La nuova Matera di DiLo mette la terza, piegata anche Treviglio

0

Bawer Matera- Remer Treviglio 78-73

Parziali del match: 18-19, 40-26, 56-51

Bawer Matera: Greene 22, Fallucca 7, Richard 13, Bonessio, Migliori 18, Sacco ne, Cucco, Baldasso 5, D’Agostino ne, Paparcone ne, Caroldi 6, Tagliabue 7. Coach Di Lorenzo.

Treviglio: Kyzlink 16, Gaspardo 6, Marino 6, Rossi 12, Turel 7, Sabatini 2, Marusic 3 Slanina 7, Beretta ne, Carnovali 14. Coach Vertemati

Tiri da tre: Bawer Matera 6/18, Treviglio 12/34

Tiri liberi: Bawer Matera 20/25, Treviglio 5/9

Terza vittoria consecutiva per una Bawer Matera che adesso sembra davvero inarrestabile.Battuta fra le mura amiche la capolista Treviglio al termine di una partita davvero al cardiopalma, decisa solo negli ultimi istanti del match, dove in cui però i ragazzi di coach Di Lorenzo hanno tenuto testa con grinta e determinazione all’arrembaggio ospite, portando a casa 2 preziosissimi punti, che fanno morale e classifica.

Matera parte subito bene, con Richard che mette a segno il primo mini break di 4-0, Treviglio accorcia con la tripla di Kyzlink ma è ancora Richard a trovare il terzo canestro consecutivo, Treviglio realizza solo da 3 con Turel che replica al primo canestro di Migliori, poi gli ospiti mettono la freccia con la schiacciata di Rossi e il canestro di Turel (8-9). Il punteggio si muove ad elastico fino al termine della prima frazione di gioco. A Greene, Richard e Migliori, rispondono Rossi, Marusic, Kyzlink e Slanina.

Secondo quarto roboante per Matera che prima rimonta con Baldasso e Greene, poi dopo due minuti di stand-by sale in cattedra Tagliabue e lOlimpia comincia a credere nell’impresa (29-21). Treviglio trova due punti con Gaspardo, poi Matera allunga con lo scatenato Greene un super Baldasso. Treviglio è con le spalle al muro e i biancoazzurri ne approfittano: Greene trova una tripla devastante che manda le due squadre al riposo sul risultato di 40-26.

Al rientro dalle ostilità Treviglio prova a reagire ma Matera tiene testa in modo impeccabile dimostrando di non aver perso la concentrazione: Greene e Fallucca rispondono a Kyzlink e Rossi e mantengono le distanze sul +14 a metà quarto. Poi i locali trovano addirittura il massimo vantaggio con Greene che sfrutta al meglio un fallo tecnico alla panchina ospite. Da quel momento però Matera si spegne e Treviglio ritorna clamorosamente in partita con tre triple consecutive, la prima di Kyzlink e le altre due di Carnovali: 52-46. Matera prova a reagire con gli americani Richard e Greene ma Treviglio si ritrova a meno 5 con il canestro di Gaspardo e la tripla di Turel: 56-51.

L’ultimo quarto si apre con la magia da tre di Carnovali: Treviglio a due punti, Matera trema e Turel firma il pari 56 a 8’50? da giocare. Tagliabue riporta avanti la Bawer dalla lunetta, Treviglio rimonta e tenta la fuga con Gaspardo, Slanina e Carnovali: 58-62. Serve una scossa e la bomba di Migliori è la medicina giusta per rianimare subito la Bawer: 61-62. Ma è solo un fuoco di paglia. Dalla parte opposta Carnovale è spietato, tripla pesantissima e Treviglio di nuovo avanti di 4. Greene segna solo un libero su due, poi Matera rimonta con cinque punti consecutivi di Caroldi: la tripla del sorpasso fa esplodere il Palasassi, Matera a + 2: 67-65. Ma non c’è tempo per festeggiare. Treviglio implacabile dalla lunetta con Rossi, poi arriva la mazzata da tre firmata Marino: 67-70. A 96 secondi dal termine si gioca con il fallo sistematico: Migliori segna solo il secondo tiro a disposizione e Treviglio resta avanti di 2. Matera di nuovo in lunetta a 74” dal termine. Caroldi segna il primo e sbaglia il secondo, Matera a -1 da Treviglio. Turel sbaglia la tripla, Matera ritorna in vantaggio con Greene a 42” dal termine: 71-70. Coach Vertemati chiama time out. Ma Treviglio perde la testa: antisportivo fischiato a Kyzlink, Matera a + 3 con i liberi di Migliori. Si prosegue con il fallo sistematico. Greene mette dentro solo il secondo libero, Matera che può gestire 4 punti di vantaggio negli ultimi 24 secondi. Treviglio comuque non molla e dopo la tripla fallita da Sabatini conquista il rimbalzo in attacco con Gaspardo e trova la tripla della vita con Kyzlink: 74-73 a 13 secondi dalla fine. Matera chiama time out, Kyzlink commette fallo e Migliori mette dentro i due liberi a 10 secondi dal termine: 76-73. Vertemati chiama l’ultimo time out a disposizione ma Gaspardo consegna virtualmente il match alla Bawer con una clamorosa ingenuità in palleggio. Kyzlink commette un altro fallo, Migliori fa esplodere il PalaSassi dalla lunetta: 78-73.

Fotogallery a cura di Roberto Linzalone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here