La JuveCaserta espugna Forlì e ottiene la terza vittoria esterna del campionato

La JuveCaserta espugna l’Unieuro Arena con il punteggio di 77-80e, pur priva dell’americano Allen, ottiene la terza vittoria esterna su tre del campionato. Brutta prova dei padroni di casa che, rientrati in gara nell terza frazione, non riescono a trovare il supplementare sul tiro sbagliato da Giachetti sulla sirena.

di Simone Santolini

Reduce dallo scivolone esterno a Mantova, l’Unieuro cerca 2 punti che possano riportarla a respirare aria di alta classifica mentre gli ospiti della JuveCaserta cercano di uscire dalle sabbie mobili del fondo di una cortissima classifica.
Ospiti che catturano il primo pallone ma occorrono un fallo e un’infrazione di 24″ prima che Sousa trovi il primo canestro della gara. Forlì colpisce per due volte dall’arco con Ndoja e Watson ed è avanti 7-4. Caserta, priva dell’americano Allen, prima pareggia con il 2+1 di Giuri, poi approfitta del secondo fallo e conseguente uscita di Rush, per provare a scappare, arrivando ancora con Giuri al +7 (11-18). Nella consueta girandola di cambi del finale di quarto, coach Dell’agnello pesca punti di Benvenuti che riporta Forlì ad un possesso di distanza e il primo quarto si chiude 17-20. Rush torna subito in ritmo con la tripla del pareggio poi Marini e Bruttini a cui rispondono Giuri e Sousa mantengono la contesa in equilibrio. Caserta sfrutta un paio di brutte difese, vince la sfida a rimbalzo e trova il massimo vantaggio a +13 (29-42) sul canestro di Carlson. Marini ritrova il canestro per Forlì ma nel finale Turel ristabilisce le distanze e le squadre raggiungono gli spogliatoi con la JuveCaserta avanti all’Unieuro arena sul 32-43.
Forlì riparte difendendo forte e Caserta impiega quasi 3 minuti per trovare il primo canestro e quando lo fa con Carlson, l’Unieuro è già a -8 (38-46). Forlì fatica ad attaccare la zona schierata da Gentile ma 6 punti consecutivi di Benvenuti seguiti dal canestro di Watson valgono il sorpasso (54-53) nel finale di frazione ma Carlson manda tutti all’ultimo riposo con i suoi avanti 54-55.
Sono ancora i lunghi di casa a fare la voce grossa e tenere Forlì a galla ma l’Unieuro non riesce a piazzare la zampata decisiva e quando nelle battute finali il punteggio galleggia sul possesso pieno di svantaggio, i falli sistematici della difesa Unieuro trovano il percorso netto dalla linea della carità dei giocatori di Caserta che concedono però il pallone del possibile supplementare che però Giachetti, sul probabile contatto subìto, sbaglia , sancendo la terza vittoria in trasferta su tre partite vintr per gli uomini di coach Gentile.

Unieuro Forlì – Sporting Club Juvecaserta 77-80 (17-20, 15-23, 22-12, 23-25)
Unieuro Forlì: Pierpaolo Marini 21 (6/10, 2/7), Maurice Watson jr 14 (5/7, 1/3), Davide Bruttini 13 (4/9, 0/0), Lorenzo Benvenuti 12 (3/4, 0/1), Klaudio Ndoja 7 (2/4, 1/7), Jacopo Giachetti 7 (2/4, 0/2), Erik Rush 3 (0/1, 1/7), Luca Campori 0 (0/0, 0/0), Danilo Petrovic 0 (0/0, 0/2), Kaspar Kitsing 0 (0/0, 0/0), Samuel Dilas 0 (0/0, 0/0), Giulio Zambianchi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 22 – Rimbalzi: 26 13 + 13 (Davide Bruttini 7) – Assist: 13 (Jacopo Giachetti 4)
Sporting Club Juvecaserta: Michael Carlson 23 (5/9, 2/7), Marco Giuri 16 (4/7, 1/5), Norman Hassan 16 (0/2, 3/5), Paolo Paci 14 (5/8, 0/0), Mirco Turel 7 (2/2, 0/0), Dimitri Sousa 4 (2/3, 0/1), Tommaso Bianchi 0 (0/0, 0/1), Andrea Valentini 0 (0/0, 0/0), Davide Mastroianni 0 (0/0, 0/0), Seth edwin Allen 0 (0/0, 0/0), Marco Cusin 0 (0/0, 0/0), Alessio Iavazzi 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 26 / 34 – Rimbalzi: 31 8 + 23 (Norman Hassan 11) – Assist: 11 (Marco Giuri 6)

Carlson

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy