La Fortitudo Agrigento domina, l’Assigeco senza scampo

0

Buona la prima per la Moncada Energy Group all’esordio del campionato Lega Adecco Silver contro l’Assigeco Casalpusterlengo del Presidente Franco Curioni. Con il risultato di 77 a 70 i ragazzi di coach Franco Ciani hanno battuto la squadra lodigiana, riuscendo a mettere in cassaforte i primi due punti della stagione 2013/2014. Che fosse per la Fortitudo una partita insidiosa, quella contro i rossoblu del coach veneziano Andrea Zanchi, lo si sapeva. L’esordio in casa contro una squadra costruita per essere protagonista nel terzo campionato nazionale, dopo un precampionato travagliato a causa dell’infortunio di Piazza e del ritardato arrivo di Vaugnh dagli Usa, in casa agrigentina era valutato con un alto coefficiente di difficoltà. Ma gli uomini in canotta biancoazzurra sin dalla palla a due hanno mostrato grande determinazione, indirizzando da subito la gara sui binari che hanno condotto alla vittoria. In padroni di casa, in vantaggio per quasi l’intera durata della gara, fatta eccezione di uno sparuto 4 a 5 dopo 1,45, di gioco, hanno avuto la possibilità a metà dell’ultimo quarto di uccidere la partita sul + 14, ma la reazione degli ospiti, con un Arhonalt, top scorer della serata con 22 punti,  micidiale dall’arco dei 6,75, riapre la partita.  Buona partita corale della squadra di coach Ciani con Manuele Mocavero migliore realizzatore della squadra con 18 punti, 8 su 8 dal campo, 9 rimbalzi e 23 di valutazione. Oltre al lungo leccese, protagonista della serata è stato Chiarastella con i suoi 10 punti ma tanta buona difesa contro i temibili Ricci e Bonessio. Mian, chirurgico nel mettere a segno i punti nel momenti topici della gara, ne aggiunge 17 (3 su 5 dai 6.75), Vaughn, in grande evidenza nella prima parte della partita ha messo a referto 14 punti. Infine, Piazza, sebbene non ancora al meglio della condizione, ha mostrato grande classe con delle spettacolari giocate che hanno deliziato il numeroso pubblico presente, fornendo 8 assist ai compagni. Da parte Assigeco oltre al citato Arhonalt, il solito capitan Chumenti porta a casa la prima doppia – doppia della stagione, mettendo a segno 15 punti, arricchiti da 12 rimbalzi e con un ottimo 22 alla voce valutazione. Altrettanto ottimi sono stati i numeri offerti dal cubano Howard Sant-Roos, migliore valutazione della serata (26) nei 37,49 minuti giocati. Mette a referto 15 punti, 8 rimbalzi e 2 assist, 2 recuperi. I quintetti di partenza: la Fortitudo Agrigento con Piazza in cabina di regia, Vaughn e Mian esterni, Chiarastella e Mocavero vicino a canestro. Il Casalpusterlengo parte con il play Masoni dalla panchina, schierando nello starting five il baby Vencato,  la guardia Arhonalt, l’ala piccola Sant-Roos, l’ala grande Ricci e capitan Chiumenti a presidiare l’area vicino a canestro. LA CRONACA I° QUARTO (24-19) – Dopo la palla a due, nei primi due minuti subito in evidenza Vaughn da una parte e Arhonalt dall’altra per il 4 a 4 spezzato da un 1 su 2 di Chiumenti per l’unico vantaggio della serata per gli ospiti (4-5). Mocavero sale in cattedra e, con la complicità dell’americano della Fortitudo, mettono a segno il 5 a 0 per il + 4 biancoazzurro. Continua il botta e risposta tra Arhonalt e Vaughn, ma Sant Roos dall’angolo buca la retina per il -1 (11-10). Risponde Fabio Mian con 5 punti di fila grazie ad una realizzazione dalla lunga distanza e 2/2 a cronometro fermo. Mocavero allunga il distacco con la prima tripla della serata, ma Sant Roos con una penetrazione a canestro e con un gioco da 3 punti dell’ex Quarisa gli ospiti si riportano sul – 5 (19-14). Anello mette gli unici punti della serata, grazie alla tripla del + 8, pareggiata dal comodo layup di Quarisa, abbandonato sotto canestro dalla difesa di casa, e da 1/2 ai liberi di Chiumenti. il vantaggio di 5 punti per La Fortitudo rimarrà invariato fino alla sirena del 10° minuto sul punteggio di 24 a 19. II° QUARTO (17-12) – Il secondo periodo della serata inizia con Mocavero che risponde al primo canestro di Bonessio. Di Viccaro, entrato nel minuto finale del primo quarto dalla panchina, sporca il suo tabellino personale con la tripla del + 8, Vaughn ruba palla a Masoni, subisce un fallo giudicato antisportivo, che consente ai padroni di casa di issare il vantaggio fino al +12 (33-21), grazie al 2/2 del colored agrigentino e il canestro di Di Viccaro assistito da Mian. Coach Zanchi ci vuole parlare sopra e chiama il time out. Al rientro in campo Mian, attaccando in back door, si fa applaudire per un sottomano reverse, ma Arhonalt colpisce dalla lunga per il -11 (35-24). Nei due minuti successivi gli