L’Aurora torna a vincere, vittima Roseto

0

Quella contro Roseto era una partita per Jesi non scontata, data a priori per faticosamente conquistabile. E invece un’Aurora più in forma che mai, nonostante alcune falle che nel secondo quarto hanno rischiato di vanificare un ottimo inizio, ha strappato una vittoria fondamentale agli ospiti abruzzesi facendo sembrare semplice un match contro una squadra con 32 punti in tasca. Difficile scegliere un MVP potendo attingere stasera a una rosa di giocatori tutti più o meno incisivi: la scelta è ricaduta su Davis, ma una nota d’onore va senz’altro a Benevelli, autore di 23 punti (6/9 da 3), 2 assist e 5 rimbalzi, e a Bowers (11 punti, 8 assist, 9 rimbalzi).

Quintetti:
Jesi– Battisti, Maganza, Bowers, Davis, Benevelli
Roseto– Smith, Fultz, Casagrande, Amoroso, Sherrod

PRIMO QUARTO: È Davis a inaugurare il canestro trovando per primo il fondo della retina con un tiro da 3. Casagrande è presto lasciato libero di realizzare in appoggio, quindi Amoroso subisce fallo da Davis e manda a buon fine i tre liberi concessi. Bowers segna per la parità e per il sorpasso, mentre Benevelli raggiunge la doppia cifra con la prima di tre triple ben distribuite lungo il quarto. Jesi adotta una difesa non abbastanza attenta, il che le costa tre possessi offensivi a favore di Roseto e un antisportivo fischiato a Davis, ma l’Aurora non si lascia impaurire e con Bowers ribadisce il vantaggio da dietro l’arco, quindi recupera un pallone che si trasforma nel secondo fallo consecutivo di Sherrod, dopo il quale la compagine abruzzese, ora in bonus, chiama il primo time out del match. Fattori, lasciato libero di tirare dai 6.75, realizza il canestro del -3, ma nell’azione successiva rende vana la sua impresa mandando Benevelli in lunetta che puntualmente manda a segno i 3 liberi. Battisti con il solito cuore recupera un rimbalzo impossibile e un buon gioco di squadra permette a Maganza di realizzare un gancio magistrale Protagonisti della seconda metà di quarto sono Smith, Maganza e Benevelli: il capitano aurorino è presenza imponente e precisa sotto canestro, Benevelli registra 12 punti di cui 3/4 dall’arco e Smith, con mano calda sia da 3 che dalla media, si fa autore di 13 punti (5/6 complessivo), ma non basta ancora a Roseto per il vantaggio, e difatti la sirena suona sul 34-25, su un possesso rubato da Jesi.

SECONDO QUARTO: Inizio di quarto impreciso per Jesi: un parziale di 4-0 a favore di Roseto pesa sulla Termoforgia per i primi 5 minuti, causa imprecisione a canestro ma anche disattenzioni e palle perse (5/7 nel quarto corrente), finché Davis non si decide a sbloccare la situazione degli arancioblù. Time out obbligatorio per coach Cagnazzo dopo la tripla di Radonjic del 36-34. Jesi adotta quindi in attacco ritmi più lenti e all’insegna dell’attenzione, ma in difesa non riesce a contenere Roseto, ormai rientrata perfettamente in partita tanto da toccare finalmente la parità con la tripla di Fattori, lo stesso che per primo strappa il vantaggio ai padroni di casa nell’azione subito successiva. Il quarto è comunque concluso a favore della Termoforgia sul 45-43.

TERZO QUARTO: Il cambio campo, dopo il pericoloso recupero di Roseto nel precedente quarto, è per Jesi tentativo di riscatto, attuato anche con una tripla di Battisti su fil di sirena dei 24”. Un Benevelli mattatore da 3 costringe Roseto a chiamare time out dopo un pesante parziale di 15-5 a metà quarto. Quella che l’UBI BPA Sport Center ha ora di fronte è un’Aurora nuova rispetto a quella disattenta che si è mostrata in alcune azioni del quarto precedente, con una squadra dal gioco compatto e pronto sotto canestro, a rimbalzo, in correzione di tiro, nel far girare il pallone. Contro di lei gioca una Roseto che cerca a tutti i costi di restare in partita e tentare nuovamente il recupero, ma anche il terzo quarto si chiude a favore di Jesi (68-60 dopo tripla insperata di Amoroso sulla sirena).

QUARTO QUARTO: Due triple di Davis fanno da contrappeso al buon gioco degli ospiti, decisi a voler portare a casa la partita ancora aperta per i primi minuti. Smith persiste nel suo ruolo di irresistibile tiratore, ma di fronte a un passivo costante di 10 punti, un capitano avversario che nonostante quattro falli sulle spalle non si tira indietro e un Benevelli inarrestabile dall’arco, non può che riconoscere che il match è meritatamente jesino, conquistato per 87-79.

AURORA BASKET JESI – VISITROSETO.IT ROSETO 87-79

Parziali: 34-25; 45-43; 68-60; 87-79 (34-25; 11-18; 23-17; 19-19)

Aurora Basket Jesi: Alessandri 2, Battisti 5, Scali, Maganza 15, Moretti, Janelidze 4, Bowers 11, Vita Sadi, Davis 27, Benevelli 23, Picarelli. Coach Jesi: Damiano Cagnazzo

Visitroseto.it Roseto: Smith 25, Cantarini n.e., Piazza 3, D’Emilio n.e., Fultz 2, Radonjic 3, Fattori 9, Mariani n.e., Mei 3, Casagrande 8, Amoroso 12, Sherrod 14. Coach RosetoEmanuele Di Paolantonio

Arbitri: Andrea Bongiorni, Angelo Caforio, Angelo Valerio Bramante

Mvp BasketInside: Dwayne Davis (27 punti, 10 assist, 5 rimbalzi))

Fotogallery a cura di Andrea Cusano

Roseto

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here