L’OraSì torna al successo nel derby, Imola battuta con un super terzo quarto

Torna al successo in un derby dopo la sconfitta di settimana scorsa a Forlì .

di Luca Bolognesi, @lucabolla33

Torna al successo in un derby dopo la sconfitta di settimana scorsa a Forlì l’OraSì Ravenna che batte per 87-80 Imola, grazie a un super terzo periodo caratterizzato da un parziale di 22-4. I padroni di casa soffrono soprattutto in difesa nel primo tempo, ma nel secondo riescono a mettere in campo l’aggressività giusta per portare a casa il successo. Risulta positivo anche l’esordio in giallorosso di Tommaso Marino, che segna solo 6 punti, ma facilita molto la buona circolazione di palla e distribuzione dei tiri offerta da Ravenna nella ripresa.

Top scorer è il solito Adam Smith, che segna 27 punti di cui 19 nel secondo tempo, tra l’altro senza forzare troppi tiri, mentre tra i padroni di casa vanno in doppia cifra anche Hairston (13 con 9 rimbalzi), Montano (16, la metà dei quali nel quarto periodo) e Masciadri (12). Per Imola i migliori marcatori sono Bowers e Simioni (19), con il giovane lungo forse un po’ troppo dimenticato in panchina nel secondo tempo, ma l’OraSì porta meritatamente a casa il match dimostrando maggiore energia e vincendo anche la battaglia a rimbalzo per 40 a 31.

OraSì Ravenna – Le Naturelle Imola Basket 87-80 (19-22, 22-22, 24-13, 22-23)

OraSì Ravenna: Adam Smith 27 (4/9, 5/9), Matteo Montano 16 (4/4, 2/4), Josh Hairston 13 (6/12, 0/0), Stefano Masciadri 12 (1/3, 3/5), Luca Gandini 7 (2/3, 0/1), Marco Cardillo 6 (2/6, 0/4), Tommaso Marino 6 (3/4, 0/2), Michele Rubbini 0 (0/0, 0/2), Mikk Jurkatamm 0 (0/0, 0/1), Rafael Baldassi 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Tartamella 0 (0/0, 0/0), Matteo Montgiani 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 13 / 18 – Rimbalzi: 38 14 + 24 (Josh Hairston, Marco Cardillo 9) – Assist: 14 (Tommaso Marino 3)

Le Naturelle Imola Basket: Timothy jermaine Bowers 19 (4/7, 2/5), Alessandro Simioni 19 (8/11, 1/2), B.j. Raymond 14 (1/6, 1/3), Emanuele Rossi 10 (5/7, 0/0), Mattia Magrini 7 (2/3, 1/4), Robert Fultz 6 (0/0, 2/6), Marco Montanari 3 (0/0, 1/2), Nicholas Crow 2 (1/3, 0/2), Saliou Ndaw 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 19 – Rimbalzi: 27 7 + 20 (Alessandro Simioni 10) – Assist: 15 (Robert Fultz 6)

LA CRONACA

Il nuovo arrivato Tommaso Marino parte dalla panchina, con il giovane Rubbini in quintetto, ed è Imola a presentarsi meglio ai blocchi di partenza (2-6). La tripla di Smith vale il 9-10 e, mentre gli ospiti sbagliano ben 3 liberi su 4 in avvio, Hairston segna in contropiede il canestro del pareggio a quota 11. L’OraSì difende con aggressività e trova canestri facili in transizione, con Smith che segna il 17-13, ma nel finale di quarto perde intensità e subisce il buon gioco di squadra avversario. Imola pareggia subito a quota 17 e con la tripla di Montanari allo scadere su chiude il parziale sul 19-22.

Il secondo periodo si apre con la fuga ospite, che sfrutta la sua superiorità nel pitturato per allungare sul 19-26. Masciadri e Smith con le triple riportano sotto Ravenna sul 27-30, ma i padroni di casa faticano in difesa e finiscono sotto in doppia cifra sul 27-38 grazie ai canestri pesanti di Simioni e Magrini. Sono 5 punti consecutivi di Montano a lanciare la nuova rimonta giallorossa (32-38), poi Masciadri risponde a Fultz dalla lunga distanza e il canestro a 8” dalla sirena di Marino vale il -3 sul 41-44 con cui le squadre tornano negli spogliatoi.

In apertura di secondo tempo Imola piazza uno 0-5 con la tripla di Fultz e un canestro di Simioni, ma l’OraSì aggiusta la difesa e gira la partita. Segna da 3 Masciadri, poi si accende Hairston che firma anche il sorpasso sul 54-53. Smith segna la tripla del 57-53 e il parziale prosegue con i padroni di casa che sfruttano il bonus per andare a segno dalla lunetta, prima che un’altra bomba di Smith, segnata al termine di una pregevole circolazione di palla, regali la doppia cifra di vantaggio ai giallorossi sul 63-53. Il parziale giallorosso è di 22-4, e nell’ultimo minuto gli ospiti riescono solo a tornare a -8 sul 65-57 con cui termina il terzo quarto.

La tripla di Raymond rilancia Imola in avvio di quarto periodo per il 65-60, ma Smith ricambia gli avversari con la stessa moneta, poi è Marino a respingere un nuovo tentativo di rimonta con il canestro del 71-64. Ci pensa Montano a chiudere la partita con prima la tripla del 77-64, poi il canestro e fallo in contropiede dell’80-64, chiudendo un parziale di 11-0. La risposta di Imola, che piazza uno 0-6 (80-70) e torna in singola cifra di distacco con la tripla di tabella di Bowers, è tardiva. Lo stesso Bowers mette anche il canestro da 3 dell’85-80, ma non c’è più tempo per riaprire la partita, con i liberi di Smith che fissano il punteggio finale sull’87-80.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy