0 (0/0, 0/1), Antonio Valentini 0 (0/0, 0/0), Noah Mwananzita 0 (0/0, 0/0), Babacar Kouyate 0 (0/0, 0/0), Preston Knowles 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 19 / 26 – Rimbalzi: 29 7 + 22 (Leonardo Tote 11) – Assist: 17 (Kevin Dillard 7)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy