Lucca piega Mantova, ok l’esordio di Vale Circosta

0

Arcanthea Pallacanestro Lucca – Dinamica Mantova 100-84

ARCANTHEA: Deloach 25, Panzini 12, Sgobba, Valenti 15, Santarossa 10, Motta ne, Manni ne, Banti 9, Circosta 12, Conger 17. All. Mecacci

DINAMICA: Jefferson ne, Veccia, Lamma 4, Clemente 10, Ranuzzi 18, Nardi 15, Alibegovic 9, Pignatti 15, Allodi 6, Losi 7. All. Morea

ARBITRI: Capurro, Yang Yao e Capotorto
NOTE: parziali 25-25, 47-43, 68-64. Spettatori 900 circa Fallo tecnico a Valenti al 16’20” e a Ranuzzi 37’42”. Fallo antisportivo a Losi al 37’42”.

L’Arcanthea torna al successo nel giorno in cui fa esordire Valerio Circosta. Una vittoria importante che interrompe la striscia negativa di tre sconfitte, rilancia la stagione dei lucchesi e dimostra il valore di un gruppo che fino a tre settimane fa si trovava a ridosso delle prime.

Mecacci sceglie di partire con il quintetto delle ultime gare – Panzini, Deloach, Conger e Banti – e l’incontro si gioca subito su ritmi altissimi. Il primo tentativo di fuga è dell’Arcanthea che allunga 11-5 e poi 18-11 con una tripla di Panzini. Ma gli ospiti sono in partita, pescano Nardi ispirato e rimontano punto su punto fino al sorpasso con un gioco a due tra Losi e Clemente (18-20).

Circosta entra nel secondo quarto e distribuisce subito un paio di palloni importanti fino all’assist ancora per Panzini che dall’arco segna il 39-30. All’intervallo mancano ancora più di 5 minuti e la sensazione è che possa essere l’allungo giusto ma gli ospiti reagiscono ancora, chiudono la difesa e recuperano punto su punto con un parziale di 13-0 (39-43) che ribalta l’inerzia dell’incontro.

L’Arcanthea però non si ferma, reagisce e trova un ottimo contributo da Santarossa dalla panchina. Così nel viene fuori un incontro giocato punto a punto con il 55-55 che diventa 68-68 in avvio di ultimo quarto e 80-79 a 4 minuti e mezzo dalla fine.

Da quel momento l’incontro diventa un monologo biancorosso con Valenti che dà il via in area, Deloach e Conger che spingono in penetrazione e Santarossa che mette la tripla del +9 (88-79) che dà il via libera all’allungo finale. – Alfredo Susanna: «Ringrazio il pubblico e i miei giocatori che sono stati stupendi».

– Matteo Mecacci: «Voglio dedicare questa vittoria a una persona della quale non faccio il nome che mi è stata molto vicina in questa settimana e che ringrazio. Stasera contava soltanto vincere e devo dire che i miei giocatori hanno fatto vedere una bella pallacanestro in attacco; durante la settimana, dove finalmente ci siamo potuti allenare meglio e si è visto, abbiamo privilegiato la fase offensiva per inserire Circosta. Valerio ha giocato un match positivo, così come importante è stato l’apporto di Santarossa dalla panchina; alla fine siamo riusciti a limitare le loro bocche da fuoco, rispettando il piano partita per quando riguarda il perimetro, un po’ meno in campo aperto. Siamo stati quasi sempre avanti, e questa volta nel finale abbiamo avuto più benzina degli avversari, esattamente il contrario della partita con Matera».

Questa partita ci dà una nuova dimensione e tanta fiducia in più, sono stati importanti i minuti successivi al time out sul 57 pari, quando abbiamo fatto un parziale di 6-0 che ci ha permesso di gestire meglio la partita, e devo dire che il rischio preso nel tenere in campo Deloach quando ha commesso il quarto fallo ha pagato, Deloach è stato bravo a non farsi attaccare e noi siamo riusciti a mantenere l’inerzia del match”.

Fotogallery a cura di Claudio Tosi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here