L’Orlandina ha la meglio su un’Assigeco dura a morire

Piacenza parte forte e resta avanti nei primi 20’, con l’Orlandina che si porta avanti solo nel terzo quarto, ma riesce a essere più lucida negli ultimi minuti e vincere il match.

di Salvatore Scarlata

Alla palla a due l’Orlandina si presenta con Laganà, Floyd, Taflaj, Johnson e Fall, mentre l’Assigeco Piacenza schiera Cesana, Carberry, Formenti, Mc Duffie e Molinaro.

I primi minuti di gioco sono caratterizzati da un grande equilibrio in campo, con Piacenza che riesce a stare sempre sopra nel punteggio, e con i ragazzi di coach Sodini che, sostenuti da un ottimo Floyd (15 nei primi 10’) si tengono sempre aggrappati al match. Ma Piacenza si porta sul massimo vantaggio dopo 8’ sul 15-26, con l’Orlandina che prova a rifarsi sotto, chiudendo il primo parziale sul 23-28.

I ragazzi di coach Salieri nel secondo parziale continuano a tenersi sopra nel punteggio, respingendo continuamente le prove di rimonta da parte dell’Orlandina, e coach Salieri è costretto al time-out sul 37-41. La coppia di americani piacentina continua a macinare punti, e i paladini che con Floyd (24) riescono a tenersi a galla, non riescono però mai a andare in vantaggio, chiudendo i primi 20’ sul 41-45.

Parte molto bene l’Orlandina nel terzo quarto, riuscendo a dettare il proprio ritmo, e trascinata da Taflaj e Johnson, si porta per la prima volta avanti nel punteggio sul 52-51. I paladini riescono a mantenere il vantaggio, con un’ottima difesa e alte percentuali dal campo, e una tripla di Gay porta il punteggio sul 60-57, con 3’ da giocare nel terzo quarto. Taflaj piazza un 5-0 personale, e sul 64-59 coach Salieri è costretto al time-out. È ancora Taflaj a trascinare i paladini, che riescono a chiudere il terzo parziale in vantaggio sul 67-63.

Il quarto quarto ha inizio con Piacenza che piazza un parziale di 7-0 riportandosi in vantaggio sul 67-70. I paladini hanno varie opportunità di riportarsi in vantaggio, ma qualche errore di troppo costringe coach Sodini a chiamare time-out sul 73-74. Esce molto bene l’Orlandina dal time-out, che con una tripla di Laganà e 2 tiri liberi di Floyd si riporta in vantaggio sul 78-74 con 4’ da giocare. Piacenza non ci sta, e prima con McDuffie, e poi con Formenti dai 6,75 si riporta in vantaggio nel punteggio sul 80-83, con 1’,30’’ da giocare. Taflaj si procura un fallo importantissimo, e dalla lunetta riporta il punteggio in parità a quota 83 con 1’ da giocare.  McDuffie sbaglia, Floyd recupera e dalla lunetta riporta l’Orlandina in vantaggio, costringendo coach Salieri al time-out sul 85-83, con 40’’ da giocare. Un’ottima difesa paladina costringe McDuffie alla palla persa e Johnson dalla lunetta porta i paladini sul 87-83. McDuffie perde un’altra palla e Johnson dalla lunetta porta i paladini sul 89-83, McDuffie poi mette la tripla che chiude il match sul 89-86.

Orlandina Basket Capo d´Orlando – UCC Assigeco Piacenza 89-86

Orlandina Basket: Taflaj 14, Gay 4, Floyd 32, Laganà 9, Johnson 19, Del Debbio, Triassi, Ravì, Fall 9, Lo Iacono, Moretti 2, Dore

Assigeco Piacenza: Mc Duffie 32, Voltolini, Poggi 3, Molinaro 10, Formenti 10, Gajic, Guariglia 4, Massone 2, Carberry 20, Cesana 5.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy