La legge del Ruffini non fa sconti alla Viola, Torino torna a graffiare

0

TORINO – Il punteggio è sin troppo severo per la Viola di Ciccio Ponticiello, che ha  giocato alla pari per due quarti e mezzo, ma la Pms del Pilla si riscatta dopo lo scivolone di Poggio Rusco  con un ultimo quarto di pura leadership. Una grande prestazione sotto gli occhi di un big come Myers divertito e vede avvicinarsi sempre più i play off.

PRIMO QUARTO – Starting five composto da Piazza, Fabi, Fontecchio, Rugolo ed Ammannato per gli ospiti, assente per la ZeroUno Viglianisi, bloccato da un’infiammazione al ginocchio, Pillastrini manda sul parquet Wojciechowski, Evangelisti, Tommasini, Gergati e Baldi Rossi. I primi minuti sono di studio, è l’ex Fontecchio a rompere il ghiaccio per la Viola, per Torino Kuba scrive i primi 3 a referto (gioco da tre punti). Gergati trova il piazzato dalla media, Piazza e Rugolo dalla lunetta riportano avanti la Viola al 5’ (7-6). Sul fronte opposto si mette in evidenza Baldi Rossi che conquista il rimbalzo offensivo e segna in semigancio , la Viola fa girare bene la palla e segna ancora nel pitturato con Ammannato.L a partita è vibrante ed intensa, Pillastrini fa entrare Parente, Piazza e Ammannato su invito di Fontecchio da post basso spingono avanti Reggio Calabria. Kuba realizza dall’arco, Fontecchio dimostra di trovarsi ancora a suo agio al Ruffini e schiaccia. Inizia l’ultimo giro di lancette del quarto con il canestro di Kuba dalla media e Tommasini che realizza a cronometro fermo, Torino impatta 14-14.

SECONDO QUARTO – Si comincia con Wojciechowski a bersaglio dalla lunetta, Germani apre le marcature per la Viola con un bel movimento spalle a canestro. Kuba delizia i Rude Boys con una schiacciata, replica un Caprari chirurgico dalla lunga. Si sbaglia molto, ma le emozioni non mancano : Sandri con un volo plastico rifila una stoppata, Gergati colpisce in penetrazione, Sabbatino trova un varco tra le maglie gialloblu, Evangelisti bussa per due volte dai 6e75. Torino conduce la lotta a rimbalzo, ma è Reggio Calabria ad interrompere il digiuno con Fabi in contropiede. La Pms trova ancora gloria dalla lunga distanza con Baldi Rossi, i reggini si mantengono in partita con le incursioni di Fontecchio e Fabi. C’è appena il tempo di ammirare una stoppata di Baldi Rossi su Fontecchio, che Torino perde nuovamente palla e Rugolo a sorprende la difesa . Evangelisti scalda ancora la mano dalla lunga, Sandri offre un assist no look di per Kuba che non sbaglia. Nel minuto conclusivo segnano Fontecchio e Tommasini penetrazione, un Piazza ispirato va fino in fondo, Sandri sfida il diretto avversario trovando il piazzato che chiude il quarto sul punteggio di 38 – 33.

TERRZO QUARTO – E’ Baldi Rossi ad aprire le ostilità della ripresa con un piazzato,i primi punti a referto per i reggini li segna Quaglia a cronometro fermo. Caprari infila la difesa gialloblù con una conclusione pesante, Kuba trova un gran canestro nel traffico, Baldi Rossi si conferma in condizione e trova una conclusione dalla media. Per Viola arrivano ancora punti pesanti dall’arco e dalla media firmati dai suoi esterni Fabi e Piazza, la Pms replica con un’iniziativa di Gergati. La Viola si dispone a zona, Baldi Rossi sorprende ancora la difesa ospite,dopo il libero di Quaglia Sandri in transizione trova il sigillo che vale il +6 a 2’ dalla fine del quarto (52 – 46). Parente realizza a cronometro fermo, in un finale viziato dagli errori su entrambi i fronti è Kuba ad arrotondare ancora il vantaggio in favore di Torino che chiude il quarto sul +9 (55 – 46).

ULTIMO PERIODO – Si comincia con Parente che innesca Tommasini, Ponticello chiama il time out dopo un paio di possessi senza esito per gli ospiti. Il divario gialloblù cresce ancora grazie a Parente, Fabi prova a riportare sotto i reggini.Il minibreak di 5-0 per Torino è tutto nelle mani di Tommasini abile a costruirsi le soluzioni giuste. Torino allunga ancora con un coast to coast di Kuba con schiacciata che esalta il pubblico, Fontecchio e Ammannato riportano la Viola a 8 lunghezze dai gialloblù. Tocca a Parente e Gergati ristabilire la distanze, con i canestri di Kuba servito da Parente e di Evangelisti dalla lunga distanza si chiude virtualmente il match. Nei due minuti conclusivi c’è gloria ancora per Baldi Rossi, Quaglia,Piazza ed il giovane Baldasso che realizza una tripla. 80-59 il finale.

ZEROUNO PMS TORINO-VIOLA REGGIO CALABRIA 80-59

(14-14, 38-33, 55-46)


TORINO: Parente 5 (3 ass, 11 val), Tommasini 11 (7 rimb), Baldi Rossi 14 (11 rimb, 23 val), Evangelisti 12 (4/7 da 3), Baldasso 3, Sandri 4 (3 ass), Gergati 9, Wojciechowski 22 (12 rimb, 32 val), Antonietti, Conti. All. Pillastrini. Ass. Comazzi, Canella.


REGGIO CALABRIA: Ricci, Fontecchio 12, Caprari 8, Fabi 11, Sabbatino 2, Piazza 6, Quaglia 5, Germani 3, Ammannato 8, Rugolo 4. All. Ponticiello.


ARBITRI: Riccardo Bianchini, Umberto Tallon.