attacchi stentano, ma ad interrompere il digiuno ci pensano Vencato con una penetrazione nel pitturato e Sant Roos con una tripla per il -8. De Laurentiis, grazie ad un delizioso assist di Piazza,  inchioda il canestro che riporta il vantaggio in doppia cifra (39-29), vantaggio mantenuto fino allo scadere del periodo da Chiumenti e Piazza (41-31) III° QUARTO (21-25) – Al rientro dagli spogliatoi le squadre si presentano con gli stessi quintetti di partenza: Arhonalt, uscendo dai blocchi, si fa notare con un efficace jumper a cui risponde  Mocavero con un comodo appoggio a canestro. Chiumenti e Vencato dalla lunetta fanno 2 su 2 e portano a due possessi pieni lo svantaggio dello la loro squadra, ma Mocavero sotto canestro e Vaughn, innescato da un assist schiacciato di Piazza, riportano la distanza sulla doppia cifra (47/37). Sempre Mocavero su scarico del play bolognese della Fortitudo mette la seconda tripla, ma i lodogiani con un 4 a 0 griffato da Sant.Roos e Masoni si riporatno a – 6. Ciani chiama il time out ed alla ripresa dei giochi Chiarastella firma 5 punti (tripla e 2/2) che riporta sul +11 la sua squadra (55/44). Il cubano dell’Assigeco lascia sul posto in 1vs1 Vaughn, andando a depositare la palla a canestro, ma lo spettacolo di Piazza continua a deliziare il pubblico del PalaMoncada fornendo l’assist a Chiarastella per il 57 a 46. Dopo 4 punti messi a segno dal capitano dei rossoblu, Mian si rende protagonista in un coast to coast che vale il +9.(59-50) Un fallo antisportivo fischiato a Di Viccaro su Sant Roos consente il riavvicinamento degli ospiti a -5. Il periodo si chiude con 1/2 di Vaughn per il 62 a 56 per l’Agrigento. IV° QUARTO (15-14) – Buono inizio nel quarto finale dei ragazzi di coach Ciani, autori di un 5 a 0 ad opera di Giovanatto grazie ad un assist no look di Anello ed una tripla di Fabio Mian. Botta e risposta tra Chiumenti e Mocavero, ma ad allungare sul +14 ci pensa ancora Mian dalla lunga distanza. Coach Zanchi non ci sta, chiama time out per scuotere i suoi ragazzi e gli effetti si vedono al rientro in campo. Dopo un 2/2 di Chiumenti, con uno scatenato Arhonalt, gli ospiti si riportano sotto, erodendo gran parte del patrimonio accumulato dai padroni di casa con 2 triple consecutive firmate dalla guardia americana dell’Assigeco. Chiarastella interrompe con 1/2 ai liberi, ma Arhonalt colpisce ancora dall’arco per il -5 (73-68). Ma la Fortitudo Agrigento non ci sta a farsi scappare di mano una partita condotta sin dall’inizio, e con il duo Chiarastella – Mian mette in ghiacciaia la partita con un 4 a 0 per il 77 a 68. La contesa si chiude sul 77 a 70 con il sottomano di Chiumenti dopo l’ennesimo rimbalzo offensivo catturato. “Questa partita ci ha messo davanti  una squadra di prima fascia – esordisce coach Ciani – squadra che punta assolutamente alla prima metà della classifica e, quindi, avere ottenuto un successo ed averlo ottenuto stando costantemente avanti significa avere condotto, avere avuto sotto controllo il ritmo e l’andamento della gara. Sono segnali importanti, ma con la consapevolezza che molte cose tecniche sono ancora da fare, molte cose sono da limare e da migliorare. Però, oggi ci pigliamo i due punti e da martedì riprendiamo a lavorare per questa crescita che sarà indispensabile, perché ogni settimana avremo davanti un avversario forte in questo campionato difficilissimo. Dobbiamo crescere, continua il coach della Fortitudo, dobbiamo fare una pallacanestro che diverta, che sia redditizia, che piaccia al nostro pubblico, vincendo più partite possibili, cercando di essere protagonisti in una fascia di campionato, che sia una fascia nobile. Poi, tutto quello che di diverso arriverà noi saremo lieti, però vogliamo essere tra coloro che combattono nella prima metà della classifica, ma sappiamo che dobbiamo fare ancora dei passi in avanti per avere la possibilità di giocarci queste chances”. La Fortitudo Agrigento domenica prossima 13 ottobre affronterà la prima trasferta della stagione a Reggio Calabria. L’Assigeco al Campus di Codogno riceverà la visita del Nord Barese Corato di coach Giulio Cadeo.. Moncada Energy Group Agrigento – Assigeco Casalpusterlengo 77-70 (24-19; 41-31; 62-56) Moncada Energy Group Agrigento: Piazza 2, Vaughn 14, Mian 17, Chiarastella 10, Mocavero 18, Di Viccaro 5,  Anello 3, Giovanatto 6,  De Laurentiis 2, Portannese n.e . Coach Ciani Assigeco Casalpusterlengo: Vencato 4, Masoni 5, Quarisa 4, Ricci, Chiumenti 15, Rossato, Vencato 4, Sant- Roos 15, Donzelli, Bonessio 5, Arhonalt 22. Coach Zanchi.

Fotogallery a cura di Calogero Montana Lampo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here